News :
wamiz-v3_1

Attenzione alle strade roventi!!!â˜€đŸ”„

PubblicitĂ 

Come capire se il cane ha freddo: consigli e rimedi

come-capire-se-il-cane-ha-freddo advice
© Pixabay

Ci sono cani che soffrono la temperatura esterna più di altri. Leggi una breve guida su come capire i segnali che indicano che il tuo cane ha freddo e cosa fare in questo caso.

Di Anna Paola Bellini

Come capire se il cane ha freddo? Ecco una delle grandi domande che un bravo padrone deve porsi, soprattutto se l’inverno è alle porte o se si vive in zone in cui il clima è particolarmente rigido. Com’è possibile capirlo? Esistono dei segni visibili che possono far sorgere qualche sospetto. In questo articolo scopriamo quali sono questi segnali e come aiutare il nostro fedele amico a quattro zampe se la temperatura scende sotto zero.

I sintomi del colpo di freddo nel cane

Esattamente come l’uomo, anche alcune razze di cani soffrono il freddo e bisogna far loro particolarmente attenzione nei periodi invernali poiché anche Fido può ammalarsi. Ma come capire se il cane ha freddo? Basterà sapere osservare i segnali che lui stesso ci manda. Se Fido esita ad uscire fuori di casa, se cerca il padrone con insistenza, in particolare al momento di coricarsi, questi potrebbero essere dei segnali che il cane ha freddo. Cercherà, inoltre, riparo nelle stanze o nelle zone della casa più calde (accanto al camino, sotto il termosifone, ecc.).

Altri segnali, che si manifestano soprattutto nei cani che vivono all’aperto possono essere pelle molto secca, letargia, rigidità muscolare e, naturalmente tremore. Se Fido risulta intorpidito si consiglia di massaggiarlo fino a quando non verrà ripristinata la regolare circolazione sanguigna. Da non sottovalutare sono anche un’eccessiva secchezza del tartufo, le zampe fredde, respiro affannoso e un’aria debole e particolarmente affaticata nel momento in cui si sta facendo la passeggiata.

Come prevenire il freddo?

Per far sì che il cane non soffra il freddo (soprattutto in inverno) è bene avere dei particolari accorgimenti fin dai primi avvertimenti di basse temperature. Durante l’inverno bisogna toelettare per bene il cane, evitando il taglio dei peli poiché il suo manto l’aiuta a restare ben caldo e privilegiando l’utilizzo della spazzola per alleviare eventuali problemi di forfora in caso di inverni particolarmente rigidi. Fido va, inoltre, lavato al coperto ed asciugato velocemente.

Nel caso di temperature molto basse si consiglia di fare passeggiate brevi magari vestendo Fido prima di uscire con un maglioncino o un impermeabile in caso di pioggia. 

Se il cane vive all’aperto (in giardino ad esempio) far sì che abbia una cuccia isolata da eventuale pioggia e ben calda per le stagioni più fredde. Se la temperatura è particolarmente rigida si consiglia di portare il cane con sé all’interno dell’abitazione. 

Malattie del cane causate dal freddo

Esattamente come gli esseri umani anche i cani possono soffrire di tutta una serie di patologie legate al freddo. Si tratta di disturbi muscolari o articolari (l’artrite), ma anche tosse, vomito e  febbre. Contro queste patologie la miglior cura è la prevenzione. Non appena le temperatura scende bisogna mettere in atto tutte le misure preventive precedentemente citate in modo che Fido possa godersi tranquillamente ia stagione più fredda. 

Rimedi se il cane ha freddo

Abbiamo finora parlato di prevenzione, ma come rimediare se il cane ha freddo? Molto semplicemente utilizzando gli accessori adatti. Per prima cosa esistono vaste gamme di vestiti per cani studiati per far sì che Fido possa restare al caldo e all’asciutto anche quando si esce. In secondo luogo bisogna scaldare la sua cuccia. Come fare? Vediamolo. 

Come isolare la cuccia del cane e riscaldarla?

Scaldare la cuccia del cane non è molto difficile ed esistono diversi modi per farlo: prima di tutto si consiglia di riempire il giaciglio (che dev’essere isolato da eventuale pioggia o neve) con delle coperte di lana. È possibile anche utilizzare un'apposita coperta elettrica: la si scalda elettricamente e poi la si pone nella cuccia, in questo modo Fido starà bene al caldo. 

Infine, se non dotati di coperta elettrica possiamo riempire delle bottiglie con acqua molto calda e disporle sotto la coperta nella cuccia del nostro amico a quattro zampe. 

Fido ha freddo? Prova i cappotti per cani! 

In caso di temperature molto basse o se il cane appartiene ad una razza particolarmente sensibile al freddo si consiglia di utilizzare dei cappotti per cani. Su internet, come in negozi specializzati, dilagano ormai delle gamme di maglioncini, cappotti e felpe per i nostri fedeli amici a quattro zampe in modo che possano trascorre un inverno piacevole senza soffrire particolarmente a causa delle basse temperature e scongiurando così il rischio di ammalarsi. 

Si consiglia, inoltre, in caso di neve di mettere delle scarpine al cane per evitare che soffra il freddo alle zampe. 

Razze di cani e freddo

Abbiamo finora parlato di rimedi e prevenzione per il cane in caso di freddo. Viene spontaneo chiedersi: esistono delle razze più predisposte a non soffrire il freddo? Come si sarà ben capito la risposta è sì. Alcuni cani infatti hanno una struttura fisica, un manto e un sottocute che gli permettono di restare al caldo anche alle temperature più rigide. Si tratta di razze di cani da montagna abituati da generazioni a resistere a dei climi molto rigidi. Dal San bernardo al Chow-chow, passando per il Pastore maremmano abruzzese e il Bovaro del Bernese, ritroviamo delle razze perfettamente abituate alle basse temperature. 

Come esistono quelle meno sensibili, esistono anche delle razze più sensibili alle temperature più basse. In questo caso si tratta degli esemplari più anziani o più giovani, con un sottopelo poco spesso e un manto non particolarmente peloso. In casi come questi sarà il veterinario stesso a consigliare di vestire il cane per uscire (o anche per restare in casa, dipende dall’esemplare) con maglioncini, cappotti, felpe e scarpine appositi. 

Attenzione: anche se alcune razze tollerano bene le temperature più basse non è detto che debbano restare abbandonate alle intemperie. In inverno è sempre bene creare una cuccia isolata termicamente e riscaldata anche per cani che sopportano le temperature più rigide.

Leggi anche