Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Qual è la dieta casalinga adatta a gatti con struvite?

gatto-con-struvite-sdraiato advice

Alla scoperta della dieta casalinga per gatti con struvite.

© Pixabay

La principale causa dei problemi di calcoli alla vescica, nasce dall’alimentazione. Ecco dunque una dieta casalinga per gatti con struvite per cercare di alleviarne i sintomi.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 24/09/20, 21:01

Cercare di adottare una dieta casalinga per gatti con struvite è il primo passo verso la guarigione dell’animale. Sì, perché è proprio una scorretta alimentazione ricca di minerali a provocare questi calcoli ai reni.

La struvite è un minerale duro che, in genere si trova sulle montagne e si forma dall’accumulo di diversi minerali e cristalli, quali l’ammonio, il fosfato ed il magnesio. Con lo stesso processo con cui si forma in montagna, la struvite si deposita nella vescica del gatto e a lungo andare sviluppa i calcoli renali.

Questi calcoli possono essere di diverse dimensioni e, non solo provocano dolore e sofferenza nel gatto, ma riducono anche la capienza media di urina nella vescica, portando l’animale a dover urinare molto più spesso.

Nei casi più gravi, sarà necessario un intervento chirurgico di asportazione manuale dei calcoli. Essendo un’operazione molto invasiva, è dunque necessario riconoscere i primi sintomi di struvite nel gatto e curarla sin da subito.

Scopri in dettaglio cos'è la struvite del gatto

Come capire se il gatto soffre di struvite?

Se notate che il gatto va ripetutamente nella lettiera e non riesce ad urinare oppure fa qualche goccia associata a miagolii lamentosi di dolore, bisogna portarlo tempestivamente del veterinario.

Un gatto per più di 24h nell’impossibilità di far fuoriuscire urina, entra in coma uremico e rischia la morte. Altri sintomi, possono essere:

  • gocce di sangue nella pipì;
  • il lavarsi ripetutamente i genitali per cercare di lenire il bruciore;
  • gonfiore addominale;
  • molta sete;
  • inappetenza;
  • urinazione fuori dalla lettiera;
  • vomito;
  • depressione.

Perché si forma la struvite nel gatto?

La formazione di struvite nella vescica del gatto è dovuta a numerosi fattori tra cui la sterilizzazione, l’età, il pH dell’urina, l’obesità etc. Primo fra tutti però, vi è il fattore alimentare.

Allo stesso modo dell’uomo, i cristalli di struvite che si accumulano nel gatto, sono presenti nella sua alimentazione.

Sia per la prevenzione della struvite che per evitare recidive una volta curata la problematica, è dunque necessario fare in modo che il gatto si nutra in modo sano ed equilibrato affinché vengano ridotti sensibilmente tutti i rischi.

Una dieta casalinga per gatti con struvite, è dunque la chiave per mantenere sano l’organismo del vostro piccolo peloso a quattro zampe.

Quali sono le regole di una dieta casalinga per gatti con struvite?

Per limitare al massimo il rischio di formazione di calcoli renali nel gatto, bisognerà tenere a mente poche regole alimentari.

L'acqua nella dieta del gatto

È necessario scegliere un’alimentazione ricca di acqua. Più il gatto espelle liquidi, meno rischia che le particelle cristallizzate di minerali si blocchino nella sua vescica e si accumulino fino a formare struvite.

Preferite dunque degli alimenti umidi al cibo secco e inserite molta frutta e verdura nell’alimentazione del gatto.

Il cetriolo ad esempio, è ricco d’acqua, fresco e idratante, nelle estati più calde potrebbe essere un’ottima alternativa.

Il cetriolo però, non è l’unica verdura che potrete proporre al vostro animale domestico. Non esitate a proporgli zucchine, carote, broccoli, zucca etc.

Fate però, sempre attenzione a verificare che la verdura sia innocua per il micio. Alcune potrebbero essere tossiche.

Lasciate sempre una ciotola di acqua fresca e pulita a bassa mineralizzazione a disposizione del micio. I gatti non amano proprio bere, se in più l’acqua è calda o sporca, cercheranno di farlo il meno possibile. Ovviate al problema cambiando l’acqua anche più volte al giorno.

Non abbondare con le proteine

Evitate cibi ricchi di proteine. Queste ultime sono ricche di azoto, uno dei minerali che si accumula nella vescica del gatto, provocando struvite.

Limitate dunque l’assunzione di cibi altamente proteici, proponendoli al gatto non più di due volte a settimana.

Come per le proteine, è bene limitare anche gli eccessi di fosforo e magnesio.

Acidificare l'urina del gatto

Cercate di acidificare leggermente l’urina del gatto poiché l’acidificazione eviterà la formazione di minerali pesanti.

Il veterinario, dopo aver fatto la diagnosi, potrebbe proporvi una terapia a base di Otivet Litrofren, studiato appositamente per contrastare la formazione di calcoli.

Una dieta digeribile

Preferite una dieta altamente digeribile. Meno fatica fa il gatto a digerire, meno acqua perderà dalle feci.

L'erba spaccapietra

Proponete al gatto l’erba spaccapietra: si tratta di un’erba che favorisce l’eliminazione delle ostruzioni del tratto urinario.

Calma il dolore alla vescica e all’uretra, riduce la febbre nei casi di struvite più gravi, è lassativa, riduce le infiammazioni e gli spasmi, ma soprattutto, è un diuretico molto potente che aumenta la minzione.

Quali sono i cibi adatti ad una dieta casalinga per gatti con struvite?

È bene ricordare che, se non avete la possibilità di preparare una dieta casalinga per gatti con struvite, esistono in commercio numerose marche di alimenti per cani “Urinary” cioè minuziosamente elaborati da veterinari esperti per ridurre al minimo il rischio di calcoli da struvite.

Qualsiasi dieta sceglierete, casalinga o industriale, sarà importante parlarne con un veterinario esperto. Provvederà ad analizzare il vostro gatto e, in base al tipo di calcoli che ha, alle dimensioni, ed alla gravità della situazione, vi consiglierà la dieta e la terapia più adatta.

Non elaborate una dieta casalinga fai da te, senza il consenso di un esperto, potreste aggravare la situazione del vostro animaletto.

---

Articolo revisionato da

francesco-reina



Francesco Reina
Assistente veterinario

Leggi anche