Cerchi cibo per i tuoi pet? Clicca qui

Pubblicità

Come prendersi cura dei cani in inverno?

cane-bianco-con-sciarpa-nella-neve-in-inverno

Tutto ciò che devi sapere su come proteggere i cani in inverno.

© Shutterstock

I consigli per aiutare i cani in inverno a vivere meglio i mesi con temperature rigide: tutto quello che bisogna sapere per proteggerli dal freddo.

Di Ilenia Colombo

aggiornato il 08/02/21, 15:39

Non tutti i cani soffrono il freddo allo stesso modo: la sensibilità dei cani in inverno alle basse temperature varia in funzione alla razza, alla taglia e all’età. Ma in generale, il cane è un animale resistente e spesso preferisce il freddo al caldo eccessivo.

Devi comunque essere sempre vigile, fornire al tuo cane una protezione dal freddo e non sopravvalutare la sua resistenza alle basse temperature. Questo ed altri consigli in questo articolo!

L'alimentazione del cane in inverno

Saper nutrire al meglio i cani in inverno è fondamentale per preservare la loro salute. Il fabbisogno energetico del tuo amico a quattro zampe sarà maggiore al diminuire delle temperature.

In effetti, i cani in inverno consumano energia per combattere il freddo. Naturalmente, molti animali domestici tenderanno ad avere più fame in inverno e in seguito pretenderanno un po' più di cibo, presi dall'abitudine.

Dovrai prendere in considerazione questo fenomeno in modo variabile a seconda del suo stile di vita e del luogo in cui vivete.

Più le temperature sono basse, più il cane necessiterà maggiori quantità di cibo. ©Shutterstock

I cani che trascorrono la maggior parte del loro tempo all'aperto, come i cani di utilità sociale e i cani che effettuano molto esercizio fisico e sport come l'agility o la caccia necessitano un adattamento, durante l'inverno, della loro assunzione di cibo.

Cosa dare da mangiare a un cane che sta spesso all'aperto?

Nel caso in cui i cani in inverno vivano all'esterno, gli deve essere data più energia da "bruciare" durante la stagione invernale perché il loro corpo deve combattere contro il freddo.

È necessario aumentare la razione di cibo dal 10 al 20% a seconda delle condizioni meteorologiche e dell'attività dell'animale.

Per i cani molto attivi, sarebbe anche consigliabile passare a un cibo più energico se non è già quello che mangiano.

Puoi anche considerare di dare al tuo cane una cura probiotica per aiutare a rafforzare il suo sistema immunitario durante la stagione fredda.

Se invece i cani in inverno sono sedentari o vivono in casa?

Per i cani che vivono con noi in città, non è consigliabile aumentare l'assunzione di cibo durante i mesi invernali.

In effetti, trascorrendo la maggior parte del tempo in ambienti chiusi, dove le temperature sono più o meno costanti tutto l'anno, i quattrozampe rischierebbero di diventare sovrappeso!

Come affrontare l'arrivo dell'inverno per i nostri cani?

Come abbiamo visto, in generale, i cani sono animali che sopportano il freddo molto meglio del caldo.

Ma può capitare che i cani in inverno si ammalino gravemente a causa del freddo, sviluppando patologie respiratorie, dalla semplice rinite alla polmonite infettiva grave. Il tuo cane deve essere in grado di rifugiarsi in caso di forte calo di temperatura. 

Se il tuo cane vive fuori tutto l'anno, può rimanere lì per l'inverno, ma dovrà avere un riparo, essere isolato dal suolo, dal maltempo e dal vento.

Alcune razze sopportano male il freddo (in particolare un cane di taglia piccola o i Levrieri).©Shutterstock

Se invece il tuo cane è abituato a vivere in casa tutto l'anno, sarà molto più sensibile al freddo in inverno e dovrai prendere maggiori precauzioni come, ad esempio:

  • fargli indossare un cappotto protettivo;
  • applicare un trattamento per i cuscinetti delle zampe (esistono prodotti appositi);
  • limitare la durata delle uscite.

In ogni caso, le uscite fuori non devono in nessun caso essere eliminate: sono molto importanti per i nostri amici a 4 zampe, sia per la loro salute che per il loro benessere.

Quali sono i cani che soffrono di più il freddo?

I cuccioli e soprattutto i cani molto anziani sono meno in grado di combattere il raffreddore rispetto ai cani adulti il ​​cui metabolismo è ottimale.

Allo stesso modo, un cane magro è più sensibile al freddo di un cane di peso normale. Avendo poche riserve fisiche, sarà meno in grado di combattere l'ipotermia in caso di esposizione prolungata al freddo.

Contrariamente a quanto si possa pensare, i cani obesi non sono più resistenti al freddo rispetto ai cani di peso normale. Sono invece spesso molto freddolosi, perché si muovono di meno e quindi spendono meno calorie per riscaldarsi.

Se il tuo cane è sensibile al freddo, quindi, ti consigliamo vivamente di comprare un cappotto che gli consenta di mantenere la temperatura corporea.

Cane in montagna d'inverno? Ecco come

Alcune semplici soluzioni permetteranno al tuo cane di proteggerlo sulla neve.©Shutterstock

Se Fido parteciperà con te agli sport invernali è consigliabile anticipare alcuni piccoli inconvenienti relativi alle condizioni in stazione sciistica.

Prepara, nel kit da viaggio del tuo cane, una crema protettiva per cuscinetti o degli stivaletti specifici. Se il tuo cane adora correre o passeggiare a lungo nella neve, il freddo intenso può rovinare i suoi polpastrelli. È lo stesso per il sale di rimozione della neve, molto aggressivo per le sue zampe.

L'altitudine normalmente non sarà un problema per il tuo cane a meno che non abbia una patologia cardiaca. Meglio, in questi casi, evitare di portarlo in vacanza in montagna: potrebbe sentirsi molto male una volta lì.

Se hai dubbi sulle sue condizioni, consulta un veterinario che ti darà il via libera (o no) per una vacanza in montagna con il tuo Fido (ricordiamo, però, che quest'anno la situazione è un po' diversa, causa Covid-19).

Ultima cosa: il riverbero. Se è pericoloso per noi, è anche pericoloso per loro. Prevedi una protezione solare totale per i cani con pelle chiara e pelo sottile, ricoprendo il tartufo e le orecchie per prevenire scottature.

Rischi durante le vacanze: attenzione alle intossicazioni!

Le tentazioni natalizie possono mettere in pericolo la salute dei nostri fedeli animali da compagnia. Quindi, a tutti i costi, evita di dare loro cioccolato, cipolle, aglio o scalogno. Questi ingredienti sono particolarmente tossici, causando disturbi che vanno dal semplice vomito a danni neurologici molto gravi.

Le piante di Natale come il vischio, l'agrifoglio, ma anche la ciliegia di Gerusalemme e il tasso sono piante velenose: non lasciare il tuo cane giocare con esse. Queste sostanze causeranno disturbi neurologici (salivazione, tremore, perdita di coscienza) e disturbi digestivi (diarrea e vomito).

Se per sfortuna il tuo cane dovesse ingerire una di queste sostanze, contatta immediatamente un veterinario.

Infine, sappi che anche se non sono tossici, le castagne e i marroni non sono molto digeribili per i nostri cani e causano gonfiore e possibilmente diarrea. Da evitare ugualmente.

Quali sono le malattie frequenti nei cani in inverno?

Come per noi umani, i cani in inverno sono vittime di un considerevole aumento di malattie respiratorie. Queste patologie si contraggono a causa di improvvisi cambiamenti di temperatura tra la nostra casa e l'esterno e provocheranno bronchite, tracheite e altre polmoniti.

Nei cuccioli, noteremo anche un aumento della gastroenterite in inverno.

La vaccinazione è un modo per prevenire l'insorgenza di queste malattie (incluso il parvovirus), ma la vigilanza e l'osservazione dei suggerimenti sopra menzionati dovrebbero consentire di evitare che il cane le contragga.

---

Articolo scritto per Wamiz.com da:

Dr. Matthieu Ardibus
Medico veterinario a Cuers presso la clinica veterinaria Clauvade