Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

I vantaggi della dieta prescritta dal veterinario

Gatto rosso dal veterinario advice

Quali sono i vantaggi di una dieta prescritta dal veterinario?

© Shutterstock

Cos'è una dieta prescritta dal veterinario? È sempre la migliore, o ci sono altre valide alternative tra i prodotti per cani e gatti?

Di Flavia Chianese

Pubblicato il 09/10/20, 22:22

Perché la dieta prescritta dal veterinario è sempre la migliore per il gatto o per il cane?

Il mercato dei prodotti alimentari destinati agli animali risponde ad esigenze sempre più specifiche del consumatore: diete per le intolleranze, allergie, per animali sterilizzati, diete monoproteiche secche o fresche, diete barf.

"Chi la vuole cotta, e chi la vuole cruda" insomma, e in questo caos ci si confonde su quale possa essere la scelta migliore: scopriamo perché le diete prescritte dal veterinario possono realmente migliorare la salute dei nostri animali da compagnia.

In cosa consiste la dieta prescritta dal veterinario?

La dieta prescritta dal veterinario non a caso è chiamata anche dieta terapeutica: se il vostro gatto o cane soffre (o ha sofferto) di qualche particolare disturbo salutare, potreste esservi già imbattuti in quest’esperienza. 

Il miglioramento o l’aggravamento di alcune patologie che colpiscono i nostri animali da compagnia, è strettamente dipendente dal tipo di alimentazione. Basti pensare ad un diabetico che mangia troppi zuccheri: le conseguenze di un gesto così semplice possono essere molto gravi. 

Cosa sono le diete prescritte dal veterinario?

Ecco allora che accanto alla prescrizione farmaceutica, ad esempio per un’insufficienza renale del gatto, il padrone dell’animale riceve anche una dieta appositamente formulata per questo disturbo: questa è la cosiddetta "dieta prescritta dal veterinario". 

Chi può prescrivere una dieta specifica per cani e gatti?

Il veterinario specializzato in nutrizione è la figura più adatta a formulare una dieta per i nostri animali.

La branca veterinaria ha moltissimi rami e specializzazioni, data la vasta diversificazione del mondo animale. Non tutti dunque sono altamente competenti nel campo dell'alimentazione. 

Non solo veterinari ma...

Anche biologi e agronomi possono prescrivere diete veterinarie: l’importante è rivolgersi sempre a professionisti e non affidare mai il proprio animale domestico alle cure di persone non qualificate.

Le diete prescritte dal veterinario sono solo diete casalinghe?

No. Lo scopo del medico veterinario è quello di garantire il benessere animale, ma anche di venire incontro, qualora sia possibile, alle esigenze del padrone. Se le condizioni di salute lo permettono, una dieta casalinga può essere evitata.

In alcuni casi potrebbe risultare onerosa, poco pratica o difficile da gestire e non in tutti i casi rappresenta l’alimentazione più appropriata. Sarà dunque il medico a indirizzarci verso il prodotto esistente in commercio più affine ai bisogni del nostro amico a 4 zampe. 

Cosa serve per ottenere una dieta prescritta dal veterinario?

In realtà non è necessario che il nostro gatto o il nostro cane soffra di una qualche patologia per ottenere una dieta personalizzata dal veterinario.

In quel caso è l’unica alternativa sicura per la sua salute, ma i vantaggi di un’alimentazione specifica e individuale sono numerosi:

  • Vengono effettuati degli esami biochimici ed analisi di routine, ed in base ai risultati viene scelta l’alimentazione più appropriata. 
  • I mangimi in commercio possono essere adatti a rispondere ad alcune esigenze (es. carenza di calcio) ma non a tutti gli eventuali problemi di salute del nostro animale. 
  • I cane o il gatto vengono monitorati periodicamente, perciò è molto più facile che all’emergere di un qualche nuovo disturbo, la dieta possa essere riadattata alla nuova condizione. 

Quali sono le malattie di cani e gatti che richiedono una dieta prescritta dal veterinario?

Alcune patologie di cani e gatti sono strettamente influenzate dal regime alimentare, e un qualsiasi cambiamento, seppur minimo, può incidere gravemente sulla loro salute. Le malattie per le quali è fortemente consigliata la dieta prescritta dal veterinario sono: 

Non solo in questi casi, ma ogni volta che il veterinario lo ritiene opportuno e utile per la salute del nostro animale, può decidere di prescrivere una dieta personalizzata. 

Le diete prescritte dal veterinario sono uguali per cani e gatti?

No, cani e gatti hanno esigenze nutrizionali molto diverse. I gatti sono carnivori obbligati e necessitano di una determinata quota di fonte proteica che può essere garantita solo da prodotti a base di carne.

I cani invece possono essere considerati onnivori, e nonostante ciò ci sono molti alimenti che noi umani mangiamo ma che possono risultare tossici per loro. 

La dieta personalizzata potrebbe nuocere se somministrata ad un altro individuo della stessa specie con esigenze diverse; ancor più grave sarebbe utilizzare la stessa dieta prescritta dal veterinario per il gatto e per il cane. 

I probiotici possono aiutare a risolvere i problemi di un cambio dieta?

Il passaggio da un tipo di dieta ad un altro (anche se si tratta di quella prescritta dal veterinario) potrebbe provocare un iniziale squilibrio nell’apparato digerente del nostro animale, che si manifesta con il classico sintomo di diarrea

Alcuni tipi di probiotici (specifici per cani o per gatti) aiutano a regolarizzare l’intestino e a far si che il microbiota intestinale sia preparato a metabolizzare nuovi alimenti: nel giro di 3-5 giorni può essere completamente ripristinata la condizione gastrointestinale.

Domanda al tuo veterinario se è il caso che assuma probiotici durante un cambio di dieta. 

Troppi probiotici possono causare diarrea?

Ogni volta che si somministra un prodotto o un alimento per la prima volta o in quantità eccessive, bisogna mettere in conto una percentuale di risposta negativa: lo stesso vale per i probiotici.

Il presupposto di ogni trattamento è quello di risolvere un problema, ma talvolta possono manifestarsi degli effetti indesiderati paradossali.

Perché si verificano effetti indesiderati?

Gli effetti indesiderati si verificano maggiormente quando vengono somministrati prodotti non specifici o di scarsa qualità, oltre che per un uso scorretto del prodotto.

La possibilità che questo si verifichi è comunque piuttosto rara. Se malauguratamente dovesse accadere che il trattamento con probiotici causi diarrea, è necessario rivolgersi subito ad un veterinario.

Chiedere la prescrizione di una dieta ad un veterinario nutrizionista è sempre una buona idea per i nostri amici a 4 zampe: provare per credere!