Tutti gli annunci di adozione🐶

PubblicitĂ 

Cos'è il collasso tracheale nel cane e quali sono i suoi rimedi?

cane-disteso advice

I rimedi naturali contro il collasso tracheale nel cane.

© Shutterstock

Ecco i consigli da seguire in caso di collasso tracheale nel cane e i rimedi naturali che potete mettere in atto per proteggere la salute del vostro amico a quattro zampe.

Di Mauro Ravarino

Il collasso tracheale nel cane è un problema di origine genetico e colpisce i cani di piccola taglia.

Cos'è il collasso tracheale nel cane?

Il collasso tracheale è una patologia che consiste in una deformazione della trachea, organo che collega la parte superiore del sistema respiratorio con quella inferiore.

La trachea è composta da cartilagini che possono cambiare forma, per cui un loro indebolimento o una alterazione restringono lo spazio in cui passa l'aria, condizione che provoca il collasso tracheale.

Esistono, per malattie respiratorie come questa, anche rimedi naturali.

I sintomi del collasso tracheale nel cane

La malattia è progressiva, anche se una terapia mirata è in grado di favorire la qualità della vita dell'animale.

Di solito, il collasso tracheale viene diagnosticato intorno ai sei/ sette anni di età. Se si manifesta nei primi 12 mesi di vita ostacola lo sviluppo generale. 

Secondo la fase o il livello di gravità del collasso, la malattia può essere divisa in quattro gradi diversi: il primo grado rappresenta una limitazione minore e il quarto la condizione più grave.

I sintomi di un cane con collasso tracheale sono:

Quando il collasso tracheale è minimo, la tosse è sporadica e si presenta in situazione di stress o di emozioni forti; invece, è costante man mano che la malattia peggiora.

Dato che non riceve l'ossigeno di cui ha bisogno, il cane inizia a sviluppare anche altre malattie, come bronchite, tracheite o anche ipertensione polmonare che si trasforma con il tempo in insufficienza cardiaca.

La diagnosi nel collasso tracheale di un cane

Solo il veterinario può determinare se il cane soffre di collasso tracheale o di un altro tipo di malattia respiratoria.

In generale, esegue una radiografia per esaminare lo stato della trachea e il resto del sistema respiratorio. La diagnosi può essere effettuata anche mediante una fluoroscopia, esame che studia lo stato delle vie aeree quando l'animale respira.

Se è utile, il medico veterinario svolgerà una tracheobroncoscopia per controllare le cartilagini.

Quali sono le razze di cani che soffrono maggiormente di collasso tracheale?

Le razze di cani che possono soffrire di collasso tracheale sono quelle di piccola taglia, tra cui:

Collasso tracheale nel cane: come curarlo?

Finché la malattia rientra in uno dei primi tre gradi si ricorre alla terapia farmacologica, mentre per il quarto caso si consiglia l'intervento chirurgico.

Quali sono i farmaci per curare il collasso tracheale nel cane?

Tra i farmaci utilizzati per combattere un collasso tracheale entro i primi tre gradi troviamo:

  • broncodilatatori per aiutare la respirazione;
  • antibiotici nel caso in cui ci fossero infezioni;
  • corticosteroidi;
  • se necessario, un sedante per calmare l'ansia, dato che il nervosismo stimola la tosse ostacolando la respirazione.

I medicinali e le rispettive dosi devono essere prescritti dal veterinario. Servono a ridurre i sintomi e a offrire maggior benessere al cane anche se non curano la malattia.

Intervento chirurgico

Con l'operazione è possibile ricostruire la forma della trachea oppure inserire una protesi per migliorare la respirazione.

L'intervento è deciso solamente sulla base della gravità del caso.

Rimedi naturali per tracheite e bronchite 

Per la tracheite una valida soluzione è l'utilizzo di uno sciroppo omeopatico a base di Cuprum, Chamomilla Cupru Culta o Magnesium Phosphoricum.

Trattandosi di infiammazione, servono anche il Ribes Nigrum, l’Olio di Perilla e l’Olio di Ribes Nero e l’Aloe.

Il buon senso raccomanda di evitare per qualche tempo i collari tradizionali, sostituendoli con i cosiddetti guinzagli a pettorina.

Per la bronchite l'alimentazione svolge un ruolo importante, soprattutto con la somministrazione di sostanze antiossidanti per neutralizzare i radicali liberi che danneggiano le cellule (in particolare, vitamine A, C, E, zinco e selenio).

Tre piante officinali (estratto secco per un mese) hanno un effetto antinfiammatorio e tonico e rinforzano le difese immunitarie: echinacea, eleuterococco e uncaria tormentosa.

La propoli, da associare al cibo quotidiano, è un antibatterico adatto alle vie respiratorie e anche l'infuso di tiglio, che serve a lenire la tosse.

Sei consigli se il cane soffre di collasso della trachea

  1. Proteggilo da temperature estreme, troppo calde o troppo fredde, e tienilo lontano da spazi inquinati da fumo e odori forti in modo che non sia difficile respirare.
  2. Tieni sotto controllo l'alimentazione perché mantenga sempre un peso stabile.
  3. Evita di mettergli il collare e usa la pettorina perché non abbia una pressione sul collo.
  4. Rispetta il calendario delle vaccinazioni e rinnova il vaccino contro la tosse dei canili.
  5. Non arrecare troppi cambiamenti nella sua vita che potrebbero causare stress e ripercuotersi sulla capacità respiratoria.
  6. Non fargli fare troppa attività fisica intensa e movimenti improvvisi.