Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

I cani possono mangiare lo zenzero?

zenzero intero e in pezzi

Tutto sullo zenzero ai cani.

© Nataly Studio / Shutterstock

I cani possono mangiare lo zenzero o è velenoso? Cosa succede quando si dà lo zenzero ai cani? E inoltre, quali spezie fanno male a Fido?

Di Ilenia Colombo

aggiornato il

Lo zenzero è considerato un rimedio importante in naturopatia. Il tubero giallo può anche avere un effetto curativo in persone e animali se usato correttamente.

Tra poco scoprirai perché può essere salutare dare lo zenzero ai cani e in quali casi dovresti piuttosto evitare di darglielo.

Cosa succede se il cane mangia lo zenzero?

Lo zenzero deve la sua fama come rimedio naturale ai suoi ingredienti, in particolare agli oli essenziali e ai gingeroli che contiene, responsabili del sapore pungente.

Si dice che il tubero abbia un effetto antibatterico e antinfiammatorio e viene quindi utilizzato, tra l'altro, per l'artrosi e altri problemi articolari.

Anche i problemi digestivi come l'inappetenza e la nausea possono essere trattati con lo zenzero. Tale spezia può alleviare alcuni sintomi nei cani, soprattutto se questi sono causati da una ridotta produzione di succo gastrico.

Lo zenzero fa bene ai cani?

zenzero e cane
Lo zenzero fa bene ai cani, in piccole dosi. ©Wamiz

Sì, lo zenzero ai cani fa bene. Consigliamo di impiegare lo zenzero essiccato per i nostri amici animali, piuttosto che quello fresco. Questo perché quest'ultimo ha un sapore più forte e intenso che potrebbe infastidire Fido.

Zenzero ai cani: che quantità?

Per dare lo zenzero ai cani, la cosa più importante è fafre attenzione alla quantità. Poiché lo zenzero è come un medicinale, non è adatto per l'alimentazione a lungo termine, ma dovrebbe essere usato solo come cura occasionale.

Dai al tuo cane da 1 a 2 gr di zenzero per 10 kg di peso corporeo per un massimo di 2 mesi, ditero consulto del veterinario.

Poiché molti esemplari reagiscono al gusto pungente, puoi usare lo zenzero in polvere o in capsule invece dello zenzero fresco. Se scegli di nutrire il tuo cane con zenzero fresco, mescolalo al cibo per mitigare il sapore forte e intenso!

Lo zenzero e il mal d'auto nei cani

Grazie alle proprietà antiossidanti, lo zenzero ai cani è utile a lenire il senso di nausea e il mal d'auto.

Quando lo zenzero fa male ai cani?

Lo zenzero dovrebbe essere usato solo in piccole quantità e solo sotto forma di cura a breve termine per evitare effetti collaterali.

Gravidanza

In determinate circostanze, lo zenzero può causare dei disturbi nei cani. Oltre alle proprietà curative, lo zenzero fluidifica il sangue e favorisce la circolazione sanguigna.

Ciò è particolarmente pericoloso per le cagnoline in gravidanza, poiché l'aumento del flusso sanguigno può portare a un travaglio prematuro e alla nascita prematura dei cuccioli.

Operazioni chirurgiche

Inoltre, lo zenzero non dovrebbe essere nutrito prima degli interventi chirurgici a causa del suo effetto fluidificante del sangue.

Grandi quantità di questa spezia possono irritare il tratto gastrointestinale, specialmente nei quattrozampe con uno stomaco sensibile. In questo caso, il tubero giallo porta esattamente ai sintomi che dovrebbero effettivamente essere trattati: nausea, mal di stomaco o diarrea.

Quali spezie fanno male ai cani?

Tra le spezie per i cani, alcune possono apportare benefici sia fisici che mentali, altre, invece, possono compromettere lo stato di salute del quattrozampe e persino provocarne il decesso.

Cipolla

La cipolla è da bandire nei cani. Se ne ingerisce anche solo un po', potrebbe avere dolori intestinali, rigurgiti o feci molli. La cipolla contiene delle sostanze che possono danneggiare i globuli rossi, comportando anemia ed altri problemi più o meno gravi.

Aglio

Un altra spezia da evitare per i cani ed altri animali è l'aglio che è tossico.

Noce moscata

La noce moscata può causare seri danni allo stomaco e al sistema nervoso e persino la morte dell'animale. 

Per qualsiasi informazione o dubbio sull’assunzione o meno di alcune spezie, chiedi il parere del tuo veterinario di fiducia.
Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare