Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

50 sfumature di cacca di cane: cosa c'è nell'intestino?

cane-fa-la-cacca-sul-water

La cacca di cane è un parametro fisiologico di benessere gastro-intestinale.

© Shutterstock

La cacca di cane viene valutata nell'ambito delle grandi funzioni fisiologiche da cui un veterinario può ricercare informazioni sulla salute di Fido.

Di Giuseppe Terlizzi

aggiornato il 08/02/21, 15:38

La cacca di cane è un parametro vitale vero e proprio. Nell'approccio clinico ad una visita la valutazione delle grandi funzioni organiche rappresenta un momento molto importante per approfondire gli aspetti di salute generale del paziente.

La visita clinica deve essere vista come un approccio metodico e ripetitivo con l'obiettivo di oggettivare le possibili valutazioni di tutti i parametri vitali del soggetto.

L'esame obiettivo generale definisce i range fisiologici di temperatura, parametri cardiaci e circolatori, idratazione e integrita psico-fisica del soggetto visitato. Scopriamo in che modo si valutano le grandi funzioni organiche e, nello specifico, quali dettagli si analizzano nell'ambito delle feci del cane.

Cacca di cane: quali sono le grandi funzioni organiche?

La valutazione delle grandi funzioni organiche  difficilmente è fattibile in corso di esame clinico, più frequentemente è frutto di osservazione prolungata che può essere eseguita dal proprietario o, nel caso di soggetti ospedalizzati, durante il tempo del ricovero.

  • Appetito: valutare stati di anoressia, polifagia, pica.
  • Minzione: da considerare stati di poliuria, anuria, disuria, pollachiuria, stranguria, ematuria.
  • Defecazione: può essere aumentata, diminuita, assente, inoltre ci può essere diarrea, melena, presenza di sangue vivo, muco, pseudomembrane, parassiti, corpi estranei. 

Molte patologie sistemiche o accompagnate da dolore sono caratterizzate dalla riduzione o perdita di appetito. Molto spesso le condizioni di malessere vengono individuate dal proprietario dell'animale non tanto perché il soggetto manifesta dei sintomi particolari o specifici determinati dal processo morboso, ma perché c'è perdita dell'appetito.

Anche la minzione e la defecazione sono aspetti importanti; per esempio una "calcolosi vescico-uretrale" può determinare un'interruzione improvvisa della minzione, stranguria o pollachiuria, cioè minzione dolorosa o minzione difficoltosa. Allo stesso modo una patologia prostatica può determinare una minzione frequente e a gocce.

La presenza di corpi estranei o paratopie intestinali (intuscepto, volvolo) può determinare l'interruzione della peristalsi (ileo), l'interruzione della defecazione, alterazione della cacca del cane e la comparsa del vomito. Nel caso di intuscepto si può osservare, a volte, l'emissione di una ridotta quantità di feci sanguinolente.

Come devono essere le feci del cane?

Nel valutare la cacca del cane si prendono in considerazione differenti aspetti che, se conosciuti, portano all'attenzione del proprietario differenti possibili problematiche gastro-enteriche. Della cacca di cane si valutano:

  • forma: andamento ciclindrico a decorso rettilineo senza particolari curvature o ripiegamenti;
  • dimensione: dipende dalla taglia del cane e dalla sua alimentazione;
  • colore: solitamente "marrone cioccolata" può virare di poco a seconda dell'alimentazione;
  • consistenza: manleabile, compatta e umida.
Hai bisogno di una visione più chiara? Guarda i dettagli nel nostro approfondimento

Questi parametri dovrebbero essere osservati ogni giorno quando scendiamo a fare le passeggiate con Fido.

Cacca molle del cane: si tratta di diarrea?

La diarrea del cane non è nient'altro che l'aumentata frequenza e quantità di defecazione unitamente ad una caratteristica consistenza molle/liquida. Il tuo cane fa la cacca molle?

Feci molli del cane: come risolvere il problema!

Le cause che stanno alla base dell'insorgenza di una dissenteria possono essere molteplici tra cui ricordiamo problemi alimentari, stress, trattamenti farmacologici e parassitosi. Abbiamo differenti tipologie di diarrea che caratterizzano la consistenza e il colore delle feci.

Solitamente insorge con l'espulsione di feci mollicce e amorfe fino ad arrivare ad una vera e propria consistenza liquida, in questi casi meglio recarsi subito dal veterinario!

Il mio cane defeca poco: costipazione?

La costipazione è la diminuzione o l'interruzione della frequenza di defecazione. Le cause che portano a questa condizione possono essere primarie o secondare.

Tra le primarie ricordiamo un'alimentazione sbagliata (poche fibre), disidratazione oppure un'occlusione intestinale che determinano la formazione di feci spesso dure, grandi e di difficile espulsione.

Tra le secondarie ricordiamo alterazioni strutturali ascrivibili agli ultimi tratti intestinali che determinano stipsi e dischezia (difficoltà algica nella defecazione).

La presenza di corpi estranei o paratopie intestinali (intuscepto, volvolo) può determinare l'interruzione della  peristalsi (ileo), l'interruzione della defecazione e comparsa del vomito.

Nel caso di intuscepto si può osservare, a volte, l'emissione di una ridotta quantità di feci sanguinolente.

Il colore della cacca del cane: un parametro importante

Se la consistenza e la forma ci danno delle importanti informazioni sulla funzionalità meccanica dell'apparato gastro-enterico il colore sarà di certo l'elemento migliore su cui basare una diagnosi microbiologica.

Le differenti colorazioni della cacca di cane sono spesso dei segni patognomonici di una patologia.

Cacca verde del cane

Se il tuo cane è un grande amante dei prati (nel senso che li mangia) potrebbe presentarsi la situazione in cui gli escrementi dei cani assumeranno un colore verdastro.

A volte è semplicemente una cattiva abitudine altre può essere un effetto patologico: consulta il tuo veterinario che saprà sicuramente aiutarti!

Cacca gialla o arancione del cane

La colorazione delle feci del cane è sempre correlata al tipo di alimento ingerito quindi l'ipotesi di un'iper-assunzione di un determinato pigmento presente in un cibo è sempre da valutare.

In questo caso le cause possono essere diverse e ascrivibili a malfunzionamenti pancreatici o epatici con interessamento dei dotti biliari e un evidente ittero generalizzato.

Allo stesso tempo le allergie ad alcuni cibi o delle parassitosi possono far virare il colore della cacca del cane sul giallo.

Cacca bianca del cane

L'eventualità di feci di colore bianco non è mai da sottovalutare quando si parla di carnivori domestici. Questi, infatti, sono soliti trovarsi a sgranocchiare delle ossa ricevute in dono con trasporto e passione sgretolando, masticando e ingoiandone le componenti.

Le feci acoliche del cane: scopri perchè il tuo cane fa la cacca bianca!

Nel caso in cui è compromessa anche la consistenza oltre che al colore probabilmente la causa sarà l'assunzione di esagerate quantità di grassi con compromissione di fegato e pancreas.

Cacca nera del cane

Spesso quando il proprietario di un cane riferisce la presenza di feci di colore nero spesso sottovaluta la situazione: potrebbe trattarsi di melena.

Quest'ultima è la presenza di sangue nelle feci che denotano una problematica o gastrica o localizzata ai primi tratti intestinali: il sangue nelle feci viene digerito assumendo un colore nerastro al momento dell'espulsione.

Se invece l'emorragia è localizzata agli ultimi tratti intestinali si parla di feci striate di un colore rosso vivo e assume il nome di ematochezia.

Sangue nelle feci del cane: scoprine la causa e la cura!

La cacca del cane è un elemento di espressione di salute o malattia e imparare a riconoscerne i segnali può prevenire l'insorgenza di condizioni di malessere gravi.

Di certo il primo passo su cui fondare la salute gastro-intestinale di Fido è l'alimentazione che se seguita e modificata all'occorrenza da un veterinario alimentarista può prevenire ogni tipo di problema.

La prossima volta che raccoglierai la cacca del cane guarderai quella bustina con occhi diversi...gli occhi di chi scruta e vede oltre, oltre il colon del tuo cane!