Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Come il microbiota del cane aiuta il suo sistema immunitario?

sistema-immunitario-Border collie-sull'erba advice

Che relazione c'è tra microbiota e sistema immunitario nel cane?

© Shutterstock

Il microbiota intestinale di un cane è molto importante per la salute del suo tratto gastroenterico, ma non è tutto! Scopriamo insieme come esso influisce positivamente sul sistema immunitario di Fido.

Di Serena Esposito

Pubblicato il 28/09/20, 20:26

Come noi umani, anche cani e gatti possiedono un microbiota intestinale: è fisiologico e salutare che il loro intestino sia popolato da questi microrganismi.

I microrganismi che vivono nell'intestino si sono evoluti insieme ai loro ospiti canini nel corso di migliaia di anni e, fintanto che viene mantenuto tale delicato equilibrio, quella tra i microrganismi e l’ospite è una relazione reciproca a beneficio della salute del cane, ed in particolare del suo sistema immunitario.

Cos’è il microbiota del cane e che relazione ha col sistema immunitario?

Il microbiota intestinale è l’insieme dei microrganismi che vivono sulla superficie interna dell’intestino, in particolare del tratto denominato colon.

Il microbioma intestinale è invece riferito al patrimonio genetico che tali suddetti microrganismi sono in grado di esprimere.

Studi recenti hanno dimostrato che tali microrganismi, che sono presenti in numero elevatissimo, nel cane come nell’uomo, hanno effetti benefici sull’organismo ospite, in particolare sul sistema immunitario, che difendono e rafforzano mediante varie strategie fisiologiche:

  • prevengono la colonizzazione della parete intestinale da parte di microrganismi nocivi;
  • producono sostanze che fungono da antibiotici naturali, e che intervengono nella risposta immunitaria naturale;
  • coadiuvano la digestione di determinate sostanze nutritive;
  • hanno un ruolo chiave nella gestione della disponibilità di vitamine.

Viene da sé dunque che prendersi cura del microbiota intestinale del cane significa prendersi cura del proprio amico a 4 zampe: come si fa? Grazie ai probiotici!

Probiotici e salute del microbiota del cane

I prodotti probiotici contengono microrganismi vivi e talvolta vengono somministrati agli animali domestici con l'obiettivo di migliorarne la salute intestinale, in particolare dell'intestino crasso.

La loro efficacia si basa sulla competizione con i microrganismi patogeni per prevenirne la crescita e la diffusione, mediante la produzione di acidi grassi a catena corta (Short Chain Fat Acids), risultati giovevoli per la salute dell'intestino.

Gli effetti sul pH

Inoltre, la somministrazione di microrganismi vivi, ha degli effetti sul pH del lume intestinale, che contribuiscono a rendere l’ambiente favorevole alla crescita dei soli “batteri buoni”, componenti del microbiota del cane, andando a sfavorire quelli patogeni.

Sono disponibili in commercio molti prodotti probiotici e alcuni di questi hanno una migliore ricerca dietro la loro efficacia. La maggior parte dei probiotici veterinari contiene un batterio chiamato Enterococcus faecium, ma il ceppo utilizzato varia e si ritiene che alcuni di questi siano più efficaci di altri.

Scopri tutto ciò che c'è da sapere sui fermenti lattici per cani!

Probiotici o prebiotici?

Nella scienza la terminologia è importante, talvolta una sola vocale cambia il significato di un termine. È questo il caso di probiotici e prebiotici.

Abbiamo imparato cosa sono i probiotici, mentre i prebiotici sono fibre alimentari solubili: un tipo di fibra che viene fermentata dal microbiota gastrointestinale per produrre SCFA (Short Chain Fat Acids). 

Questi aiutano a nutrire le cellule che rivestono le pareti intestinali, a beneficio dell'intestino e della salute generale.

Cane con gastroenterite? Scopri i rimedi naturali!

Come rafforzare il sistema immunitario del cane?

È importante sottolineare che, sebbene siano i guardiani della flora intestinale del cane e abbiano effetti benefici per il suo sistema immunitario, le sue difese non potranno basarsi soltanto sull’assunzione di probiotici.

Essi infatti non sono sostitutivi delle vaccinazioni, ma validi coadiuvanti. Sarà quindi opportuno, per incrementare le difese immunitarie di Fido, curarsi di essere in regola con i richiami dei vaccini, che sono i principali guardiani dell’immunità del cane.

La vaccinazione aiuta il sistema immunitario

Una vaccinazione stimola il sistema immunitario del cane innescando una serie di processi naturali all'interno dell’organismo. Ciò include lo sviluppo di cellule altamente specializzate del sistema immunitario e anticorpi che aiutano a fornire protezione contro le malattie, che non possono essere sostituiti da nient’altro.

Se il tuo cane ha problemi intestinali e/o vuoi implementare il suo sistema immunitario, rivolgiti al veterinario per un consiglio mirato sui probiotici da far assumere al tuo Fido!

…e il cane rafforzerà noi!

La presenza di un cane tra le mura domestiche, aumenta sicuramente la gamma di batteri benefici per l’organismo con cui i suoi umani entrano in contatto. Perciò si dice che il cane è egli stesso un probiotico per noi. Ci sono prove che questo costituisca un vantaggio per la salute umana, ad esempio riducendo il verificarsi di allergie.

Attenzione tuttavia alle patologie trasmissibili da cane a uomo, le cosiddette zoonosi: attenersi a norme igieniche generali sarà opportuno, per scongiurarle.