Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

Adottare un Levriero: tutto su questa speciale razza di cane

un-levriero-di-profilo-al-mare

Consigli per chi vuole adottare un Levriero.

© tsik / Shutterstock

I Levrieri sono cani molto speciali. Alla scoperta di questa elegante razza canina per chi ha intenzione di adottare un Levriero.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 04/04/21, 21:05

I Levrieri sono una delle razze canine più antiche: esistono da migliaia di anni e sono rimasti molto puri fino ai giorni nostri.

In passato, il Levriero era un cane molto apprezzato, principalmente appartenente all'aristocrazia. Pertanto, pochissime persone potevano adottare un Levriero.

Le diverse razze di Levriero

Esistono numerose tipologie di Levriero, originarie di diversi Paesi. Ecco quali sono:

  • Piccolo Levriero Italiano: è un cane di taglia piccola originario dell'Egitto (dove sono stati trovati fossili risalenti a circa 5000 anni fa). Dal carattere affettuoso, docile e sensibile, questo cane è arrivato in poco tempo in Italia, anche se oggi è poco diffuso.
  • Galgo spagnolo: conosciuto anche con il nome di Levriero spagnolo, è un cane di taglia grande purtroppo usato esclusivamente come cane da caccia nel suo Paese d'origine. Sa essere buono, docile ma adattabile a numerosi stili di vita.

  • Whippet: questo cane di taglia media è un esemplare discreto, sportivo e robusto. Il Levriero Whippet è nativo dell'Inghilterra il cui nome proviene dall’antico inglese “Whi up” che significa “colpo di frusta” o “Whi it” ovvero “veloce come un fulmine”.

  • Levriero russo: chiamato anche Barzoï, questo esemplare di taglia grande è un cane da caccia e da corsa originario della Russia. Ha un carattere curioso ed equilibrato.

  • Sloughi: il Levriero Arabo è una razza molto rara e proviene dal Nord Africa. Cacciatore, robusto e veloce, è anche un ottimo compagno di vita.

  • Levriero polacco: il Chart Polski è un cane di taglia grande muscoloso e resistente. Abile cacciatore, può rivelarsi anche un buon animale da compagnia, anche se non è particolarmente dimostrativo.

Che caratteristiche hanno i Levrieri?

In generale, i Levrieri sono cani dall'aspetto nobile ed elegante, con corporatura lungilinea e sottile. I levrieri sono molto intelligenti e per disciplinarli basta un “no” deciso.

Stile di vita

Prima di adottare un Levriero bisogna conoscere anche lo stile di vita che meglio si adatta a lui.

Contrariamente a quanto si crede, i Levrieri sono cani che hanno bisogno di dormire a lungo, tra le 16 e le 18 ore al giorno, poiché la loro energia è molto bassa.

Appartamento o casa con giardino?

I Levrieri non hanno bisogno di grandi spazi o di un giardino, un altro degli argomenti sbagliati su di loro solo perché corrono ad alta velocità. Sono per lo più cani da appartamento che si adattano a piccoli spazi e non hanno bisogno di un'intensa attività fisica.

Quanta attività deve fare il mio cane? La risposta per ogni razza

Sono sensibili al freddo

Un altro motivo per cui sono fatti per stare in casa è la loro pelle. I levrieri sono cani molto sensibili al freddo poiché non hanno grasso e la loro pelle è molto sottile. È necessario che dormano in casa per essere protetti dai cambiamenti delle stagioni e delle temperature.

I Levrieri non amano stare da soli

Se desideri adottare un Levriero quest'ultimo dovrebbe stare sempre al chiuso o in un'area recintata in modo da sentirsi al sicuro. In effetti, non gli piace stare da solo e può sviluppare sintomi di ansia da separazione.

Ecco come gestire l'ansia da separazione nel cane

La triste situazione dei Levrieri Spagnoli

Non possiamo non parlare della terribile situazione che i Levrieri Spagnoli subiscono nel loro Paese d'origine. La Spagna è l'unico Stato in Europa che consente la caccia con il Levriero, che è sottoposto a un duro addestramento.

Un addestramento crudele

I cacciatori sottopongono i quattrozampe a duri addestramenti per raggiungere alte velocità (anche i 60 chilometri orari): lunghe corse in campagna e legati ad autoveicoli.

Il documentario spagnolo Febrero, el miedo de los galgos (letteralmente in italiano: Febbraio, la paura dei levrieri), creato da Irene Blánquez, riflette perfettamente la situazione vissuta da migliaia di Levrieri in Spagna durante e dopo la stagione di caccia alla lepre.

Immagini del documentario "Febrero, el miedo de los galgos". © Irene Blánquez

Non c'è da meravigliarsi se conoscendo un tale scenario desideri adottare un Levriero e portarlo a casa per proteggerlo e prendertene cura.

Nessuna legge che protegga i Levrieri

I rifugi e le associazioni di animali, tra cui SOS Galgos, stimano che più di 50.000 Levrieri all'anno vengono maltrattati, abbandonati o uccisi in Spagna alla fine della stagione di caccia.

In molte zone rurali spagnole la tradizione venatoria continua ad essere profondamente radicata e non esiste una legge che vieti i maltrattamenti che questa pratica comporta.

Lunghi ed estenuanti mesi di caccia

Il levriero viene utilizzato principalmente per la caccia alla lepre . Sono molti lunghi mesi di caccia. Di tutti loro, febbraio è il peggiore: è proprio in questo mese che è stata istituita la Giornata Mondiale del Levriero Spagnolo in onore a questi poveri cani.

Per un cacciatore la durata della vita di un Levriero è compresa tra tre e quattro anni al massimo. Trascorso questo tempo, l'animale viene solitamente buttato via. Il levriero, se è fortunato, finirà in un fosso o su una strada di campagna abbandonata.

In caso contrario, verrà impiccato a un albero, gettato in un pozzo o sparato.

Cosa devo sapere se voglio adottare un Levriero?

C'è ancora molta strada da fare prima che questi cani eleganti smettano di soffrire di tale barbarie. Pertanto, se ne adotti uno, tieni presente quanto sopra. Se stai pensando di adottare un Levriero, devi tenere presente che probabilmente ha vissuto questa spiacevole esperienza.

Sono animali che sono stati sottomessi dai cacciatori e sono sicuramente timidi, persino spaventati. Ma appena svanirà la diffidenza, vedrai come amerà le lunghe passeggiate, giocare e, soprattutto, te.

Sono cani traumatizzati e dovrai essere paziente affinché si adattino alla tua famiglia, alla tua casa. Pertanto, se non sei disposto a farlo, consigliamo di non adottare un Levriero. Al contrario, se hai il coraggio di impegnarti, vedrai il gioiello che ti porti a casa.