News :

Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

PubblicitĂ 

Quali alimenti per cani con problemi intestinali scegliere?

cane-nero-che-si-copre-gli-occhi advice

Alla scoperta degli alimenti per cani con problemi intestinali.

© Pixabay

Il vostro cane soffre di problemi legati all’apparato digerente? Ecco quali sono gli alimenti per cani con problemi intestinali.

Di Coryse Farina

Pubblicato il 07/09/20, 22:16

I disturbi dell’apparato digestivo sono dolorosi per il cane quanto lo sono per noi, per questo è importante capire quali sono i migliori alimenti per cani con problemi intestinali al fine di ridurre al massimo questi sintomi fastidiosi.

Proprio come l’uomo, tutti i cani almeno una volta nella vita hanno dovuto affrontare dei disturbi all’intestino.

Per tale ragione, bisogna intervenire tempestivamente onde evitare che diventino più gravi o addirittura cronici.

La prima cosa da fare è dunque consultare un veterinario che vi dirà, in base alla gravità del disturbo, se agire cambiando solo l’alimentazione oppure per via farmacologica. Nei casi più gravi è possibile affidarsi ad un intervento chirurgico.

Sintomi dei problemi intestinali del cane

Talvolta non è semplice capire se il cane soffre di disturbi intestinali, quindi bisogna controllare l’animale con frequenza e annotare i sintomi che presenta.

Tra i sintomi legati ad una cattiva digestione troviamo:

  • Vomito: se il cane finisce meno della metà della sua ciotola e vomita successivamente, è probabile che non stia bene. Se notate delle tracce di sangue, deve essere portato tempestivamente da un veterinario.
  • Diarrea: se la diarrea persiste per più giorni è bene fare dei controlli. Potrebbe essere legata ai problemi intestinali.
  • Flatulenza: un altro sintomo molto comune di problemi intestinali è la flatulenza. Controllatene la frequenza.
  • Prurito della pelle: se il cane soffre di allergie alimentari, queste sfoceranno nella maggior parte dei casi in dermatiti. Se il cane si gratta spesso è bene portarlo da un veterinario.

Quali sono le cause dei problemi intestinali nel cane?

Solitamente, questi sintomi sono dovuti a:

  • allergie o intolleranze a determinati prodotti;
  • parassiti nello stomaco come vermi;
  • batteri o virus;
  • alcuni tipi di veleni;
  • tossine come pesticidi;
  • mal d’auto;
  • cattiva alimentazione.

Un cambio drastico delle abitudini alimentari o l’ingestione di prodotti nocivi al suo organismo, possono essere una causa valida del disturbo.

Per tale ragione, è bene contattare un veterinario che diagnostichi la causa principale e vi fornisca la cura più adatta. In tutti i casi, questa cura deve essere associata a dei sani alimenti per cani con problemi intestinali.

Alimentazione per cani con problemi intestinali

Una volta diagnosticato il disturbo, è bene provvedere a proporre alimenti per cani con problemi intestinali.

Potreste semplicemente affidarvi alla scienza, e comprare delle crocchette industriali per cani, appositamente create per essere facilmente digeribili.

Badate bene alle diverse marche e leggete attentamente il retro delle scatole: è importante evitare di proporre al cane degli alimenti ricchi di cereali che sono difficilmente digeribili.

Se invece il cane è abituato ad un’alimentazione naturale e casalinga, è bene apportare alcuni accorgimenti al fine di ridurre al minimo il disturbo.

Acqua

L'acqua fresca è indispensabile durante il periodo di malattia. Soprattutto se il cane soffre di diarrea, sarà fortemente disidratato, è quindi necessario fornirgli da bere.

Se rifiuta l’acqua, questa può essere integrata attraverso mangimi umidi per cani con problemi intestinali.

Proteine

In generale, le proteine sono una componente fondamentale per l’alimentazione del cane ma, in questo caso, bisogna fare attenzione a quali scegliere. È infatti necessario provvedere a delle proteine facilmente digeribili come quelle dell’uovo e del latte, poiché affaticano meno lo stomaco e sono assorbite più facilmente.

Lipidi

Sono i più importanti nell’alimentazione di un cane con problemi intestinali. Dato che l’organismo del cane è debilitato e non assorbe ciò che mangia, è indispensabile fornire all’animale gli alimenti che sono più concentrati da un punto di vista energetico.

Soprattutto se non avrà voglia di mangiare, proporgli delle porzioni molto più ridotte ma con lo stesso apporto lipidico, soddisferà al meglio i suoi fabbisogni calorici.

Nel caso di problemi al pancreas invece, è bene eliminare totalmente i lipidi dato che peggiorano la situazione.

Carboidrati

Essendo componenti difficili da digerire, non sono adatti ai problemi intestinali. Inoltre, i carboidrati, sono fonte di nutrimento per i batteri intestinali, quindi peggiorerebbero solo la situazione. Evitate pane, pasta e biscotti.

Fibre

Le fibre devono rimanere invariate. A meno che non ci sia diarrea, le quantità devono rimanere le stesse del solito.

In caso di costipazione invece, è bene aumentarne le dosi. Molte verdure come la zucca, aiutano questo tipo di sintomi.

Sali minerali

In genere, sono parte integrante del cibo sia casalingo che industriale, quindi non è necessario aggiungerne altri.

Solo in casi più rari, sotto la supervisione di un veterinario, potrete dare degli integratori al cane. Gli integratori, infatti, sono ricoperti di gelatina che è difficile da digerire. Potreste dunque attuare l’effetto contrario ed incentivare il problema.

È bene ricordare che questo tipo di alimentazione, non va a curare il cane, ma lo aiuta durante il suo trattamento farmacologico.

Per tale ragione, è necessario contattare un medico veterinario che vi prescriva i medicinali adatti al vostro amico a quattro zampe e vi indichi l’alimentazione migliore in base al problema.

---

Articolo revisionato da

francesco-reina 



Francesco Reina
Assistente veterinario

Leggi anche