Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Qual è la migliore alimentazione per il gatto con diarrea?

gatto grigio con diarrea mangia nella ciotola advice

L'alimentazione del gatto con diarrea deve essere decisa insieme al veterinario.

© Shutterstock

L'alimentazione del gatto con diarrea va modificata in funzione di questo disturbo. Ecco i consigli dello specialista su come adattare l’alimentazione del nostro baffuto malato.

Di Dr Hester Mulhall MA, VetMB, MRCVS

Pubblicato il 30/10/20, 19:43

L'alimentazione del gatto con diarrea differisce da quella di un esemplare sano a causa del diverso apporto di nutrienti necessario.

Se il vostro gatto ha la diarrea, ma appare in forma, attivo e si nutre come al solito, è probabile che si tratti semplicemente di un disturbo passeggero.

In questo articolo proponiamo alcune linee guida apposite per l'alimentazione del gatto con diarrea.

Come alimentare un gatto con diarrea?

L'alimentazione del gatto con diarrea deve essere leggera e adattata allo stomaco più sensibile dell’animale.

Di solito, in presenza di una diarrea leggera senza ulteriori sintomi, è meglio continuare ad alimentare il gatto con la solita alimentazione poiché un cambiamento può, in alcuni casi, peggiorare la situazione, a causa dell’influenza sulla flora intestinale.

Quando, però, la diarrea è presente in forma acuta, o comunque il veterinario ha suggerito di modificare l’alimentazione dell’animale, il discorso cambia e si può optare per una dieta adatta alle difficoltà gastrointestinali di Micio.

Cibo per gatti con problemi intestinali: meglio umido o secco?

In generale, il cibo umido è il migliore nell'alimentazione del gatto con diarrea, poiché aiuta a mantenere l’animale idratato - cosa particolarmente importante a causa della perdita di liquidi dovuta alla diarrea.

Anche un’alimentazione casalinga per gatti a base di pollo bollito o il pesce in bianco, può aiutare. Cucinati in acqua, infatti, questi due alimenti permettono di assumere anche i liquidi perduti.

Non usate olio o condimenti di alcun genere quando cucinate il cibo per il vostro gatto.

Bisogna, inoltre, ricordare che una dieta fatta in casa non è nutrizionalmente equilibrata, e quindi è inappropriato somministrarla al gatto per più di qualche giorno.

Se decidete di cambiare l'alimentazione del gatto con diarrea, il cibo abituale dovrà essere gradualmente reintrodotto una volta risolto il problema.

Se il gatto ha la diarrea deve stare a digiuno?

La dieta per la diarrea del gatto non prevede il digiuno dell’animale. Anche se la non ingestione di cibo riduce la quantità di feci prodotte, potrebbe ritardare la guarigione.

I gatti ricevono anche molta acqua mangiando cibo umido, quindi se vengono privati dell’alimentazione rischiano seri problemi di disidratazione.

Diarrea del gatto: cambio di alimentazione previsto?

All'appuntamento dal veterinario per decidere dell'alimentazione del gatto con diarrea è utile portare con sé la confezione di qualsiasi alimento o trattamento regolarmente somministrato all’esemplare.

Potrebbe anche essere necessario tenere un diario alimentare da qualche giorno prima della visita e registrare eventuali cambiamenti delle feci del vostro gatto durante questo periodo.

Se possibile, portate con voi all’appuntamento con lo specialista un campione di feci in un contenitore pulito e sigillato. Contenitori di questo tipo sono reperibili in farmacia.

È possibile chiedere al veterinario se raccomanda un cambiamento specifico nell'alimentazione del gatto con diarrea, aggiungendo per esempio un probiotico.

Perché la diarrea colpisce i gatti di casa?

In realtà non esiste una risposa precisa a questa domanda. Le cause della diarrea nel gatto sono varie, la maggior parte delle quali può colpire esemplari da appartamento. Ecco di seguito quali:

  • Malattie infettive: anche se questi esemplari non entrano direttamente in contatto con gli animali domestici di altre famiglie, alcune malattie infettive possono essere portate in casa sui nostri vestiti o sulle nostre scarpe.
  • Zoonosi: malattie che possono essere trasmesse tra l'uomo e gli animali.
  • Parassiti intestinali: è possibile prenderli dal cibo, soprattutto nel cibo crudo.
  • Allergia alimentare: quando Micio è intollerante a qualche componente del suo cibo. Le allergie alimentari nei gatti spesso si sviluppano intorno ai 4-5 anni, quindi i gatti possono diventare allergici ad una dieta che hanno mangiato per un certo numero di anni.
  • Stress: ebbene sì, i gatti possono avere anche la diarrea nervosa.

Come fermare la diarrea nei gatti?

Con un'apposita dieta per il gatto con la diarrea. Una diarrea cronica può essere trattata con un cambio di alimentazione specifico, naturalmente prescritto e seguito da un veterinario.

Lo specialista può anche consigliare l'uso di probiotici per gatti: ci sono prove che questi possono aiutare a correggere gli squilibri della flora intestinale.

Altre opzioni

Altre opzioni di trattamento dipenderanno dalla causa della diarrea, ma potrebbero includere:

  • Antidiarroici a base di caolino;
  • Vermifugi;
  • Alimentazione specifica;
  • Antibiotici.

Attenzioni particolari

Prestare particolare attenzione durante la pulizia della lettiera nel caso in cui la diarrea sia causata da un agente infettivo che può diffondersi all’uomo.

Le donne in gravidanza sono particolarmente a rischio poiché potrebbero contrarre un parassita chiamato toxoplasma, responsabile della toxoplasmosi del gatto.

In generale, anche Micio non soffre di particolari disturbi si consiglia di maneggiare la lettiera con l’ausilio dei guanti.

Quanto dura la diarrea del gatto?

La maggior parte degli episodi di diarrea nei gatti è lieve e dovrebbe risolversi in pochi giorni.

Se questo disturbo dovesse durare più di una settimana, o se il gatto dovesse mostrare altri sintomi rivolgersi al veterinario.

L’animale dovrà essere visitato e lo specialista potrebbe prescrivere ulteriori test per ricercare la causa del disturbo.