Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Come scegliere i pannolini per gatti e farglieli indossare?

gatto con pannolino advice

Consigli sull'utilizzo dei pannolini per gatti.

© Shutterstock

Se il gatto è incontinente, durante il ciclo mestruale ed in seguito ad operazioni, può essere utile l’uso del pannolino: di seguito una guida su quando e come si utilizzano i pannolini per gatti.

Di Serena Esposito

Pubblicato il 07/03/20, 00:00

Il pannolino per i nostri amici a quattro zampe è sempre un po' ostico, ma alcune volte il suo utilizzo si rende necessario: in questo articolo parleremo di pannolini per gatti, quando utilizzarli, quali scegliere, e come fare per convincere Micio ad indossarli senza causargli eccessivo disagio.

Quando è il caso di usare i pannolini per gatti?

I pannolini possono essere utili in diverse occasioni, per evitare che il gatto sporchi letti e divani, in determinate situazioni, ma anche per evitare che una ferita venga a contatto con germi rischiando un’infezione.

I pannolini per gatti possono dunque essere usati per varie ragioni:

  • se il gatto è anziano e quindi incontinente, o se soffre d’incontinenza;
  • se la gatta ha il ciclo;
  • se il cucciolo di gatto non ha ancora imparato ad usare la lettiera;
  • se il gatto ha subìto un trauma per il quale risulta impossibilitato a muoversi (gatti disabili e/o paralizzati);
  • durante la convalescenza dopo un’operazione od una infezione.

Come mettere il pannolino al gatto?

I pannolini in vendita nei negozi di animali sono provvisti di foro per la coda, e risultano abbastanza agevoli da far indossare a Micio; ecco come fare per mettere il pannolino al gatto:

1.    Inserire il pannolino dalla coda, facendola passare all’interno del foro;
2.    Sistemare la patta anteriore e quella posteriore;
3.    Attaccare le linguette che sporgono dalla patta anteriore, a quella posteriore, cingendo la vita del gatto.

Se invece vuoi provare metodi alternativi, scopri come abituare il gatto al wc!

Quali pannolini scegliere per i gatti?

A parte l’azienda Giapponese che ha da poco messo sul mercato dei pannolini specifici per i gatti in calore e gatti incontinenti, si possono utilizzare anche quelli per bambini o quelli a mutandina in vendita per i cani con ciclo mestruale, nei negozi di animali.

È importante scegliere la taglia giusta in modo che il gatto non si senta costretto all’interno del pannolino o, al contrario, non gli risultino impediti i movimenti a causa dello spostarsi di quest’ultimo perché troppo largo.

Per assicurarsi di scegliere la tipologia e la taglia giusta per lo specifico problema di Micio, rivolgersi al veterinario, che saprà indicare la scelta migliore.

Se invece vuoi un consiglio sul tipo di lettiera, leggi il nostro articolo dedicato!

I prezzi dei pannolini per gatti

I pannolini per gatti hanno costi che possono variare secondo la misura, il modello e la marca. In commercio si trovano sia pannolini usa e getta che lavabili, da riutilizzare tutte le volte che ce ne è bisogno.

Per quanto riguarda i pannolini usa e getta, essi si vendono in confezioni contenenti un certo numero di pannolini monouso, per averne sempre una scorta. 

Nel caso in cui non vi fossero negozi forniti dell’articolo nelle vicinanze, si può scegliere di acquistare pannolini per bambini ed adattarli all’uso del gatto, tenendo sempre bene a mente tuttavia, che è più opportuno scegliere quelli specifici per animali.

A proposito di prezzi, sai quanto costa mantenere un gatto?

Come fare dei pannolini per gatti fai da te con quelli dei bambini?

Se c’è un bimbo in casa e i pannolini non mancano, si può scegliere di adattarli per evitare sprechi, assicurandosi che siano della taglia giusta.

In ogni caso per adattare i pannolini in vendita per i neonati per il tuo gatto basterà sceglierne una confezione della taglia più comoda per Micio e apportare una modifica.

Con le forbici incidere un taglio al centro del pannolino, verso il retro: può essere utile verificare bene le distanze misurando momentaneamente il pannolino al gatto, ed indicando con un segno dall’esterno, il punto in cui tagliare.

Allargare il taglio, in modo che la coda del gatto possa uscire in maniera agevole dal foro e in modo che non risulti fastidioso per l’animale.

Riflessioni sull’uso del pannolino nel gatto

A prescindere da quale tipologia di pannolino si intenda utilizzare, è bene rammentare che gli animali, a differenza dei cuccioli d’uomo, malsopporteranno qualsiasi tipo di costrizione fisica di questo genere, per cui è consigliabile, ove possibile, utilizzare piuttosto i tappetini assorbenti per animali, in vendita nei negozi appositi.

Essi avranno la stessa efficacia del pannolino indossato, assorbendo liquidi e prevenendo al padrone i disagi causati dallo sporco, senza violare l’animale.

È importante rammentare anche che tenere un animale con il pannolino indossato significa causare irritazioni cutanee e possibili infezioni nelle zone interessate per la presenza prolungata dei bisogni all’interno del pannolino: ricorrere pertanto all'uso del pannolino per gatti solo se strettamente necessario.

E non dimenticate di chiedere sempre il parere del veterinario prima di prendere qualsiasi iniziativa.