Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Perché il cane vomita? Ecco quando intervenire

cane-con-nausea

Il vomito è il sintomo di un malessere: quindi perché il cane vomita?

© Alexander Rath / Shutterstock

Perché il cane vomita? Questo riflesso serve a "proteggere" il cane dall'assorbimento di sostanze nocive. Ecco le cause più comuni di vomito nel cane

Di Flavia Chianese

Pubblicato il 26/04/21, 18:51

Il vomito nel cane, detto emesi, è un riflesso regolato dal sistema nervoso, grazie al quale avviene l'espulsione di cibo dallo stomaco.

Si differenzia dal rigurgito, dove il materiale espulso, proviene dall'esofago ed è spesso collegato ad un problema localizzato. 

Ma perché il cane vomita? Non sempre c'è motivo di preoccuparsi: cerchiamo di scoprire le possibili cause del vomito nel cane. 

Perché il cane vomita?

I cani vomitano per moltissime ragioni e non sempre c'è bisogno di allarmarsi! 

ll ruolo principale del vomito nel cane è quello di impedire che sostanze tossiche o nocive siano assorbite dall'organismo ed entrino in circolo.

Quando questo meccanismo non scatta a dovere, potrebbe essere necessario indurre il vomito nel cane. 

In caso di emergenza: come indurre il vomito nel cane

Il vomito svolge dunque una funzione protettiva in risposta ad uno stimolo. 

Lo stimolo può essere occasionale e risolversi con il vomito stesso. Nel caso in cui l'episodio si ripeta più volte, è sempre il caso di indagare più a fondo. 

Il vomito nel cane può essere indotto anche da altre condizioni che non dipendono dall'apparato digerente, in risposta a:

  • febbre;
  • dolore;
  • movimenti improvvisi e rapidi;
  • infiammazione;
  • corpi estranei;
  • farmaci;
  • carenza di nutrienti;
  • allergia alimentare;
  • intossicazione alimentare.
Sintomi di febbre e vomito: gastroenterite del cane?

Febbre e vomito, vomito e diarrea, così come altri sintomi associati al vomito nel cane sono tutti potenziali campanelli d'allarme. 

Perché il cane vomita giallo?

Il colore giallo del vomito è dovuto alla presenza di bile e succhi gastrici (vomito biliare).

Molto spesso la causa è un digiuno prolungato: non avendo nulla da digerire, queste sostanze si accumulano nello stomaco, irritando la mucosa gastrica e inducendo il vomito nel cane, che apparirà simile ad una schiuma gialla. 

Solitamente si tratta di un evento occasionale e in questo caso non c'è nulla di cui preoccuparsi: assicuratevi di alimentarlo con le dosi giuste e nei tempi giusti. 

Perché il cane vomita schiuma bianca o saliva?

Quando il cane vomita schiuma bianca o saliva, spesso non si tratta di vero e proprio vomito. Il problema è spesso da attribuire al primo tratto dell'apparato respiratorio: laringe, faringe e trachea. 

Quando subentra un'infiammazione, la mucosa si irrita e il cane "tossisce" come se avesse qualcosa in gola, ovvero muco e saliva. In questo caso è necessario contattare un veterinario: spesso basta una normale terapia antinfiammatoria

Occhio però a non sottovalutare il problema! Questo sintomo è anche caratteristico di una malattia più grave e molto contagiosa: la tosse dei canili.

Cani di piccola taglia e stomaco delicato. Che fare?

Perché il cane vomita cibo indigerito?

Quando il cane vomita cibo indigerito subito dopo aver mangiato, è perché mangia troppo avidamente.

In questo caso si può intervenire così:

  • razionare i pasti: più frequenti e meno abbondanti;
  • usare ciotole specifiche che rallentano l'ingestione di alimento;
  • valutare una visita da un comportamentalista canino: questo atteggiamento ripetuto potrebbe celare un disagio psicologico.

Se invece il cane vomita cibo parzialmente digerito, la causa più probabile è una dieta inadeguata.

L'avanzare dell'età, il cibo di scarsa qualità, la comparsa di allergie o intolleranze alimentari, può rendere necessaria l'adozione di una dieta mirata alle sue esigenze.

Il cane deve avere un'alimentazione adatta alle sue esigenze. © WilleeCole Photography / Shutterstock 

Un altro errore molto comune è pensare che il nostro cibo vada bene anche per i cani: gli enzimi digestivi del nostro amico sono diversi dai nostri, e alcune cibi per noi innocui potrebbero nuocergli.

Altri cibi invece, compresi gli avanzi (come le ossa di pollo), potrebbero irritargli lo stomaco, e nei casi peggiori condurre ad intossicazione alimentare.

Prestiamo molta attenzione a cosa gli concediamo a tavola! 

Perché il cane vomita sangue?

Il vomito del cane che presenta tracce di sangue è sempre motivo di apprensione per noi padroni.

Non sempre è riconducibile a una patologia grave, ma è comunque sempre necessario in questi casi che il veterinario dia un occhio a Fido. 

Il sangue nel vomito del cane può indicare: 

Cosa fare in caso di vomito del cane?

Come abbiamo detto, il vomito non indica necessariamente una condizione di malattia, ma bisogna valutarne frequenza e intensità, oltre che consistenza e contenuto, e agire di conseguenza. 

Ecco alcuni consigli utili in caso di vomito nel cane: 

  • Ogni informazione può essere un utile indizio per il veterinario;
  • In caso di sospetta intossicazione bisogna agire il prima possibile: i carboni attivi ad esempio, sono sostanze utili per impedire l'assorbimento di agenti tossici; 
  • Non somministrate farmaci al cane senza prescrizione medica: un farmaco inadatto può peggiorare la condizione;
  • Valutate lo stato di salute generale del cane. Se al vomito si accompagnano sintomi quali: febbre, letargia, bassa risposta agli stimoli, intervenite subito!
  • Lasciare acqua a disposizione del cane è consigliabile solo se non gli provoca ulteriore vomito.

Perchè il cane vomita dunque? Le ragioni possono essere così tante, che prevenire questo sintomo è praticamente impossibile.

Ciò che possiamo fare è tenere sempre gli occhi aperti provando ad interpretare i comportamenti anomali del nostro cane in modo da poter agire prontamente ad ogni evenienza.