News :
Wamiz Logo

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Quali sono gli alimenti che fanno male ai cani?

Cane che mangia ciambella advice

Alla scoperta degli alimenti che fanno male ai cani.

© Camylla Battani - Unsplash

Quali sono gli alimenti che fanno male ai cani? Ecco un elenco di alimenti nocivi per i cani che è bene tener presente per salvaguardare l’incolumità del proprio Fido.

Di Claudia Scarciolla

Gli alimenti che fanno male ai cani possono provocare intossicazioni alimentari, allergie o problemi di salute più seri. Perché rischiare? Goloso e curioso il cane ha l’abitudine di mangiare qualsiasi cosa reputi appetibile, incluse le feci del gatto. Per non parlare degli avanzi del padrone, poi, un gesto d’amore che va ben oltre la condivisione e che però cela dei rischi da non sottovalutare.

Infatti, dare qualche pezzetto di brioche al proprio cane, un biscotto, degli avanzi di cibi più elaborati può realmente minare alla sua salute causando ben più di vomito, diarrea, febbre e disturbi intestinali. Meglio esser informati per evitare di andare spesso dal veterinario e far subire al proprio amico a quattro zampe stress inutile.

Cosa non possono mangiare i cani?

Tra i cibi che fanno male ai cani figurano alcuni dall’apparenza innocui che, però, a livello del sistema digerente canino e del suo metabolismo non sono affatto tollerati. Ecco un elenco degli alimenti nocivi per cani a cui bisogna fare assolutamente attenzione. 

Cioccolato

Proprio come per i gatti, il cioccolato e cacao sono per i cani puro veleno. Infatti, a dar fastidio ai nostri amici a quattro zampe è la teobromina, tipica di questo alimento che può essere letale.

Noci

Possono essere ingerite accidentalmente con tutto il guscio o date al cane attraverso snack per umani a base di macadamia. Questo alimento è tossico per il cane e può provocare ostruzione intestinale, disturbi generalizzati e anche problemi neurologici.

Uva e uvetta

Ingerire questa frutta può causare nel cane insufficienza renale, ma anche diarrea e vomito.

Sale e spezie

In particolar modo ci si riferisce a quella tradizionale abitudine di dare al cane i propri avanzi. Questi, originariamente cucinati per l’uomo, quindi elaborati per il suo gusto e palato, potrebbero contenere troppo sale o spezie mal assorbite dal metabolismo del cane e altamente dannose per la sua salute. 

Alcool 

Chi darebbe dell’alcool al proprio cane? Eppure questo può essere un ingrediente per alcune ricette o essere accidentalmente ingerito. I cani, però, come altri animali non sono in grado di metabolizzarlo, pertanto può causare disturbi delle capacità motorie, diarrea, vomito, problemi al sistema nervoso centrale, coma, disturbi del metabolismo.

Uova crude

Questo alimento oltre che essere pericoloso perché può causare salmonella, inibisce la crescita del pelo a causa della presenza di biotina una vitamina.

Aglio e cipolla

Si tratta di alimenti base della cucina che però non devono essere offerti al cane in quanto causano diarrea, vomito, febbre e problemi intestinali.

Cavolo, pomodori acerbi e patate

In questi ortaggi è presente una sostanza dannosa, la solanina che può provocare oltre che problemi di digestione anche tachicardia, tremori. Per quanto riguarda le patate, invece, è preferibile darle a Fido cotte di tanto in tanto.

Dolciumi e prodotti lievitati

Già dannosi per la salute dell’uomo gli zuccheri e derivati lievitati (pane, merendine, ecc.) sono assolutamente da evitare nella dieta del nostro amico a quattro zampe. Si tratta di alimenti che favoriscono il rischio di diabete e possono causare intolleranze. Inoltre, il lievito può avere effetti collaterali sui tessuti delle pareti intestinali poiché provoca l’aumento dei gas.

Latte e latticini

Non sono digeriti dal cane e possono causare diarrea, vomito e intolleranza al lattosio.

Fegato

Può essere mangiato dal cane, sia cotto che crudo, ma bisogna fare attenzione a non dargliene in quantità eccessive perché potrebbe aumentare l’apporto di vitamina A e avere conseguenze gravi sulla salute del cane.

Insaccati

Sono cibi molto grassi e saporiti, pieni di spezie e sale, a volte inseriti in budelli fatti di materiali plastici che non devono essere ingeriti.

Ossa piccole 

Non si può di certo privare Fido dal rosicchiamento delle ossa, suo gioco preferito. Ma per questo è bene evitare di dargli ossa piccole, come quelle di pollo e coniglio perché possono provocare un’ostruzione intestinale e anche perforare l’intestino. Meglio preferire ossa di animali più grandi come quelle di maiale, agnello o bovino.

Altri alimenti nocivi per cani

Tra i cibi vietati per cani figurano anche:

  • il tabacco,
  • la noce moscata,
  • gli omogeneizzati per bambini (che possono contenere aromi a base di cipolla o aglio),
  • il caffé.

Il cane è il proprio compagno di vita con il quale si vorrebbe condividere tutto. Ma per amor suo è bene evitare di fare troppi strappi alla regola dandogli del cibo che non può mangiare perché non si sa dire No al suo sguardo dolce, quando sotto la tavola mugola perché vorrebbe assaggiare qualcosa.