News :
wamiz-v3_1

Che razza di cani fa per te?🐶🐶🐶

Pubblicità

Cani per anziani: come funziona la comunicazione tra loro

cani-per-anziani advice © Pixabay

Una persona anziana troppo spesso si trova da sola in casa, un cane può essere la soluzione ideale per allietare le sue giornate. Giusto! Ma quali sono i migliori cani per anziani?

Di Anna Paola Bellini

Quali sono i migliori cani per anziani? Una persona di una certa età si trova spesso ad essere da sola, che sia in casa o fuori. Può capitare infatti che figli e parenti lavorino tutto il giorno e il soggetto anziano si trovi a dover attendere fino a sera prima che qualcuno rincasi. In questo caso si può decidere di adottare un cane in modo da poter instaurare un rapporto affettuoso e di reciproca compagnia tra la persona più anziana e Fido. Vediamo insieme qualche consiglio. 

Anziani e cani: alla scoperta di un rapporto unico

I cani riempiono le giornate, sanno dare affetto e riceverne. Sono tra gli animali più di compagnia che esistano e per questo motivo la scelta di prendere un amico a quattro zampe, se si ha raggiunto un’età in cui non si lavora più e si trascorre molto tempo in casa, è un ottimo rimedio per l’eventuale noia e senso di solitudine. Da un lato abbiamo una persona in là con gli anni e dall’altro un cane, preferibilmente già adulto, che si troverà ad instaurare un rapporto con un essere umano che lo tratterà da re e saprà dargli affetto e amore a sua volta. Cosa c’è di meglio? 

Cani per anziani: i benefici di questo rapporto

I benefici di un cane in casa sono diversi e includono benessere mentale, ma anche fisico. Come abbiamo già detto un cane in casa scaccia via la noia con il suo allegro scodinzolare e ti riempie la giornata - e la vita! - , allontanando così la possibile depressione che può colpire chi è costretto a stare molto tempo da solo. Inoltre, prendersi cura di un essere vivente aumenta il senso di autostima e la sensazione di essere utili ed attivi. 

Infine, un cane è un impegno giornaliero, il che significa che il suo padrone deve eseguire delle attività quotidiane (costruendo così una più ampia routine che riempie gli spazi vuoti di una persona ormai in pensione) che si traducono in attività fisica, come quando si porta Fido a passeggio. In questo modo non solo si cammina molto, ma aumenta anche considerevolmente la possibilità di entrare in contatto con altri padroni. 

I migliori cani da compagnia per anziani

Se si sta scegliendo un cane per una persona anziana bisogna tenere in considerazione diversi fattori tra cui taglia, età, carattere, razza e stato di salute dell’animale. Esistono infatti alcuni esemplari che per mole ed indole risultano più adatti a condividere la vita con una persona molto adulta proprio perché capaci di adattarsi agli eventuali spazi ristretti di un appartamento e ad uno stile di vita tranquillo e calmo. 

Naturalmente non si può escludere a priori che un meticcio possa essere adatto a vivere con un anziano, l’importante è che sia però già adulto ed educato poiché un cucciolo ha bisogno di molta più energia da parte del padrone rispetto ad un cane il cui carattere è già formato. Ma, esattamente, quale cane per un anziano bisogna scegliere?

Razze piccole di cani per anziani 

I cani di razza piccola sono sicuramente più semplici da gestire per una persona anziana, poiché anche nel caso in cui fossero molto energici e giocosi, come ad esempio il Maltese, la loro piccola taglia permette di tenerli facilmente sotto controllo. Anche il Chihuahua è di facile gestione, oltre ad essere intelligente e coraggioso al pari di un cane da guardia (anche se la stazza non lo rende fonte di timore come potrebbe esserlo un Rottweiler), come pure lo Yorkshire Terrier, che risulta molto socievole, ma allo stesso tempo è sempre pronto a segnalare la presenza di estranei con il suo abbaiare. 

Tra i “possibili cani da guardia di piccole dimensioni”, adatti agli anziani, possiamo annoverare anche lo Spitz Tedesco di piccola taglia, che nonostante il suo aspetto da batuffolo d’ovatta, se addestrato a dovere sa quando è il momento di abbaiare per segnalare un pericolo. 

Razze medie? Perché no! 

Di norma, si consiglia di scegliere un cane di razza piccola per un soggetto anziano, ma se la persona in questione è energica ed in forma si può pensare di far cadere la propria scelta anche su esemplari di razza più grande dall’indole docile come il Labrador o il Levriero. In questo caso è importante tener conto dell’età del cane: se Fido è adulto, possibilmente già addestrato, sarà molto più semplice farlo abituare ad una nuova casa e a questo nuovo stile di vita in compagnia di una persona anziana.

Leggi anche