Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Quali sono le malattie del cavo orale più comuni nel gatto?

un-gatto-con-la-bocca-aperta advice

La bocca del gatto, dato il suo molteplice uso, può essere fonte di diverse malattie del cavo orale.

© Shutterstock

La bocca del gatto è importante non solo per l'alimentazione ma anche per manifestare la sua curiosa indole felina, esplorando e mordicchiando ovunque. Per questi motivi, i gatti sono particolarmente esposti alle malattie del cavo orale ed è quindi fondamentale curarle in tempo.

Di Ilenia Colombo

aggiornato il 08/01/20, 15:41

La bocca del gatto è una parte estremamente esposta poiché utilizzata, oltre che per mangiare, anche per esplorare l’ambiente circostante, cacciaremordicchiare tutto ciò che più gli sembra opportuno, difendersi se necessario e giocare.

Per queste ragioni, i gatti sono abbastanza soggetti alle malattie del cavo orale, dei denti e delle gengive ed è quindi altamente consigliabile individuarle in tempo prima che possano causare gravi danni all’animale. Vediamo insieme quali sono le malattie del cavo orale più diffuse nel gatto.

Le malattie del cavo orale più frequenti nel gatto

La salute del cavo orale è importante per il benessere del gatto. Le patologie che colpiscono la bocca possono essere molto dolorose per il nostro amico felino fino a causare problemi di grave entità. Le malattie del cavo orale più diffuse nel gatto sono:

Gengivite

La gengivite è l'infiammazione delle gengive derivante dal tartaro. I sintomi sono l'arrossamento delle gengive, sanguinamento e dolore, che provoca inappetenza.

Questa patologia solitamente si cura, non solo effettuando un corretto lavaggio dentale ma, soprattutto, somministrando antibiotici per poter combattere i batteri che causano la gengivite. 

Periodontite

La periodontite è l'infezione dei tessuti dentali e colpisce gengive e osso. È dovuta all'accumulo di placca dentale e successivo tartaro non curati e può portare alla caduta dei denti. Questa malattia è facilmente confondibile con altre patologie simili quali la gengivite o lesioni alla bocca. In ogni caso, quando si notano problemi alla bocca del gatto e sintomi come alito cattivo, sanguinamento e retrazione delle gengive, perdita di denti e ulcere della bocca, bisogna recarsi dal veterinario.

Lo specialista può effettuare dei test diagnostici (radiografie ed esami del sangue) per confermare la presenza della periodontite e, in tal caso, prescriverà dei farmaci antimicrobici per attaccare i batteri responsabili della patologia. Inoltre, il veterinario effettuerà, se necessario, la pulizia e l'estrazione dei denti inutilizzabili e fornirà al padrone del gatto indicazioni sulla corretta terapia per l'animale.

Stomatite

La stomatite è un'infiammazione della mucosa della bocca dovuta a un’infezione batterica cronica e manifesta sintomi quali arrossamento, ascessi, salivazione eccessiva e secchezza delle fauci. Questa patologia è molto dolorosa per il gatto a tal punto da impedirgli di mangiare in modo adeguato provocando in seguito il dimagrimento. I casi più lievi di stomatite felina si risolvono attraverso la rimozione chirurgica dei tessuti colpiti. Tra le razze predisposte ci sono:

Per saperne di più, leggete questo articolo sulla stomatite del gatto.

Carcinoma

È un tipo di cancro delle mucose della bocca rappresentato da escrescenze, ulcere e cumuli di tessuto squamoso. In genere, il carcinoma colpisce il gatto anziano (o, in genere, a partire dal 9° anno di età) ed è abbastanza doloroso, causando l'inappetenza del gatto. Sfortunatamente, nel caso in cui il carcinoma sia di natura maligna ed esteso ad aree circostanti (metastasi), non sempre è possibile intervenire chirurgicamente e, talvolta, si agisce mediante radioterapia.

Se si sospetta la presenza di un carcinoma nel gatto, bisogna immediatamente andare dal veterinario per accertarsi se si tratti o meno di tumore della bocca e conoscere lo stadio in cui si trova il cancro.

un-gatto-viene-visitato-dal-veterinario
Visite regolari dal veterinario possono evitare gravi complicanze di certe malattie del cavo orale nel gatto.
©Shutterstock

Sintomi delle malattie del cavo orale

Riassumendo, i sintomi generali di probabili malattie del cavo orale nel gatto sono essenzialmente:

  • Difficoltà di masticazione con preferenza di cibi umidi;
  • Dolore alla bocca;
  • Inappetenza;
  • Consistente perdita di peso e anoressia (dovuti alla difficoltà nel nutrirsi);
  • Escrescenze e tumefazioni all'interno del cavo orale;
  • Perdita dei denti;
  • Salivazione eccessiva;
  • Secchezza delle fauci;
  • Alito cattivo;
  • Letargia.

Come prevenire le malattie del cavo orale nel gatto?

È possibile prevenire le malattie del cavo orale seguendo alcune regole di corretta e regolare igiene orale fin da quando il gatto è ancora un cucciolo. Prima di tutto, con la pulizia quotidiana, la quale previene anche l'alito cattivo. Inoltre, far eseguire dal veterinario l'esame della bocca del gatto è di fondamentale importanza in quanto può rivelare informazioni molto utili sullo stato di salute dell'animale.

Ecco alcune regole da tenere in mente per prevenire alcune malattie del cavo orale nel gatto:

  1. Spazzola i denti del tuo gatto regolarmente con un dentifricio a lui adatto;
  2. Dai sempre a disposizione dell'acqua fresca e pulita al tuo gatto;
  3. Scegli un'alimentazione adatta al tuo gatto, che sia sana e bilanciata;
  4. Utilizza dei supplementi per l’igiene orale del felino;
  5. Metti a disposizione dei giochi per gatti da mordere;
  6. Chiedi al veterinario se il gatto necessita vitamine per dare forza ai denti e alle ossa;
  7. Porta il gatto dal veterinario regolarmente per far effettuare un'analisi dei denti e della bocca.

Qualunque sia la patologia, si tratta comunque di malattie molto debilitanti per il felino poiché, a causa del dolore, l'animale ha difficoltà a nutrirsi correttamente. Oltre a ciò, le malattie del cavo orale possono sfociare in problemi più seri.

Questo articolo è redatto a scopo informativo. In ogni caso, prima di prendere iniziativa e somministrare ai gatti farmaci o altri medicinali, porta il tuo amico felino dal veterinario.