Pubblicità

Perché il cane vomita bianco? Tutte le possibili cause

Cucciolo con vomito bianco

Cosa fare se il cane vomita bianco?

© cunaplus / Shutterstock

Il cane vomita bianco, schiuma o muchi? Quali sono le possibili cause del malessere e a quali segnali prestare attenzione?

Di Flavia Chianese

Pubblicato il

Un episodio di vomito isolato nel cane in genere non preannuncia nulla di grave, tuttavia è importante cogliere quanti più segnali possibili per cercare di risalirne alla causa.

Il vomito infatti non è originato solo da problemi di natura gastroenterica, ma può essere il sintomo di numerosissime sfere patologiche del cane. Il colore del vomito può essere comunque un primo indizio molto utile: in quest’articolo scopriremo perché il cane vomita bianco e come comportarsi. 

Cosa significa quando un cane vomita schiuma bianca?

Il vomito chiaro nel cane è caratterizzato da una schiuma di colore bianco, simile ad albume d’uovo sbattuto. Spesso questa consistenza è dovuta al mescolarsi della saliva con i gas presenti nello stomaco.

Potrebbe trattarsi di un episodio isolato che si risolve nel momento in cui il cane espelle qualcosa che gli ha irritato lo stomaco, come un cibo che gli ha fatto male o magari qualche filo d’erba che ha ingerito.

Ma il vomito bianco nel cane può anche indicare problematiche più serie.

A cosa prestare attenzione quando il cane vomita bianco?

Che il vomito sia bianco, giallo, marrone, o con l'eventuale presenza di muchi, risulta di grande importanza monitorare la presenza di ulteriori sintomi. Bisogna immediatamente rivolgersi ad un veterinario se il cane vomita due volte in 24h o se il vomito si ripete anche nei giorni seguenti o se Fido mostra altri segni di malessere, come:

Se invece dopo aver vomitato schiuma bianca il cane sembra star bene, è opportuno fornire acqua con moderazione per evitare che vomiti di nuovo e aspettare qualche ora prima di dare del cibo. 

Perché il cane vomita schiuma bianca?

Ecco le più comuni cause di vomito bianco nel cane:

Indigestione e gonfiore

Quando il cane vomita bianco una delle cause più comuni è l’indigestione. Proprio come accade a noi quando mangiamo qualcosa che non va, lo stomaco del cane può irritarsi, causando nausea e dando origine ad un vomito chiaro e schiumoso costituito prevalentemente da succhi gastrici e muchi.

L’indigestione può presentarsi anche quando il cane mangia con voracità, quando ingerisce molta aria o dopo un intenso esercizio fisico. 

Reflusso acido

Il reflusso acido può apparire anche come vomito chiaro, ma in realtà non sono la stessa cosa. Nel reflusso acido non si ha il cosiddetto spasmo tipico del vomito, e il contenuto gastrico fuoriesce in maniera passiva. Un possibile rimedio al reflusso è costituto dalla somministrazione di pasti più piccoli e frequenti che consentiranno al cane di assimilare correttamente la razione. 

Tosse e vomito bianco

Se insieme al vomito bianco nel cane si associa la presenza simultanea di tosse potrebbe trattarsi di una malattia altamente infettiva nel cane conosciuta non a caso come “tosse dei canili”.

L’irritazione forte della trachea comporta tosse e vomito schiumoso. La tosse secca, tuttavia, può essere correlata al vomito bianco anche in alcune malattie cardiache

Altre possibili cause di vomito schiumoso nel cane possono essere: 

Cosa dare da mangiare al cane che vomita?

Se il cane vomita bianco è opportuno fornire alimenti digeribili e leggeri, come della carne bianca, del riso bollito o del pesce. Il tutto rigorosamente privo di condimenti.

Sarebbe opportuno aspettare qualche ora dall'episodio di vomito prima di fornire nuovamente del cibo a Fido, cominciando con una razione più modesta. Lo stesso vale per l'acqua: far bere troppo il cane quando vomita bianco è sconsigliato poiché potrebbe indurre un nuovo episodio emetico. 

Cosa fare se il cane vomita schiuma bianca? 

La cosa migliore da fare in caso in cui il cane vomita bianco è sottoporlo ad una visita veterinaria, fornendo al medico tutti i dettagli potenzialmente utili a ricostruire la dinamica dell'episodio di vomito e ad indagarne le cause.

Gli approfondimenti diagnostici raccomandati potranno essere rappresentati da esami del sangue, delle urine, da Rx o da ecografie addominali. Per trattare i sintomi di nausea e\o infiammazione gastrica potranno essere prescritti farmaci anti-emetici (anti vomito) o gastroprotettori, ma la terapia mirata alla risoluzione del problema dipenderà strettamente dalla causa primaria. 

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare