News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

​​​​​​​I cani possono mangiare le carote? Vantaggi e problematiche

cane mangia una carota advice

I cani possono mangiare le carote ma bisogna prestare attenzione.

© Pixabay

Trattandosi di un ortaggio ricco di vitamine e minerali, utilissimo anche per la salute dei denti, in generale i cani possono mangiare le carote salvo alcuni casi specifici. Ecco cosa c’è da sapere.

Di Eleonora Chiais

I cani possono mangiare le carote e, su questo punto, i veterinari e i dietologi canini sono concordi. La frutta e la verdura (anche se non di tutti i tipi!), così come le carote, fanno bene al cane.

Il punto, però, è che per offrire questo ortaggio al proprio amico a quattro zampe è indispensabile conoscere lo stato di salute del cane e prestare attenzione ad alcune problematiche che l’introduzione di questa ghiotta verdura potrebbe sollevare.

Ecco, quindi, quali sono gli accorgimenti da adottare per poter proporre le carote al cane senza correre rischi.

La carota fa bene ai cani: ecco perché

La carota fa bene ai cani perché i benefici di questo ortaggio, ricchissimo di vitamine (fondamentalmente A, B, C, D, e K) e di minerali (come fosforo, calcio, sodio, potassio e cloro), sono indubbi e aiutano fino a rinforzare il loro sistema immunitario. Ma non solo.

Capaci, grazie ai componenti naturali, anche di rafforzare il sistema nervoso, le carote sono utili anche per trattare le infezioni oculari di vario genere e aiutano i cani a ridurre il rischio di fastidiose cataratte che spesso si presentano con una discreta frequenza negli esemplari più anziani.

Il betacarotene, di cui questa verdura è quanto mai ricco, funziona inoltre come antiossidante e combatte tutti i radicali liberi, sia quelli generati dall’organismo del pelosetto sia quelli che, invece, derivano da agenti esterni come l’esposizione al fumo del tabacco o, in generale, all’inquinamento ambientale. E ancora.

Preziose come anti-tumorali naturali, le carote al cane aiutano Fido anche a rafforzare il suo scheletro (visto che sono ricche di calcio) e possono ridurre le malattie della cute grazie alle loro proprietà rigenerative sulla pelle del cane.

Carote al cane durante la gravidanza

Preziose nell’alimentazione di ogni fase della vita, poi, le carote al cane durante la gravidanza diventano ancora più utili.

Questa verdura, infatti, è ricca – come si diceva – di calcio e quindi è preziosa nella formazione corretta del feto ma è anche capace di aumentare il flusso sanguigno della gestante stimolando, poi, la produzione dell’indispensabile latte materno.

I cani possono mangiare le carote e i loro denti ringrazieranno!

Insomma, i cani possono mangiare le carote e – ultimo ma non per ultimo - anche i loro denti ne otterranno preziosi benefici.

L’abitudine di sgranocchiare carote crude, infatti, rappresenta un ottimo complemento per garantire a Fido la salute dentale perché lo aiuta ad espellere con maggior facilità gli eventuali residui che possono accumularsi tra i denti e al livello delle gengive.

Questa abitudine, ovviamente, non può sostituire in toto l’indispensabile pulizia dei denti – una serie di prassi indispensabili che ben conoscono i padroni che sanno come curare i denti del cane.

La pulizia deve sempre essere fatta con regolarità utilizzando uno spazzolino ad hoc e proponendo, se necessario, una detartrasi specifica che pulisce i denti di Fido.

Come dare la carota al cane?

Questo ortaggio si potrà proporre sia crudo che cotto. Infatti da un lato si può dare la carota cruda al cane senza nessuna difficoltà (se i suoi gusti lo permettono!) e questo, data la consistenza, avrà effetti benefici anche sulla sua salute dentale. 

Le carote lesse al cane, invece – essendo decisamente più morbide –, potranno essere unite (e, all’occorrenza, “camuffate” già nell’alimentazione del cane cucciolo) alla pappa abituale.

I casi in cui non dare le carote ai cani

Visti i (numerosi) vantaggi delle carote ai cani, eccoci quindi alle possibili problematiche che questa tipologia di verdure può causare.

Le carote sono un ortaggio ad alto contenuto di carboidrati e, in particolare, di zuccheri. Per questo motivo, quindi, è preferibile evitare di somministrarle ai cani che sono affetti da diabete.

Comunque, la decisione finale sull’inserirle o meno nell’alimentazione del cane diabetico spetta al veterinario che saprà indicare con certezza qual è la strada migliore da seguire nel caso specifico.

La seconda problematica possibile, invece, riguarda la ricchezza di fibre di questa verdura che, utile alla digestione dei cani in condizioni “normali”, sarebbe (momentaneamente) da evitare quando Fido ha la diarrea perché potrebbe peggiorare la situazione.

Se si decide di cuocere le carote il consiglio generale è quello di limitare i tempi di cottura (per evitare che le verdure perdano le loro proprietà) mentre l’obbligo è quello di non utilizzare né il sale né alcun altro genere di condimento. In ogni caso, infine, è bene lavare le carote con cura prima di proporle al nostro amico peloso perché, in questo modo, si rimuoveranno sia i pesticidi sia l’eventuale terra presente su questa preziosa verdura.

Leggi anche