Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Come ridurre le malattie legate allo stress nei gatti?

Gatto grigio stressato guarda in camera advice

Lo stress nei gatti può essere causa di patologie. Vediamo come evitarlo. 

© Shutterstock

Lo stress nei gatti non è sempre manifesto, ma se imparate a riconoscerne i segnali sarete in grado di mantenere il vostro animale in buona salute.

Di Dr Hester Mulhall MA, VetMB, MRCVS

Pubblicato il 16/11/20, 16:28

Lo stress nei gatti non è raro, ma i nostri amici baffuti possono essere molto bravi a nasconderlo. Per questa ragione può essere difficile riconoscere un gatto stressato.

La risposta ad uno stress saltuario fa parte della naturale capacità di un gatto di reagire in modo appropriato al suo ambiente, ma uno stimolo più lungo può portare ad una forma di stress cronico. E quindi ad eventuali problemi.

Oggi vi aiutiamo a capire quando i gatti soffrono di stress,  quali sono le cause e gli eventuali rimedi.

Lo stress nei gatti porta problemi fisici?

Oltre a portare a problemi comportamentali nel gatto, lo stress può essere causa di fondo anche di problemi di salute fisica.

Un esempio ben documentato di questo è la cistite idiopatica felina - infiammazione della vescica in assenza di infezione. Ci sono prove scientifiche, infatti,  che i segnali cerebrali in risposta allo stress possono causare il rilascio di pro-infiammatori all'interno della vescica.

Queste condizioni possono anche essere più comuni nei gatti che non gestiscono lo stress in modo “normale”: per esempio producendo livelli più bassi di alcuni ormoni come il cortisolo, chiamato anche ”ormone dello stress”.

È utile imparare ad identificare i sottili segni di stress nei gatti, poiché ci sono cose che potete fare per aiutarli ad essere meno stressati.

Quali sono i sintomi dello stress nei gatti?

I sintomi dello stress nel gatto possono essere sia fisici che psichici. Ecco quali sono quelli legati ad un evento passeggero e quelli che mostrano uno stress cronico.

I segnali del gatto stressato

Se il vostro gatto è stressato da un evento specifico che sta accadendo proprio ora o che si è appena verificato, questo si chiamerebbe stress acuto. I segnali includono:

  • occhi larghi con pupille completamente dilatate;
  • orecchie appiattite;
  • posizione accovacciata con coda e testa basse;
  • vocalizzazione (sibilo, crescita, raucedine, ecc.).

Il gatto può anche eccedere nelle feci o nelle urine.

I segnali dello stress cronico

I segni di stress cronico sono probabilmente meno visibili e possono, tra l’altro, variare da un esemplare all'altro. Questi possono includere:

  • eccessivo leccarsi;
  • cambiamenti di comportamento (ad esempio, dormire di più o di meno, passare più tempo all’aperto);
  • essere facilmente spaventati;
  • un aumento dei comportamenti strani nei gatto;
  • cambiamenti nell’appetito;
  • spruzzi di urina.

Conoscere le cause per ridurre lo stress nei gatti

Per ridurre lo stress nel gatto bisogna tener contro dei fattori scatenanti specifici. Tra questi si potrebbe includere un cambiamento significativo, come un nuovo membro della famiglia o altri animali domestici in casa.

Un'altra comune causa dello stress nei gatti è la complessa interazione sociale tra gli animali domestici in una famiglia con più esemplari.

Bisogna infatti considerare le differenze di personalità tra diversi esemplari e i diversi modi di socializzare di ognuno con esseri umani o non. Alcuni felini godono davvero di molta compagnia umana, mentre ad altri piace trascorrere la maggior parte del loro tempo da soli.

Se non siete sicuri di cosa stia stressando il vostro fedele amico baffuto, chiedete consiglio a un medico veterinario o a un comportamentalista felino.

Come calmare un gatto stressato?

Per aiutare il gatto ad alleviare lo stress potrebbe essere necessario mettere a sua disposizione un ambiente rilassante. Per far ciò potrebbe essere necessario un particolare tipo di arredamento.

Ad esempio, dato che gatti hanno una prospettiva molto più tridimensionale dell'ambiente circostante e si divertono ad appollaiarsi in alto per poter osservare, potrebbe essere utile liberare uno scaffale su una libreria o, se si possiede lo spazio necessario acquistare un albero per gatti.

Inoltre, se si possiedono più esemplari, ognuno di essi deve avere le proprie ciotole e, se possibile la propria lettiera.

Anche se pensate che i vostri gatti vadano molto d'accordo, la condivisione di questi oggetti potrebbe essere fonte di stress.

Infine, mantenere una routine familiare stabile, dove possibile, e l’installazione di una porticina per fornire libero accesso all’esterno potrebbero essere altre astuzie utili per alleviare lo stress nei gatti.

In alcuni casi è possibile anche utilizzare tranquillanti naturali per gatti

Lo stress può portare alla morte del gatto?

La risposta a questa domanda è nì. Lo stress cronico può portare a complicazioni di salute a lungo termine che potrebbero portare disturbi gravi.

Se il vostro gatto mostra segni di stress, cercate di apportare cambiamenti positivi tramite un arricchimento ambientale che lo aiuti.

Vale anche la pena di parlare con un veterinario e un comportamentalista per avere ulteriori consigli su misura per il vostro animale.

Quando dovrei vedere un veterinario per la dieta del gatto stressato?

Se il gatto mostra segni di stress chiedere il prima possibile il parere veterinario è una buona idea.

Il vostro gatto potrebbe essere stressato a causa del dolore o di un problema di salute di fondo e il veterinario sarà in grado di fare un controllo sanitario e di consigliare, se sono necessari, dei test.

Chiedere al veterinario se il vostro gatto deve seguire una dieta è anche importante. Se il vostro animale è soggetto a sintomi urinari, ad esempio, potrebbe trarre beneficio da un’alimentazione studiata specificamente dal veterinario per questo disturbo.