News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Quanto mangia un gatto al giorno? Dosi e raccomandazioni

gatto-cerca-di-afferrare-un-pesce advice © Pixabay

Quanto mangia un gatto al giorno? Tutti i padroni di felini se lo sono chiesti almeno una volta. Ecco tutte le dosi e le raccomandazioni affinché il vostro micio cresca sano e forte.

Di Coryse Farina

Non appena adottiamo un felino in casa nostra, è istintivo chiedersi: quanto mangia un gatto al giorno? Per evitare problemi di obesità o patologie gravi, un po’ come per i figli, è bene informarsi e scegliere l'alimentazione migliore da proporre al nuovo arrivato in famiglia. 

La prima cosa da fare, è portare il gatto da un veterinario. L’ideale è sempre consultare un esperto affinché non incorriate in errori fatali per il vostro nuovo amico.

Ogni gatto è diverso e, in base alle sue attitudini, al suo stile di vita, all’attività fisica che fa, se vive in appartamento o all’aperto, al sesso, all’età e ad eventuali allergie o intolleranze, necessita di una dieta che può variare in maniera considerevole. È quindi necessario parlare con un veterinario per capire quella che più si adatta al vostro animale e ai suoi fabbisogni nutrizionali.

Quanto deve mangiare un gato? Le dosi consigliate

In linea generale, sul retro del pacco di crocchette o di cibo in scatola che trovate nei negozi, sono presenti le quantità generali di quanto mangia un gatto in base al suo peso.
Per essere più precisi, vi basterà fare un semplice calcolo matematico per capire quanto cibo dare al gatto:

  • Un gatto adulto (che ha più di 12 mesi) dovrebbe mangiare circa 40 grammi di cibo umido (cioè scatolette umide di cibo per gatti o alimentazione casalinga) per ogni chilo di peso corporeo, al giorno. In tal caso, un gatto che pesa 4 kg, dovrà mangiare circa 4x40 grammi al giorno, cioè 160 grammi di alimento umido.
  • Per quanto riguarda il cibo secco, dunque le crocchette, bisognerà invece dividere il quantitativo giornaliero per 3. Quanti grammi di crocchette deve mangiare un gatto allora? Un micio di 4 chili, dovrà mangiare 160:3, cioè circa 55 grammi di crocchette al giorno. Gli alimenti secchi, infatti, sono disidratati quindi più concentrati. Il gatto avrà bisogno di mangiare meno crocchette per arrivare al suo fabbisogno giornaliero. Visti in una ciotola, 55 grammi di crocchette, ci sembreranno davvero pochissimi, per tale ragione, saremo spinti a dargliene di più. Niente di più sbagliato. Se abituiamo il gatto a mangiare troppo cibo, non facciamo altro che portarlo all’obesità e a problemi molto più gravi.

È bene ricordare inoltre che, questi sopraelencati, sono dei dosaggi medi, che potrebbero non tenere conto delle caratteristiche del vostro gatto.

Sappiamo bene che, pur di far felici i nostri animali, abbiamo tendenza a dargli troppo cibo, soprattutto il suo preferito. Per evitare di avere in casa dei gatti obesi o con gravi patologie fisiche, è dunque bene mantenere sotto controllo le quantità di cibo giornaliere che gli proponiamo e parlarne con un veterinario.

Come capire se gli stiamo dando le giuste quantità di cibo?

Una volta ricevuto il consulto sull'alimentazione del gatto, dovrete verificare che la dieta scelta si adatti al vostro micio. Dovrete dunque controllare quotidianamente la sua nutrizione e assicurarvi che col tempo abbiate fatto le scelte giuste.

Sono tre i casi che potrete riscontrare:

  • Il gatto mantiene il suo peso forma: significa che avete scelto le giuste dosi di cibo, quindi potete continuare.
  • Il gatto ingrassa: in tal caso, è probabile che abbia un metabolismo più lento di quello dei suoi simili. Se il gatto è anche anziano e tende a non fare attività fisica, bisognerà dunque ridurre le dosi giornaliere oppure scegliere del cibo più salutare, con meno grassi e carboidrati, prediligendo le proteine, la frutta e le verdure.
  • Il gatto dimagrisce: se al contrario il gatto dimagrisce, è probabile che sia un gatto molto attivo e che abbia un metabolismo troppo veloce. Potrete dunque aumentare gradualmente le dosi finché non arriverete al giusto equilibrio.

È bene tenere in considerazione che, per capire quanto deve mangiare un gatto al giorno, bisogna analizzare il singolo animale.
Se il gatto è sterilizzato o soffre di problemi alla tiroide, avrà tendenza a ingrassare o dimagrire troppo. Se invece la vostra gatta è incinta, avrà bisogno di più calorie, bisognerà dunque adattare le porzioni in base alle necessità.
Consultate il veterinario per una dieta più accurata.

Ogni quanto deve mangiare un gatto? La frequenza dei pasti

Non lasciate tutta la razione del cibo nella sua ciotola, già di prima mattina. Anche se è più comodo, una volta riempita la ciotola, stiamo involontariamente invogliando l’animale ad abbuffarsi.

Per quanto mangia un gatto, infatti, questo avrà tendenza a finire tutto e dovrà restare a digiuno per il resto della giornata.

Proponete invece dei piccoli pasti ma frequenti, anche 4 o 5 nell'arco della giornata.

Non avendolo sempre a disposizione, il felino saprà assaporare il suo cibo e non avrà buchi allo stomaco.

Cercate, inoltre, di dare le diverse razioni sempre agli stessi orari.

I gatti sono abitudinari e amano una routine ben precisa; i suoi bisogni devono essere, quindi, assecondati.

Raccomandazioni: fame o gioco? 

Cercate di non scambiare le richieste di gioco o attenzioni del gatto, con delle richieste di cibo. Se il gatto miagola insistentemente, o si struscia su di voi richiamando la vostra attenzione, non è detto che abbia fame.

Coccolatelo, giocate con lui e intrattenetelo, la maggior parte delle volte ha bisogno solo di questo. Se ad ogni reclamo rispondete con del cibo sempre a disposizione, non farà bene alla sua salute.

Leggi anche