Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Serval: caratteristiche, prezzo, foto del gatto africano

gatto serval africano

Il gatto serval non avrà più misteri per te!

© Roselynne / Shutterstock

Il gatto serval è uno dei felini selvatici più belli e sempre più spesso anche un animale domestico! Scopri tutto sul servalo!

Di Ilenia Colombo

aggiornato il

Manto sabbioso e screziato, orecchie grandi, "trucco" nero e destrezza impressionante: queste sono, in breve, le caratteristiche più importanti di un gatto serval.

Questo felino di grandi dimensioni è abbastanza facile da domare se acquistato da un allevamento serio e legale, e oggi è sempre più presente nelle case.

Come vive in natura e a casa? Siamo in grado di soddisfare le sue esigenze? Scopriamo tutto sul servalo!

Serval: che aspetto ha un gatto servalo africano?

Il Leptailurus serval è un gatto africano. Il servalo abita parti abbastanza ampie di questo continente: si trova principalmente nell'Africa subsahariana, ad eccezione delle foreste tropicali del bacino del Congo, dell'Africa sudoccidentale e di parti della penisola somala.

Questo felino è un abitante delle praterie. Ama le erbe alte, le savane, le foreste stagionalmente secche, ma anche le zone umide o i boschetti lungo i fiumi. Non ama, invece, le aree desertiche che non offrono grandi opportunità di mimetizzazione o le fitte foreste.

Caratteristiche fisiche

Il serval assomiglia a una versione più piccola del ghepardo. Il suo corpo è snello e leggero. Il peso varia tra 7 e 18 kg e la lunghezza del corpo è di 60–100 cm. Il mantello è di color sabbia e punteggiato di macchie nere.

La caratteristica distintiva del gatto sono le orecchie enormi: non per questo, il suo senso più importante usato nella caccia è l'udito.

Lo stile di vita

I serval cacciano principalmente piccoli mammiferi (roditori, lepri, talpe) e anche pesci, anfibi, lucertole e uccelli.

Le orecchie di questo gatto sono come radar estremamente sensibili in grado di tracciare con precisione i suoni prodotti da potenziali vittime in fitti boschetti, erba alta o persino sottoterra.

Sembra un mini ghepardo! ©Dr Ajay Kumar Singh / Shutterstock

Carattere del serval

Oltre ad essere inevitabilmente selvaggio, il serval africano è estremamente paziente. Può rimanere immobile per molto tempo, tracciando i suoni con le orecchie, eliminando tutti gli altri rumori irrilevanti e determinando la posizione delle potenziali vittime.

Predatore solitario, il gatto serval è molto agile, sa muoversi con grande destrezza e sa fare salti molto alti fino a 2 metri di altezza.

Aspettativa di vita

In natura, i serval vivono in media fino a 11 anni, sebbene ci siano anche individui più anziani. Tuttavia, negli zoo possono arrivare a vivere fino a 20-23 anni.

Che razza è un serval?

Non è una razza di gatto ma un felino originario dell'Africa, di medie dimensioni. Chiamato anche gattopardo africano, assomiglia molto al Caracal, un altro felino africano.

Cosa è il serval nero?

Il serval nero è un animale rarissimo. Definito animale melanico, è il risultato di una mutazione genetica. Questo gatto nero, come anche la pantera nera e altri felini di colore insolito, presenta geni aventi una mutazione che porta ad una predominanza dei pigmenti scuri su quelli chiari.  

Quanto costa un gatto serval?

Il prezzo di un gatto serval varia in genere tra i 2 e i 20 mila euro, ma devi anche prendere in conto i costi della vita, comprese le cure veterinarie (non tutti i veterinari trattano animali esotici) e, naturalmente, l'alimentazione, che deve essere di alta qualità.

Il gatto serval è legale in italia?

Ciascun Paese ha le proprie normative che regolano l'allevamento di animali esotici. Spesso, esse coinvolgono anche le generazioni successive, nate dagli accoppiamenti tra il Serval e il gatto domestico (da qui, la razza di gatto Savannah).

In Italia è vietato avere esemplari di Leptailurus serval in casa, essendo un «animale che costituisce pericolo per la salute e l'incolumità pubblica», secondo il Ministero dell'Ambiente.

Puro e non un ibrido, il gatto serval rientra quindi nelle specie protette non commercializzabili. Di solito il possesso di animali esotici come il serval africano deve essere dichiarato.

Un apposito Decreto Ministeriale del 1996 stabilisce che in Italia possono essere acquistati e tenuti in casa solo gli esemplari di IV generazione (F4) nati in cattività e regolarmente comprati da allevatori autorizzati.

Requisiti per tenere in casa un gatto africano serval

Data la sua indole, il Serval non è un gatto principianti! È un felino grande, forte e può ferire una persona.

Averne uno in casa richiede costanza e pazienza. Se i cuccioli sono stati ben addestrati e fatti socializzare dall'allevatore, gran parte del lavoro è già stato fatto.

Avere un gatto servalo in casa non è per tutti! ©Yana Vydrenkova / Shutterstock

Il serval, tuttavia, manterrà più selvatichezza e indipendenza di un gatto domestico, nonostante venga nutrito artificialmente. Ciò non significa che un esemplare ben educato non porti gioia al suo proprietario. È un compagno fedele, ma molto esigente!

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare