Cosa mettere nella ciotola dei cani?🐶

Pubblicità

Come togliere un forasacco dall’orecchio del cane?

cane nell'erba con forasacco nell'orecchio

Ecco come comportarsi in caso di forasacco nell'orecchio del cane.

© Pixabay

Primavera vuol dire anche insidie per i nostri cani: scopriamo insieme come comportarsi al meglio in caso di forasacco nell’orecchio del cane.

Di Serena Esposito

Pubblicato il 16/04/21, 18:18

Con l’arrivo della bella stagione le insidie per i nostri amici a quattro zampe si moltiplicano e noi padroni dobbiamo prestare sempre la massima attenzione, quando siamo in passeggiata, al fine di proteggerli.

Oggi parleremo di forasacchi e più specificamente del caso di forasacco nell’orecchio del cane.

Prima di iniziare: Scopri cosa sono i forasacchi!

Cosa fare in caso di forasacco nell’orecchio del cane?

L’asportazione del forasacco dall’orecchio del cane deve essere effettuata esclusivamente da un veterinario, che individuerà il modo migliore di estrarre la fastidiosa spighetta dal condotto uditivo di Fido.

Diversamente, il forasacco nell’orecchio del cane determinerà una otite purulenta di difficile risoluzione.

Tuttavia, il nostro ruolo come padroni è egualmente importante nelle fasi immediatamente precedenti alla visita dal veterinario.

Siamo noi padroni, infatti, a dover prestare attenzione ai sintomi e ancor prima alle condizioni del cane dopo la passeggiata: analizziamo questi due aspetti più da vicino.

Come proteggere le orecchie dei cani dai forasacchi?

Come si dice sempre “prevenire è meglio che curare”, in questo caso calza proprio a pennello per la situazione.

Infatti, conoscere i luoghi dove più facilmente si possono incontrare forasacchi è fondamentale per prevenirne il contatto con il cane: quando portiamo Fido a spasso per le campagne o i parchi, in tarda primavera, potremo notare la presenza di piccole spighe gialle e secche, i più che noti forasacchi.

Essi, grazie alla loro struttura appositamente sviluppata dalla natura per aggrapparsi al pelo degli animali ed essere portati lontano per dar vita ad una nuova pianta, penetrano nei tessuti e non ne escono facilmente.

La loro struttura acuminata è progettata per penetrare ogni piccolo foro, e la loro peluria costituita di micro-aghi orientati all’indietro, li fa progredire solo in avanti: è per questo che è tanto difficile liberarsene!

Quello che possiamo fare noi è:

  • spazzolare il cane di ritorno dalla passeggiata, avendo cura di ispezionare per bene tutto il corpo;
  • esaminare zampe e spazi interdigitali, dove il forasacco può penetrare facilmente mentre Fido scorrazza;
  • controllare attentamente l’interno delle orecchie, specialmente nei cani con le orecchie pendule, ed esaminare anche la piega del collo, dalla quale il passo verso l’orecchio è breve;
  • esaminare ascelle e genitali di Fido;
  • esaminare contorno occhi e naso.

Come capire se il cane ha un forasacco nell'orecchio?

Qualora non fossimo riusciti a prevenire l’ingresso del forasacco nell’orecchio del cane, dovremo fare attenzione ai seguenti sintomi che si manifestano ben presto e che dovranno indurci a recarci immediatamente dal veterinario:

  • il cane scuote di continuo la testa;
  • il cane si gratta e si dimena in modo veemente, talvolta emettendo gemiti;
  • il cane assume una posizione che attenua il fastidio, piegando la testa dal lato dell’orecchio danneggiato.

Al primo manifestarsi di questi sintomi dobbiamo agire tempestivamente in quanto il movimento peggiora la situazione, facendo avanzare il forasacco all’interno del condotto uditivo di Fido.

Come togliere un forasacco nell’orecchio del cane?

Una volta recatici dal veterinario col il nostro amico a quattro zampe sofferente, il medico provvederà a sedarlo per effettuare l’estrazione del forasacco in maniera indolore.

Diversamente da altri luoghi di ingresso della spighetta malefica, quella dell’orecchio è una sede relativamente semplice da liberare, grazie all’utilizzo dell’otoscopio che permetterà di vedere il forasacco ed estrarlo.

Le orecchie di Fido: anche un mezzo per comunicare. Scopri

Conseguenze di un forasacco rimasto nell’orecchio di Fido

Per quanto la sede d’ingresso di un forasacco più pericolosa per il cane sia quella naso/faringea, comportando danni alle vie aeree e gastroenteriche, finanche perforazioni delle stesse, un forasacco nell’orecchio del cane non asportato può provocare danni certi.

Questo può capitare quando il cane è stato in passato soggetto ad otiti ripetute: in tal caso il padrone potrebbe scambiare i sintomi dell’ingresso di un forasacco nell’orecchio del cane, per un nuovo episodio di otite.

Quello che accade pertanto, è che il forasacco avanza all’interno del condotto uditivo di Fido andando a peggiorare l’otite, rendendola talvolta purulenta, quando non perfora il timpano, causando ulteriore infezione.

Accade spesso di riscontrare in cani con otite cronica, forasacchi incastrati nel condotto uditivo.

In conclusione, l’attenzione nei confronti del nostro Fido durante e dopo le passeggiate non è mai troppa!