Cerchi cibo per i tuoi pet? Clicca qui

Pubblicità

Il gatto graffia i mobili? Come evitare la distruzione di casa!

gatto rosso steso

Oggi parliamo del perché il gatto graffia i mobili di casa!

© Shutterstock

Il gatto e i mobili hanno una relazione particolare. Scopriamo perché gatto graffia i mobili e come fare per evitare che Micio distrugga casa!

Di Anna Paola Bellini

aggiornato il 08/02/21, 15:38

Il tuo gatto graffia i mobili? Anche i padroni meno attenti avranno constatato che gatto e mobili sono un connubio poco ideale.

Quante volte infatti avrai notato che il divano ha qualche filo di troppo che ne rovina la stoffa o ancora che la tua scrivania preferita è diventata un tiragraffi all’ultimo grido?

La tendenza a graffiare i mobili è una delle caratteristiche feline più fastidiose per i proprietari di casa umani, al punto che la relazione distruttiva tra il gatto e i mobili mette spesso in discussione per alcuni il fatto di adottare una tigre domestica.

Tra le cose da sapere prima di prendere un gatto c’è effettivamente che Micio ha una grande passion per il mobilio, ma perché? E come tenere a bada la relazione tra il gatto e i mobili? Scopriamolo insieme!

Perché il gatto graffia i mobili?

Tutti i gatti utilizzano le loro unghie per graffiare gli oggetti. ©Shutterstock

Non tutti lo sanno, ma ci sono due ragioni principali che spiegano questo comportamento: curare gli artigli e marcare il territorio.

Tra le altre possibili ragioni ci sono anche lo stress del gatto o la noia, ma solitamente questi sono dei motivi secondari. Vediamo nello specifico la ragione di questa relazione tra il gatto e i mobili.

Sapevi che è il gatto a scegliere il proprietario? Te lo spieghiamo nel nostro approfondimento

Per prendersi cura degli artigli!

Spesso si dice che il gatto graffi i mobili per affilare gli artigli, ma l’utilizzo del verbo “affilare" non  propriamente corretto - anche se è vero che il graffio rende affilate le sue unghie. Questo tipo di azione è più simile alla muta nei crostacei o alla sostituzione dell'epidermide negli esseri umani che all'affilatura delle unghie.

Il grattare con le unghie un oggetto ha come conseguenza la rimozione della guaina esterna danneggiata dell’unghia di Micio. Attraverso il processo di graffiare, quindi, gli strati interni sani, duri e taglienti vengono esposti e gli artigli possono ancora una volta svolgere la loro funzione al cento per cento.

Insomma, possiamo affermare che il gatto graffia i mobili perché si sta prendendo cura dei suoi artigli. E come dagli torto? Fosse così semplice fare una manicure…

I gatti si prendono cura degli artigli sulle zampe anteriori facendosi le unghie sugli oggetti. Per prendersi cura di quelli posteriori utilizzano i denti.

…e per farsi sentire!

Ma il gatto e i mobili hanno una relazione particolare anche perché Micio graffiando gli oggetti di casa marca il territorio.

Sulla parte inferiore delle zampe del gatto ci sono delle ghiandole, la cui secrezione viene diffusa dal nostro amico a quattro zampe sulla superficie dell'oggetto che graffia. Tale secrezione non è percepibile dal nostro imperfetto naso umano: i gatti, invece, usano questo odore per marcare il loro territorio.

Come è noto Micio è un animale territoriale e possedere il proprio territorio ha la stessa valenza che ha per noi umani avere una casa. Ecco perché i gatti sottolineano i loro “possedimenti” con questo comportamento che agli occhi umani può sembrar bizzarro.

Il gatto graffia solo i mobili?

Micio ha bisogno di farsi le unghie, è nella sua natura! ©Shuttertsock

Il comportamento qui discusso riguarda tutti i gatti, ma è bene precisare che Micio non graffia solo i mobili.

Gli esemplari in libertà o semilibertà sono più propensi a graffiare tronchi d'albero, recinzioni di legno o panchine. Gli esemplari domestici, invece, sembrano preferire i mobili imbottiti e i rivestimenti antigraffio.

Naturalmente, anche in questo caso, non si tratta di una regola assoluta, ma solo esempi tratti dall’osservazione di alcuni esemplari.

Le “prede” migliori per i gatti di casa sono divani e poltrone, probabilmente perché questi mobili sono molto esposti: posizionati nella parte centrale della stanza e perfettamente visibili da ogni luogo.

Altro fattore importante in questo caso può essere il fatto che i divani e gli altri mobili imbottiti sono impregnati di odore umano: l'odore del guardiano o protettore del gatto.

Poiché Micio si sente membro della famiglia a pieno titolo e co-proprietario di casa è possibile che abbia bisogno di mischiare il suo profumo a quello umano.

Come evitare che il gatto graffi i mobili?

Il tiragraffi può essere una buona soluzione per tenere a freno le unghie! ©Shutterstock

Graffiare oggetti o “farsi le unghie”, come si suol dire, è un comportamento innato nei gatti. Questa affermazione risponde da sola alla domanda posta in precedenza. Il comportamento innato, o istintivo, è molto difficile da sradicare. In realtà è impossibile, ma qualche astuzia può aiutare!

Distogliere l’attenzione

Per cercare di impedire la distruzione di casa è possibile distogliere l’attenzione di Micio dall’oggetto da graffiare. In che modo? Semplice, proponendo un’alternativa valida al divano: un tiragraffi per gatti o un albero tiragraffi!

Nei negozi di animali o online è possibile trovare diversi tipi di tiragraffi: scegliere quello che fa al caso vostro in base alla dimensione di casa e cercate di metterlo in una posizione centrale nella stanza dove si trova il suddetto divano che volete proteggere.

Altri metodi

Anche altri giocattoli possono essere una valida alternativa. Un vecchio peluche o qualche topino finto potrebbero aiutare. È inutile urlare contro l'animale o dissuaderlo spruzzando acqua o disabituanti per gatti.

Il modo migliore per proteggere i mobili dai danni è quello di tagliare regolarmente gli artigli del gatto con delle speciali tosatrici che si possono acquistare nei negozi di animali. Le forbici normali o anche le forbici per unghie non sono adatte a questo scopo.

La procedura in sé non è complicata, bisogna solo fare attenzione a non tagliare l'apporto di sangue che si trova al centro dell’unghia.

Scegliere al meglio i mobili adatti ai gatti

Scegliere con cura l'arredamento di casa è un altro punto fondamentale per evitare che il gatto e i mobili comincino questa relazione di amore e odio.

Prima di tutto, scegliere tessuti a trama forte e spessa, perché sono più resistenti ai graffi. Ed evitare divani e poltrone in pelle altrimenti i segni del passaggio di Micio saranno garantiti!