Tutti gli annunci di adozione🐶

Pubblicità

Come proteggere cane e gatto in caso di incendio?

cane avanti al camino advice

Proteggere cane e gatto dal rischio di incendio domestico.

© Pixabay

Data la gravità di questo incidente abbiamo deciso di dare qualche consiglio su come proteggere cane e gatto dal rischio di incendio.

Di Anna Paola Bellini

Pubblicato il 03/09/20, 20:05

Le ultime statistiche ufficiali disponibili sugli incendi domestici risalgono al 2017. E i dati non sono, purtroppo, rassicuranti.

Secondo le cifre ufficiali dei Vigili de Fuoco, infatti, proprio nel 2017 si sono verificati più i 320.000 interventi, l’11,2% di questi è avvenuto all’interno di abitazioni.

Queste cifre sono in linea con quelle europee - per esempio, in Francia, c’è un incendio domestico…ogni due minuti! - e devono quindi non solo portarci a riflettere su come prevenire questo tipo di incidenti, ma anche su come prepararsi a questa eventualità.

Per questo motivo, in pieno stile Wamiz, vi parliamo oggi dei buoni gesti per proteggere il cane e il gatto dal rischio di incendio e per evitare che sia proprio l’animale domestico a causarne uno!

Come prevenire un incendio quando si ha un cane o un gatto?

Per prevenire qualsiasi rischio di incendio ci sono 3 regole di base fondamentali:

  1. Potete rendere la vostra casa più sicura dotandola di un rilevatore di fumo di cui bisogna occuparsi regolarmente della manutenzione, nonché di un kit di pronto soccorso che includa il necessario per la cura di cani e gatti.
  2. Durante la preparazione dei pasti non lasciare pentole e padelle incustodite in cucina: un animale attratto dagli odori potrebbe rovesciare una pentola e scatenare un incendio.
  3. Fate identificare il vostro animale domestico. Non lo diremo mai abbastanza, ma l'identificazione è l'unico modo per ritrovare il vostro cane o gatto in caso di smarrimento.

Piccolo consiglio: nell’eventualità di un incendio, un adesivo da attaccare alla finestra o alla porta che segnali la presenza di un animale domestico potrebbe essere una buona idea!

Sono salvo dopo un incendio col mio cane: cosa faccio?

Se siete riusciti a lasciare la vostra casa con il vostro animale domestico dopo un incendio, bisogna restare vigili sul suo stato di salute e mettere in pratica i seguenti buoni gesti.

Verificare che Fido e Micio stiano bene

Prima di tutto è necessario far bere l’animale e controllare che il suo corpo non sia ustionato.

Inoltre, dato che potrebbe aver inalato del fumo o aver subito un colpo di calore, bisognerà portarlo velocemente dal veterinario per assicurarsi che stia bene, questo anche nel caso in cui non sembri particolarmente sofferente.

È importante, poi, essere particolarmente attenti a sintomi come:

  • perdita di coscienza;
  • difficoltà respiratoria;
  • abbattimento.

Se ciò dovesse accadere, chiamate immediatamente il vostro veterinario in attesa di arrivare al suo studio.

Accertarsi del pernottamento anche per il cane e/o il gatto

Se dovete andare in un albergo o un luogo per pernottare messo a disposizione dal vostro comune, chiamare in anticipo per assicurarsi che il posto accetti anche animali domestici.

In caso contrario, potrebbe essere utile chiedere aiuto ad un parente o a un amico. Giusto il tempo di trovare un'altra sistemazione.

Attenzione: se l’incendio si è verificato nel vostro quartiere e non in casa vostra tenere gli animali al chiuso. La qualità dell'aria intorno al luogo dell’incidente ne risente e il vostro animale domestico potrebbe avvicinarsi al fuoco e/o intossicarsi senza rendersene conto.

Attenzione a eventuali fughe!

Se i vigili del fuoco  lo permettono, è possibile recarsi in casa per recuperare il trasportino o il guinzaglio del vostro animale domestico (insieme ai suoi documenti, un giocattolo e qualche biscotto per rassicurarlo), per evitare che scappi.

Fido o Micio sarà probabilmente ansioso e stressato dopo l’incendio e potrebbe voler seguire il suo istinto di fuggire.

Se non è possibile recuperare gli oggetti personali dell’animale, tenere il cane dal collare o il gatto in braccio. Rifugiarsi in un posto tranquillo potrebbe aiutare l’animale a calmarsi e scongiurare il rischio di fuga.

Non chiudete il vostro animale domestico in macchina da solo: si sentirà ancora più spaventato e avrà bisogno di voi in questi momenti destabilizzanti! Inoltre, potrebbe soffrire il calore all'interno del veicolo mentre voi non siete lì ad aiutarlo e a vegliare su di lui.

Cane e gatto: come scongiurare il rischio d’incendio?

Può capitare che i nostri animali domestici trascorrano del tempo in casa da soli o, in generale, senza che i proprietari li controllino regolarmente e quindi potrebbero inavvertitamente appiccare un incendio. Come evitare che ciò accada?

  • Ricordarsi di spegnere sempre tutte le candele e le altre fonti di calore prima di uscire di casa.
  • Fare attenzione anche alle lampade, le cui lampadine rimangono calde dopo l'uso. Una lampada da comodino, se rovesciata su un letto, può dare fuoco alle lenzuola.
  • Non lasciare mai oggetti sui fornelli e se questi sono dotati di pannelli di copertura, usarli quando siete fuori casa.
  • Tenere i tessuti o i materiali infiammabili lontano dai termosifoni (sopratutto se elettrici). Uno stendibiancheria, rovesciato su un termosifone da un animale domestico, può dare rapidamente fuoco alla casa.

I gatti, essendo animali curiosi e avventurosi, tendono a vagare quando i loro padroni non sono in giro per proibire loro certe zone della casa, ma anche i cani possono causare involontariamente dei danni!

È quindi essenziale proteggere quotidianamente l'ambiente dell'animale da qualsiasi pericolo.