Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Sintomi, diagnosi e terapia del tetano nel cane (Video)

cane con tetano

Come riconoscere il tetano nel cane?

© dillondygert / Pixabay

Il tetano nel cane è una malattia infettiva non contagiosa. In questo articolo imparerai i sintomi, la diagnosi e la terapia di questa patologia.

Di Ilenia Colombo

aggiornato il

Il tetano nel cane è una malattia infettiva acuta non contagiosa causata dal batterio Clostridium tetani. Questa tossina colpisce i nervi, il midollo spinale e il cervello, causando ipereccitabilità, che provoca spasmi muscolari.

Sebbene il tetano possa essere riscontrato nei cani e nei gatti, è raro in entrambe le specie. I cani sono meno suscettibili agli effetti della tossina tetanica rispetto agli esseri umani e ai cavalli.

Come prende il tetano il cane?

Il tetano è tipicamente causato da batteri Clostridium tetani che entrano in una ferita. Le spore di C. tetani sono diffuse nell'ambiente, vengono espulse dalle feci degli animali e possono sopravvivere per anni nella sporcizia e nella polvere.

Questo tipo di batterio non causa alcun problema nel tratto gastrointestinale o sulla pelle di un animale, ma quando entra in un ambiente a basso contenuto di ossigeno (come all'interno di una ferita, anche piccola) può iniziare a riprodursi rapidamente e produrre una tossina nota come tetanospasmina. Essa entra nei nervi circostanti e può arrivare fino al midollo spinale e al cervello.

Quali sono i primi sintomi del tetano nel cane?

In genere, i sintomi del tetano nel cane si sviluppano 5-10 giorni dopo dalla ferita. In alcuni casi, i segni possono essere visti già 3 giorni o 3 settimane dopo l'esposizione.

Nei cani, il tetano può assumere due forme e diverse sintomatologie.

Tetano localizzato

È la forma più comune di tetano che si verifica negli animali domestici. I cani affetti sviluppano:

  • Rigidità muscolare nell'arto o nei muscoli più vicini alla ferita;
  • Tremori muscolari.

Con il tempo, il tetano localizzato può evolvere in tetano generalizzato, sebbene ciò non avvenga sistematicamente.

Se il tuo cane sviluppa rigidità muscolare o altri sintomi di tetano a seguito di una ferita o altre lesioni, contatta immediatamente il veterinario per una valutazione.

Tetano generalizzato

Questo tipo di tetano nel cane colpisce aree diffuse del corpo. Gli animali colpiti di solito:

  • Camminano rigidamente, con la coda sollevata;
  • Sviluppano quella che viene definita una posizione a "cavalletto", con tutte e quattro le zampe dritte e rigide;
  • Hanno la terza palpebra rialzata, le labbra con un'espressione chiamata risus sardonicus (dal latino, "riso sardonico"), le mascelle rigidamente chiuse;
  • Presentano difficoltà a deglutire, con conseguenti incapacità a nutrirsi e salivazione eccessiva;
  • Sono affetti da spasmi muscolari all'interno della gola o del diaframma, rendendo difficile la respirazione.

Ecco un video sulla manifestazione dei sintomi del tetano nel cane.

Attenzione, le immagini non sono adatte alle persone più sensibili.

Come capire se il cane ha il tetano? La diagnosi

Il tetano nel cane viene generalmente diagnosticato sulla base dei risultati di una serie di esami veterinari.

Sono disponibili test che possono essere impiegati per cercare la presenza di tossina tetanica o batteri C. tetani, ma essi sono inaffidabili e in genere non sono raccomandati.

Se si sospetta il tetano nel cane, il veterinario può eseguire esami per valutare lo stato di salute del tuo cane. Questi test possono includere:

  • Analisi del sangue e delle urine (per osservare la salute generale di Fido e la funzione degli organi);
  • Elettrocardiogramma (per valutare la funzione cardiaca);
  • Radiografie del torace (per conoscere la presenza di infezioni secondarie e altri disturbi).

Come si cura il tetano nei cani? La terapia

  • L'antitossina tetanica, se somministrata all'inizio del decorso della malattia, può ridurre la gravità dei sintomi del tetano nel cane. Essa agisce legandosi alla tossina tetanica, impedendole di attaccarsi alle cellule nervose. Tuttavia, una volta che si è attaccata ai nervi, l'antitossina non sarà più utile. Inoltre, può causare effetti collaterali significativi: il tuo veterinario determinerà se l'antitossina tetanica è appropriata nella cura del tuo fedele amico.
  • Anche gli antibiotici vengono impiegati nel trattamento del tetano. Sebbene gli antibiotici per cani non abbiano alcun effetto sulla tossina, l'eliminazione dell'infezione batterica da C. tetani interromperà il rilascio di ulteriore sostanza tossica.
  • Se è possibile identificare una ferita, il veterinario può intervenire su di essa, rimuovendo tutto il tessuto morto che circonda il taglio, con l'obiettivo di ridurre la maggior parte dei batteri C. tetani e avere un controllo più rapido della malattia infettiva.
  • I cani con tetano richiedono cure infermieristiche intensive. I liquidi per via endovenosa (flebo) vengono spesso utilizzati per prevenire la disidratazione nel cane e può essere necessario un sondino per l'alimentazione se l'animale non è in grado di mangiare autonomamente.
  • Inoltre, il cane affetto da tetano viene tenuto in un'area buia e tranquilla per ridurre la stimolazione, perché i suoni e le luci intense possono peggiorare gli spasmi muscolari (come è possibile vedere nel video sopra).
  • Infine, possono essere somministrati farmaci per ridurre l'intensità degli spasmi muscolari, anche se i quattrozampe devono essere attentamente monitorati per gli effetti collaterali potenzialmente gravi che possono essere causati da essi.
Il tetano nel cane, se non curato in tempo, può essere letale. Al primo dubbio, contatta immediatamente il veterinario di fiducia.

Esiste una vaccinazione anti-tetano per il cane?

Al contrario dell'uomo e del cavallo, purtroppo per il cane non ci sono vaccini contro il tetano.

Esiste un siero iperimmune, ma la sua efficacia è dubbia e può provocare effetti infesiderati che potrebbero peggiorare la situazione.

Come prevenire il tetano nel cane?

Il modo più efficace per prevenire il tetano è garantire che tutte le ferite ricevano un trattamento veterinario tempestivo.

Le escoriazioni devono sempre essere lavate accuratamente, disinfettate e trattate con antibiotici (per aiutare ulteriormente nella prevenzione dell'infezione dal batterio C. tetani).

Scopri l'alimentazione curativa del cane per la prevenzione

Trasmissione tetano da cane a uomo dopo un morso

Quando si viene morsi da un cane bisogna sapere che nella bocca dell'animale sono presenti batteri che, entrando nella ferita, possono causare gravi infezioni.

Per noi esseri umani esistono il vaccino antitetanico obbligatorio e il richiamo, da effettuare nel caso di una ferita infetta (e quindi a rischio), ma soprattutto anche in via preventiva.

Dopo essere stati morsi da un cane è importante lavare immediatamente la ferita (anche quando è lieve o modesta) con sapone, risciacquare e disinfettare.

---

Articolo revisionato da

Francesco Reina
Assistente veterinario

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare