Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

Macchie nere sulla pelle del cane: quando preoccuparsi

jack-russel-triste-con-macchie-nere

Le macchie nere sulla pelle del cane possono comparire improvvisamente.

© Pixabay

Avete improvvisamente notato la comparsa di macchie nere sulla pelle del cane? Ecco quali sono le cause più comuni di iperpigmentazione cutanea.

Di Flavia Chianese

aggiornato il 08/02/21, 15:38

La presenza di macchie nere sulla pelle del cane può essere legata a diverse cause: in alcuni casi l’iperpigmentazione può essere espressione di invecchiamento, in altri di patologie endocrine o cutanee che talvolta richiedono una terapia adeguata e tempestiva. 

È importante raccogliere quante più informazioni possibili: le macchie sono tante o è unica? Hanno cambiato dimensioni? Sono comparse immediatamente? Oltre alle macchie scure, sono presenti altri sintomi, come prurito, arrossamento cutaneo, perdita di pelo a chiazze? 

Poter rispondere a queste domande ci aiuterà il veterinario ad effettuare una diagnosi, e al contempo darci un’idea sulla causa che ha provocato questo cambiamento nella cute del nostro amico a quattro zampe.

Macchie nere sulla pelle del cane

Le macchie nere sulla pelle del cane sono spesso espressione di un’iperpigmentazione: cosa significa?

Il colore della pelle è normalmente determinato da un pigmento, la melanina, che serve a proteggere la cute dall’esposizione alle radiazioni solari. Quando la melanina aumenta, o aumenta il numero di cellule che la producono, ovvero i melanociti, si parla di iperpigmentazione. Non sempre c’è da preoccuparsi. 

Iperpigmentazione della cute del cane: le cause

Le cause di iperpigmentazione possono essere di natura:

  • Congenita o ereditaria (es. lentiggini)
  • Acquisita, in seguito a traumi (es. cicatrici), infiammazioni o tumori

Le cause di iperpigmentazione nel cane dipendono fortemente dalla zona in cui si manifestano (se localizzate o diffuse a tutto il corpo), se sono legate alla presenza di ulteriori sintomi clinici e all’età alla quale compaiono.

Scopriamo le cause principali delle macchie nere sulla pelle del cane. 

Invecchiamento e cause congenite

Proprio come accade negli umani, anche i cani possono presentare lentiggini sulla cute: si tratta di piccoli nevi, ovvero zone leggermente più scure, dai contorni non precisamente definiti. Queste hanno generalmente natura ereditaria e sono presenti sin dalla nascita (o compaiono poco dopo). 

Con l’avanzare dell’età può anche verificarsi un’iperpigmentazione localizzata, in particolare sull’addome e sul tronco, ma anche sui genitali del cane. La comparsa di macchie nere sui testicoli ad esempio, non associata ad altri sintomi, può essere fisiologica nel cane e in genere non c’è da preoccuparsi, ma bisogna comunque consultare il veterinario per escludere altre possibili malattie. 

Cause infiammatorie

La causa più frequente di iperpigmentazione della pelle del cane è di natura infiammatoria.

In questi casi è più facile riconoscerle: in una prima fase possiamo notare la comparsa di arrossamenti, spesso pruriginosi, che costringono il cane a grattarsi di frequente.

Queste stesse macchie rosse, con l’avanzare del decorso patologico, vengono “riempite” di pigmento scuro. Oltre all’arrossamento, insieme alle macchie nere sulla pelle del cane, possono esserci ispessimenti, lesioni e talvolta cattivo odore. 

Le zone maggiormente interessate riguardano:

  • Inguine,
  • Ascelle, 
  • Spazi interdigitali (tra le dita delle zampe),
  • Contorno degli occhi.

Questo tipo di infiammazioni possono essere causate da batteri, funghi o parassiti, come nel caso della demodicosi (rogna rossa del cane). Anche allergie di varia natura possono dare origine ad una sintomatologia simile. In questi casi è fondamentale sottoporre il cane a una visita specialistica in modo che possa ricevere le cure adeguate.

Alla ricerca di una soluzione per la cura del pelo del cane? Ecco il nostro consiglio!

Scottature da sole

Se avete appena fatto tosare il vostro cane, magari d’estate per rinfrescarlo un po’, è possibile che l’iperpigmentazione della cute sia dovuta a una scottatura solare. La tosatura dev’essere praticata da professionisti: un accorciamento troppo drastico può comportare questi rischi, e predisporre il cane allo sviluppo di tumori. 

Tumori 

Il melanoma è un tumore del cane che interessa i melanociti. Di solito si tratta di un’unica lesione, di colore scuro, che presenta però una forma nodulare o con ispessimento cutaneo. 

Esistono 2 tipologie di melanoma:

  • Cutaneo: comunemente si presenta su palpebre, orecchie, mento naso e collo, o negli spazi interdigitali.
  • Delle mucose: tumore alla bocca, tra le dita, ma anche in zona anale o vaginale. Può essere benigno o maligno.

Se avete questo sospetto rivolgetevi immediatamente al veterinario: alcuni melanomi del cane possono essere particolarmente aggressivi.

Malattie endocrine

Le malattie endocrine che presentano iperpigmentazione si trovano associate anche ad alopecia, ovvero l’assenza parziale o totale di pelo in aree localizzate. Queste sono più rare e spesso si associano ad un’ulteriore sintomatologia. Ecco quali sono.

Ipotiroidismo

Il pelo e la cute del cane possono subire dei cambiamenti dovuti all’ipotiroidismo, che si manifesta nella maggior parte dei casi quando Fido non è più giovane.

Un malfunzionamento della tiroide, oltre ad iperpigmentazione e alopecia, può essere associato anche a secchezza e arrossamento della cute, a disturbi nel ciclo estrale e ad altri sintomi aspecifici. Può essere controllato con una terapia farmacologica.  

Morbo di Cushing

L’iperadrenocorticismo, meglio conosciuto come morbo di Cushing, è una delle malattie ormonali che causa iperpigmentazione della cute. Esso è dovuto all’eccessiva presenza di glucocorticoidi. Queste sostanze possono essere prodotte in eccesso dalle ghiandole surrenali, o accumularsi in seguito alla somministrazione di farmaci che li contengono.

Oltre alle macchie nere sulla pelle del cane e all’alopecia, il cane potrà apparire dimagrito, apatico e bere più spesso del solito. 

Iperestrogenicismo

Un eccesso nella produzione di estrogeni può essere dovuto a tumori o cisti. 
In caso di iperestrogenicismo, oltre ad alopecia e iperpigmentazione, si possono osservare:

  • Rigonfiamenti delle mammelle o della vulva, 
  • Gravidanze isteriche
  • Calori irregolari
  • Infezioni uterine
  • Seborrea

La conferma di tali diagnosi viene spesso ricercata attraverso le analisi di sangue e urine.

Non sottovalutate mai la presenza di macchie nere sulla pelle del cane, e se avete dei dubbi rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia: questo semplice gesto potrà salvare la vita del vostro amico a 4 zampe!