Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Perché il cane vomita dopo aver bevuto acqua?

cane beve acqua da fontana a zampillo advice

Il cane beve acqua e vomita? A volte la fretta non c'entra.

© Unsplash

Capita che il cane beve acqua e vomita. Ma perché lo fa? Andiamo a scoprire insieme le ragioni di questo fenomeno, che talvolta possono essere sintomo di problemi più importanti.

Di Serena Esposito

Pubblicato il 09/09/20, 19:29

Di ritorno dalla passeggiata, o da una corsetta al parco, il cane beve acqua e vomita ciò che ha appena deglutito; ma per quale ragione accade ciò?

Chiariamo fin da subito che non sempre questo fenomeno è indice di problematiche gravi, e nella stragrande maggioranza dei casi, si verifica perché il cane beve troppo in fretta.

Tuttavia, è importante conoscere tutte le eventualità al fine di ri-conoscerle quando si presentano: è bene dunque prestare attenzione a questo evento, qualora esso dovesse verificarsi con una frequenza troppo elevata.

Il cane beve acqua e vomita: perché?

Il perché il cane vomita l'acqua che beve è spesso dovuto alla fretta. Bere troppo velocemente induce il riflesso del vomito nel cane, ma l’entusiasmo e la foga nel saziare la sete dopo un’attività è tanta, e sarà quindi compito nostro limitare il fenomeno.

In seguito all’aver bevuto, si possono verificare sia episodi di rigurgito che di vomito:

  • nel primo caso, il problema è al livello dell’esofago, dal quale risale l’acqua appena deglutita;
  • nel secondo caso, il problema è a carico dello stomaco o dell’intestino e in genere è indice di problematiche più serie.

Pertanto, possiamo affermare che quando il cane rigurgita semplicemente l’acqua deglutita, lo fa perché ha bevuto troppo in fretta grandi quantità d’acqua: in questo caso basterà offrirgli una ciotola meno piena, o posizionare all’interno della ciotola una pietra, che gli impedisca di raccogliere troppa acqua in una volta sola.

Qualora invece il cane dovesse proprio vomitare acqua dopo aver bevuto, oltre al fattore fretta, bisogna considerare anche altre cause:

Andiamo ora ad analizzare ciascuna di queste eventualità, per esser preparati a riconoscerle al meglio.

Se Fido ha bevuto acqua sporca o contaminata

L’intossicazione da acqua si può verificare in casi in cui il cane beva molta acqua proveniente da fonti impure.

  • Piscine: la presenza del cloro rende quest’acqua particolarmente inadatta per Fido.
  • Acqua stagnante e pozzanghere: possono essere un ricettacolo di batteri, quali Leptospira, Salmonella, Campylobacter, che provocano anche patologie serie al cane.
  • Acqua di mare: sebbene il bagno in mare con Fido sia una meraviglia, è importante fare attenzione che il nostro amico non beva troppa acqua salata, che può irritargli l’esofago e lo stomaco, portando ad episodi di vomito e/o diarrea.

Il fenomeno può portare alla disidratazione del cane, e presenta sintomi quali nausea, letargia, e sbandamento; perciò va tenuto sotto controllo e arginato al meglio, rivolgendosi ad un veterinario.

Megaesofago

Quella del megaesofago è una condizione particolare che si può verificare alla base di rigurgiti d’acqua del cane: essi infatti sono un sintomo precoce di compromissione della muscolatura esofagea, con dilatazione e problemi di peristalsi.

La diagnosi del megaesofago nel cane va effettuata da un veterinario e il problema va arginato per evitare l’insorgere di episodi di vomito vero e proprio.

Contatti con parassiti

Come sappiamo, i parassiti nel cane sono sempre in agguato: in particolare, la Giardia è un parassita che una volta infestato l’organismo, è solito indurre vomito nel cane, specialmente liquido e dopo i pasti.

Anche in questo caso è opportuno rivolgersi al veterinario.

Se non è acqua ma bile?

Spesso, può capitare di confondere un vomito di acqua con un vomito di bile: essa è una sostanza liquida dal colore giallo-verde, prodotta dal fegato e conservata nella cistifellea, che ha il ruolo di coadiuvare la digestione all’interno del duodeno, separando i nutrienti dagli scarti.

Può accadere che a causa di blocchi nel tratto digerente, la bile risalga e il cane la vomiti: rivolgersi al veterinario per scongiurare problematiche più serie.

Ipotiroidismo

Quando il cane ha disfunzioni alla tiroide, in particolare ipotiroidismo, possono verificarsi episodi di vomito subito dopo l’aver bevuto.

Non essendo una ipotesi di semplice osservazione per il padrone, è importante rivolgersi al veterinario per riconoscere la casistica.

Insufficienza renale

Potremmo pensare ad un'insufficienza renale quando il vomito post-bevuta è accompagnato da sintomi come:

  • depressione;
  • diarrea;
  • anoressia;
  • minzione frequente;

Quando si verifica questa condizione, il cane potrebbe avere un quadro clinico già compromesso.

Cosa dare al cane quando vomita?

Per alleviare le sofferenze di Fido, lenire lo stomaco e l’esofago che sono provati da vomiti e rigurgiti, possiamo ricorrere a rimedi naturali, in generale efficaci anche nell’uomo.

  • Zucca: ortaggio di grande rilievo nella cura dello stomaco, anche per l’uomo. È importante assicurarsi di dare al cane soltanto zucca, unita alla pappa, senza condimenti.
  • Zenzero: anch’esso utile a lenire lo stomaco irritato, ma le dosi vanno concordate col medico.
  • Riso: riempitivo neutro che allevia problemi gastrici, attenzione a cuocerlo bene prima di darlo al cane.
A proposito di rimedi per problemi gastroenterici: Scopri tutto sui fermenti lattici per cani

Tuttavia, non ci stancheremo mai di dire che allevare i sintomi non vuol dire automaticamente risolvere il problema a monte, pertanto in ogni caso, è d’obbligo la visita dal veterinario.