Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Evitate i pericoli di Natale per il cane e il gatto!

cane-e-gatto-con-cappello-di-natale

Attenzione ai pericoli di Natale per il cane e il gatto.

© Shutterstock

Si iniziano a decorare le case e a gustare i cioccolatini del calendario dell'Avvento. Ma attenzione ai pericoli di Natale per il cane e il gatto.

Di Ilenia Colombo

aggiornato il 08/02/21, 15:38

Prelibatezze, tavole imbandite, decorazioni natalizie...Tutti pericoli di Natale per il cane e il gatto.

Per evitare di passare la vigilia di Natale al pronto soccorso veterinario, seguite questa guida su come evitare i pericoli del periodo natalizio e gli alimenti tossici per cani e gatti.

Niente cioccolato a cani e gatti!

I dolci al cioccolato che mangiamo a Natale sono dei veri e propri pericoli di Natale per il cane e il gatto, specialmente per Fido. Quest'ultimo raramente rifiuta di assaggiarli, a differenza del gatto che non è attratto dagli alimenti zuccherati.

Nella migliore delle ipotesi, il cane che mangia i dolci al cioccolato avrà un'indigestione, ma nel peggiore dei casi queste sostanze ingerite possono causare la morte dell'animale.

La colpa è della teobromina, una molecola presente nel cacao, innocua per l'uomo ma non per gli animali, i quali soffriranno di ulcere gastriche, convulsioni, infarti.

100 grammi di cioccolato fondente possono uccidere uno Yorkshire, un Barboncino o semplicemente qualsiasi cucciolo.

Abbuffate pericolose a Natale

Le nostre tavole a Natale si riempiono di cibi prelibati e gli episodi di cani o gatti che "accidentalmente" assaggiano anche solo un boccone di queste meraviglie per il nostro palato non sono rari.

Se il vostro animale ha esagerato con gli assaggi natalizi, vi consigliamo di recarvi da un veterinario, in quanto il consumo eccessivo di grasso potrebbe causare al cane una grave pancreatite, e lo specialista saprà consigliarvi al meglio sul da farsi.

E per evitare al massimo i pericoli di Natale per il cane e il gatto non dimenticate di contare i tappi di vino o champagne a fine serata: l'ostruzione intestinale dovuta all'ingestione da parte di un cane o di un gatto un po' troppo curiosi è un classico nelle emergenze del giorno dopo la festa!

Facciamo attenzione a non lasciare i tappi di bottiglia alla portata dei nostri piccoli amici!©Shutterstock

I cibi tossici per il cane

Ecco un elenco degli alimenti più pericolosi per gli animali:

  • Cioccolato: come abbiamo visto in precedenza, il cioccolato è altamente tossico per il cane. Può infatti causare difficoltà respiratorie, vomito, diarrea, convulsioni fino ad arrivare alla morte in alcuni casi;
  • Lische di pesce e ossa di pollo: entrambi causano la lacerazione dello stomaco oltre che un rischio di soffocamento;
  • Patate crude: contengono la solanina, che può causare dei problemi digestivi gravi;
  • Alcool: provoca intossicazione, capogiri, coma, fino ad arrivare alla morte;
  • Aglio e cipolla: danneggiano i globuli e provocano l'anemia;
  • Uva e ribes: causano problemi intestinali e insufficienza renale;
  • Avocado: contiene la persina, che causa danni al cuore e ai polmoni;
  • Noci: danneggiano i muscoli e il sistema nervoso e aumentano il ritmo cardiaco.
Lista degli alimenti vietati per i cani©Wamiz

Gli alimenti dannosi per il gatto

È importante conoscere quali sono i cibi e le bevande vietati ai gatti per evitare loro di stare male, con disturbi come: indigestione, vomito, diarrea o, addirittura, creare le condizioni di sviluppo di una patologia che potrebbe diventare cronica.

Tra i cibi vietati ai gatti ve ne sono alcuni insospettabili, poiché da sempre utilizzati per nutrirlo ma che, a lungo andare, possono causare diversi problemi di salute. È il caso di:

  • Cioccolato;
  • Dolci e cibi grassi;
  • Alimenti ricchi di sale;
  • Carne, pesce e uova crude;
  • Impasti lievitati;
  • Uvetta e uva;
  • Cipolla e aglio;
  • Latte e derivati;
  • Alcool e caffè;
  • Agrumi e cibi acidi.

Alberi di Natale al riparo da cani e gatti (ma non solo abete...)

Per evitare i pericoli di Natale per il cane e il gatto posizionate l'agrifoglio e il vischio fuori dalla portata dei vostri fedeli compagni.

Se l'agrifoglio è responsabile di una gastroenterite lieve, le bacche del vischio possono invece determinare vomito e disturbi neurologici, fino a morte dell'animale.

L'abete è il parco giochi ideale dei gatti: rami su cui arrampicarsi, tronchi da graffiare, oggetti in sospensione...Rari sono i felini che gli resistono, rischiando di rovinarli o di bruciarsi con le luci elettriche e prendere la scossa.

Possiamo collocare ai piedi dell'albero dei repellenti naturali come buccia di agrumi oppure dissuadere il birbantello felino con un getto d'acqua!

E a proposito di bruciarsi, fate attenzione anche alle candele accese! Lasciatele in dei posti in cui i vostri amici a 4 zampe non possono arrivare!

Tanto lavoro per farlo e un batter d'occhio per disfarlo! Proteggiamo il nostro abete dai nostri vispi felini! ©Shutterstock

---

Articolo scritto per Wamiz.com da:

laetitia-barlerin






Laetitia BARLERIN
Veterinaria giornalista francese