Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Come pulire casa quando si ha un'allergia ai gatti?

donna allergica ai gatti pulisce con l'aspirapolvere il divano di casa su cui è seduto un gatto advice

Esistono vari passi per pulire casa e ridurre l'allergia ai gatti.

© Shutterstock

L'allergia ai gatti è una delle più comuni in Italia. Problematica per i proprietari di gatti, impone rigide norme igieniche al fine di ridurre le quantità di allergeni presenti all'interno della casa. A cominciare da una meticolosa pulizia della casa!

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 26/10/20, 22:28

Pulire casa per ridurre l'allergia ai gatti è un passo fondamentale! Tuttavia, se le pulizie domestiche quando si ha un animale in casa non sostituiscono un regolare controllo medico, fanno parte della serie di strumenti che permettono di combattere l'allergia al gatto, in particolare se si vive con lui.

Pulire la casa  quando si ha un'allergia ai gatti è uno dei modi più basilari per ridurre le reazioni allergiche: minore è la concentrazione di allergeni nel tuo ambiente, più i sintomi si attenuano.

Sei allergico ai gatti? Prendi un gatto anallergico!

Pulire casa in questo modo per limitare l'allergia ai gatti

Oltre alle classiche terapie utili a combattere l'allergia ai gatti nonché i suoi fastidiosi sintomi, è importante mantenere pulire casa per limitare gli allergeni.

La corretta frequenza della pulizia di casa se si è soggetti allergici ai gatti dipende dall'intensità delle reazioni e dal tempo a disposizione. Più pulisci, più gli allergeni saranno limitati.

1. Cambia l'aria di casa

La ventilazione naturale deve essere giornaliera per rinnovare e purificare l'aria interna alla casa. È preferibile eseguire questa operazione almeno 10 minuti mattina e sera.

2. Passa l'aspirapolvere adeguatamente

In linea di massima, passare l'aspirapolvere a giorni alterni è una soluzione efficace, integrata da una pulizia profonda settimanale.

Anche se il tuo gatto non entra nella camera da letto, ricorda di passare l'aspirapolvere sul materasso, ogni volta che la biancheria da letto viene cambiata.

Scegli un aspirapolvere potente e con filtro HEPA

L'aspirapolvere è uno degli accessori più essenziali per liberare la casa dai suoi allergeni. In caso di allergia al gatto, opta per un modello potente, soprattutto se disponi di pavimenti tessili.

Gli aspirapolvere con sacco possono lasciar sfuggire alcuni allergeni quando si cambiano i sacchetti, ma il processo è considerato più igienico rispetto allo svuotamento di un aspirapolvere senza sacco.

Particolarmente adattati alle allergie, i filtri HEPA (acronimo di High Efficiency Particulate Air Filter, ovvero "sistema di filtrazione molto efficiente") hanno uno standard europeo che ne garantisce la capacità di filtrazione: catturano e trattengono almeno l'85% delle particelle fini sospese nell'aria per un filtro H10, e almeno il 99,99% per un filtro HEPA H14 , il più efficiente attualmente.

In caso di allergia ai gatti, l'ideale sarebbe equipaggiare il tuo aspirapolvere, così come un eventuale purificatore d'aria, di questo importante sistema di filtrazione. I filtri devono essere lavati o cambiati ogni 6-12 mesi, a seconda del modello, per mantenerne l'efficacia.

3. Lava i pavimenti di casa delicatamente, ma accuratamente

Oltre all'aspirapolvere, la pulizia dei pavimenti rimuove molti allergeni, soprattutto sulle superfici lisce.

Tuttavia, fai attenzione a non utilizzare alcun prodotto domestico allergenico! Prova a pulire casa con acqua e ingredienti naturali, ecologici ed economici, quali:

  • sapone nero;
  • aceto bianco;
  • bicarbonato di sodio.

In tutti i casi non trascurare nessuna superficie: piani di lavoro, mensole, mobili, armadi e i loro interni.

Allergia al gatto: adatta gli spazi

Sia per semplificare le pulizie che per ottimizzarne l'efficacia in caso di allergia al gatto, a volte sono necessari alcuni aggiustamenti. Il più semplice? Limitare le superfici che trattengono gli allergeni e / o sono difficili da pulire, a cominciare dai tessuti.

Se puoi, oltre a pulire casa con i gesti contro l'allergia ai gatti, sostituisci tappeti e moquette con pavimenti lisci come il vinile o le piastrelle. Sostituisci anche le tende in tessuto con delle tapparelle avvolgibili, e le poltrone o i divani in tessuto con modelli in pelle o equivalenti.

Per gli stessi motivi, evita i vani aperti: gli allergeni, in particolare i peli di animale, vi si accumulano più velocemente di quanto vengano puliti. Preferisci armadietti, cassetti, scaffali e altri spazi di stoccaggio chiusi.

Cogli inoltre l'occasione per ridurre il più possibile l'ingombro: meno oggetti ci sono, meno allergeni vi si accumulano e pulire casa per combattere l'allergia ai gatti sarà più semplice.

Igienizza la camera da letto per ridurre gli allergeni

Per limitare la quantità di allergeni presenti nella camera da letto, è fondamentale attuare alcune azioni in merito:

1. Proibisci l'accesso al tuo amico a quattro zampe nella tua stanza. Ciò a volte richiede un minimo di constanza poiché alcuni gatti non apprezzano i divieti, ma permette di preservare la qualità del sonno, fondamentale per il corretto funzionamento del sistema immunitario, e quindi, utile per poter combattere al meglio le allergie.

2. Tieni chiusa la porta della camera da letto. Per fare ciò, è importante non cedere al miagolio del gatto e, se necessario, adotta qualche trucchetto, come ad esempio:

  • Lasciare delle tazze con aceto bianco o succo di limone o spruzzare uno questi ingredienti nella stanza possono dissuadere gli animali domestici dall'entrare;
  • Utilizzare dei deterrenti delicati, come i repellenti sensibili al movimento, che emettono un soffio d'aria quando il gatto si avvicina.

3. Infine, prendi l'abitudine di spogliarti in bagno o in un'altra stanza per lasciare fuori i vestiti coperti di allergeni del gatto, se hai vietato la stanza al tuo gatto.
Per lo stesso motivo, fai il bagno o la doccia preferibilmente la sera e spazzola i capelli prima di andare a letto. 

La pulizia non sarà sufficiente per far sparire un'allergia al gatto, figuriamoci curarla. I risultati possono anche differire a seconda dell'abitazione, della sensibilità delle persone con allergie e dell'intensità dell'allergia stessa.

Tuttavia, il fatto di avere gli interni della casa più sani non può che essere positivo sulla qualità della vita!

Leggi anche