Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Come proteggere il giardino dal cane? Scopriamolo insieme!

cane in giardino

Cosigli utili su come proteggere le aiuole (e non solo) con il cane in giardino.

© 947051/ Pixabay

Con il caldo, Fido è sempre più tentato dall'ambiente esterno. Scopriamo come proteggere orto e aiuole con il cane in giardino!

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il

Ci siamo: l’estate e alle porte. Le passeggiate in compagnia di Fido si fanno sempre più numerose e il suo accesso all’ambiente esterno aumenta considerevolmente.

Ma come fare con il cane in giardino? Come proteggere questo luogo così minuziosamente curato? Oggi scopriamo insieme rimedi naturali e non per proteggere il giardino dal cane.

Come comportarsi col cane in giardino?

Tenere pulito e in ordine il giardino non è sempre facile quando si ha un cane. Fido, infatti, potrebbe voler distruggere le piante, scavare nel terreno o strappare i fiori semplicemente per gioco.

Il cane non fa tutte queste cose con cattiveria, ma è semplicemente guidato dal'istinto e dai suoi sensi, anche se spesso sono spinti dalla noia e dalla mancanza di attività.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Magdalena (@my_shabbyhome)

Alcuni semplici consigli vi aiuteranno a mantenere pulite le piante e i giardini che in estate sono tra i luoghi più frequentati dal vostro amico a quattro zampe.

Rimedi naturali per evitare disastri in giardino

Con un cane in giardino bisogna avere qualche asso nella manica. Cominciamo con qualche consiglio tutto naturale per cercare di tenere il cane lontano da aiuole e orti.

Non dimenticare che esistono in commercio anche soluzioni chimiche per allontanare cani e non solo.

Puntare sull’amaro!

I cani non amano i gusti e gli odori amari.

Per tenerli lontani dalle piante da proteggere, vaporizzate una miscela di arancia amara e fondi di caffè in giardino: una soluzione che tiene lontano Fido ma che ha anche il vantaggio di nutrire il terreno!

Aceto spray

Tutti sappiamo che i cani hanno un olfatto eccezionale. Questo li rende anche molto sensibili a certi odori che non apprezzano come l'aceto e le spezie.

È quindi sufficiente spruzzare una miscela di aceto e spezie nelle aree del giardino a cui Fido non deve avere accesso.

Rimedi pratici

Se il vaporizzare non fa per il cane in giardino, passate a qualcosa più più pratico. Oltre alle recinzioni, di cui parleremo di seguito, non dimenticate che esistono anche delle gabbie da esterno pratiche che possono aiutarvi nell’impresa di proteggere il giardino dal cane.

Installare delle recinzioni

Installare delle recinzioni che Fido non potrà scavalcare è probabilmente la soluzione più pratica, oltre che la più ovvia.

Le recinzioni o le staccionate intorno alle aiuole, agli orti o ai frutteti impediscono ai cani di entrare all’interno del perimetro desiderato, proteggendo così fiori, frutti e piante, ma anche l’animale stesso.

Non dimentichiamo, infatti, che in natura alcune piante possono essere tossiche per Fido

Grazie ad una recinzione che protegge un’apposita zona, i cani possono giocare liberamente in giardino senza danneggiare le piante e senza correre alcun rischio.

Dedicare al cane una parte del giardino

Seguendo più o meno lo stesso principio (ma applicato al contrario) si può recintare una parte del giardino che sarà consacrata solo ed esclusivamente all’animale.

Per dissuadere il cane dall'andare altrove, si può rendere attraente per lui una parte del giardino collocandovi giocattoli, oggetti da masticare, sabbia, ecc.

Posizionare i vasi all'altezza giusta

Altra piccola astuzia è quella di posizionare i vasi con le piante più fragili o pericolose alla giusta altezza.

Sollevando e appendendo vasi e contenitori per piante, li si terrà al di fuori dalla portata dei cani, che non potranno cosi più danneggiarli.

Inoltre, l’effetto dei vasi sollevati è esteticamente piacevole.

Puntare sull’educazione

Come spesso accade, una buona educazione e un attento addestramento sono la soluzione migliore.

È consigliabile passare più tempo possibile con il cane in giardino e dargli un "no" deciso (senza urlare, ma con tono fermo) non appena si avvicina ai fiori.

Quando obbedisce, bisogna premiarlo con uno snack. Con il tempo, capirà ed eviterà di tornare a fare danni nella stessa zona.

L’importanza dell’esercizio

I cani tendono a interessarsi alle piante e a distruggerle per due motivi:

  • curiosità
  • noia.

È quindi consigliabile stimolare l’animale il più possibile, portarlo a fare lunghe passeggiate e fargli fare esercizio fisico in modo che possa stancarsi e non avere voglia di sfogare la sua energia in eccesso sul vostro bell’orto.

… e del gioco!

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

A post shared by Skip (@skip_pumamessicano)

Stesso discorso per il gioco. Se non si ha la possibilità di lunghe passeggiate è bene impegnare almeno un’ora al giorno a giocare con l’animale. Non solo si stancherà e rilascerà tutta la sua energia in eccesso, ma così facendo si migliorerà anche la relazione cane-padrone.

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare