TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Adottare un cucciolo: una decisione importante

cucciolo nelle braccia di padrona advice
© Pixabay

Adottare un cucciolo è una scelta che può rivoluzionare la vita di una famiglia. Una volta entrato in casa, l'animale si lega indissolubilmente al proprio padrone: ecco perché l'adozione di un cane non è un gesto da prendere alla leggera.

Di Antonello Ciccarello

Un cane è un essere vivente, un compagno di vita e, quando si decide di adottare un cucciolo, oltre alle gioie, bisogna contare gli oneri. Prima di tutto bisognerà pensare al perché si vuole introdurre un nuovo amico nella propria vita e quanto tempo gli si potrà dedicare. Un animale domestico, infatti, richiede molte energie, non solo di tipo economico. Se si parla di adottare un cucciolo di cane, rispetto ad un esemplare già adulto, il tutto si complica, perché bisogna partire da zero.

Comprare o adottare un cucciolo?

Qual è la differenza tra l’adozione e l’acquisto di un cucciolo? Nel primo caso si tratta di anche di cuccioli di cane meticci o incroci, trovati nei canili (spesso con una brutta storia alle spalle), nel secondo si parla principalmente di "cani di razza" d’allevamento. Ogni bravo allevatore che si rispetti, infatti, proporrà dei cuccioli di razza con un microchip e il proprio pedigree (albero genealogico) e libretto sanitario.

I canili invece ospitano cani in cerca di adozione (di razza o no), che siano randagi, abbandonati o vittime della cosiddetta tratta dei cani dall’estero. Quando si compra un cane, questo si sceglie anche per l’aspetto fisico, per il suo temperamento, le sue caratteristiche e così via. Quando si cerca un cucciolo da adottare in canile, l’elemento principale che condiziona questa scelta è l’amore.

Cani in adozione: preferire un cucciolo o cane adulto

Come già accennato in precedenza, adottare un cucciolo è un’azione nobile, ma da cosa deriva la scelta di preferire un cucciolo ad un cane già adulto? Il primo punto, ma anche quello più fuorviante, è sicuramente "l’effetto dolcezza". Anche se tutti i tipi di cani (di razza, meticci e incroci) riescono a intenerire l’animo di chi li guarda, i cuccioli possono far subito breccia nel cuore, perché scatta nell’uomo l’istinto di protezione per chi è più piccolo e debole.

Quando si tratta di meticci o incroci, è impossibile sapere quale taglia raggiungerà da grande (se non si conoscono i genitori). Bisognerà quindi far attenzione anche a questo particolare, soprattutto se si vive in piccoli appartamenti.

cucciolo sul marciapiede I cani di grossa taglia non possono vivere in piccoli ambienti, ma hanno bisogno di grandi spazi. © Pixabay

Il cane adulto invece sarà già formato, sia nel corpo che nel carattere e sarà anche più reattivo alle regole di casa. Naturalmente anche un cane adulto può avere una storia d’abbandono alle spalle, di fiducia tradita. In questo caso bisognerà lavorare molto e fargli capire che ci si può fidare, coccolarlo ed essere molto presenti, per fargli ritrovare la fiducia nell’uomo.

Cuccioli in adozione: consigli utili dopo l’arrivo a casa

Uno dei consigli utili, quando si parla di cuccioli in adozione, è sempre quello di non portarlo in casa prima di 2-3 mesi d’età. Se si dovesse decidere di adottare un cane troppo piccolo, il cane potrebbe riscontrare alcuni problemi di comportamento, come ad esempio la troppa dipendenza dal padrone, aggressività o non il riuscire a "socializzare" con gli altri cani.

cuccioli che giocano Nel periodo della socializzazione i cuccioli imparano a stare al mondo e a rapportarsi con gli altri. © Pixabay
 

Quando si adotta un cucciolo è quindi necessario dedicargli molto tempo e avere tanta pazienza. Il cucciolo avrà infatti bisogno di tante (e ripetute) coccole per farlo sentire sempre al sicuro, dovrà imparare quali sono i suoi spazi ed essere lodato quando fa ciò che gli chiedete, mentre bisogna evitare le punizioni troppo severe, perché sono inutili.

Tra l’altro, è utile non tenerlo sempre chiuso in casa, ma portarlo fuori più volte al giorno, e mostrargli dove fare i propri bisogni per evitare che sporchi continuamente in casa (imparerà nel giro di poche settimane). La scelta di adottare un cucciolo (o un cane adulto), deve essere quindi ben ponderata dal futuro padrone. Se ci si sente pronti a compiere questo passo, è bene ricordare che un cane non è un giocattolo o un soprammobile da esposizione.

Un cucciolo è un essere vivente che necessita di tempo, amore e ogni genere di cure, che lo facciano sentire sempre amato. In questo modo si creerà quel rapporto speciale di indissolubile fedeltà-amore che esiste da sempre tra cane e padrone.