Scopri qui se il tuo cane √® obeso!ūüź∂

Pubblicità

Fase 2: come reagisce il cane alla mascherina? I consigli degli esperti

cane e donna che indossa mascherina advice

Come reagiscono i cani alla mascherina che copre il volto?

© Shutterstock

Nella Fase 2, sono tante le novità a cui abituarsi per il cane: vedere tutte le persone intorno a lui con la mascherina, può essere destabilizzante. In questo articolo daremo consigli per questa problematica, grazie a SISCA, AIRS e ANMVI.

Di Serena Esposito

Pubblicato il 18/05/20, 19:40

La sensibilità dei nostri fedeli amici a quattro zampe è stata messa a dura prova durante questa pandemia. 

Prima la presenza costante, seppur gradita, di tutta la famiglia in casa, e le passeggiate ridotte al minimo indispensabile; poi un improvviso e destabilizzante ritorno ad una pseudo normalità nella fase due, ma con una strana novità: la mascherina.

Ci siamo mai domandati come i cani percepiscono le persone col volto coperto?

Gli esperti in comportamento di SISCA (Società Italiana Scienze Comportamentali Applicate) e AIRS (Associazione Istruttori e Riabilitatori SISCA), se lo sono domandato ed hanno formulato dei consigli utili per ogni padrone a cui stia a cuore la sensibilità del proprio amico a quattro zampe, con la sottoscrizione di ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani).

Franco Fassola, Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale, e Nicole Lorenti, Istruttrice e Riabilitatrice, hanno lavorato di concerto per stendere un vademecum per padroni di cani che non presentino pregressi problemi comportamentali, rimettendo la gestione di questi ultimi ai relativi Medici Veterinari esperti in comportamento, che li seguivano già in precedenza.

Mascherina che copre il volto: come la prende Fido?

Il cane è un animale molto sensibile, che basa la propria percezione di chi gli sta di fronte, su molteplici elementi, raccolti dall’osservazione: non è raro, difatti, che il cane sia sulle prime inquietato da persone che indossano il casco, un grande cappello o un cappuccio.

Per Fido è dunque importante vedere il volto del suo interlocutore: per questo, anche la mascherina, sebbene abbia dimensioni notevolmente ridotte rispetto a caschi, cappelli e cappucci, risulta un elemento di incertezza e ignoto per il cane, nei confronti del quale, anche il più mansueto esemplare potrà mostrare diffidenza e, talvolta, aggressività.

Ma come fare per abituarlo ad avere fiducia nei suoi familiari, ma anche e soprattutto negli estranei, che talvolta possono avvicinarlo durante la passeggiata, se indossano la mascherina?

Consigli per accettare la mascherina

Questo lavoro spetta al padrone ed in generale ai membri della famiglia del cane, che potranno gradualmente abituarlo ad interfacciarsi con persone dal volto semi-coperto.

Di seguito, alcuni consigli per gestire al meglio la cosa:

  • Permettere al cane di indagare e conoscere questo misterioso oggetto, consentendogli di guardare da vicino la mascherina, ed annusarla. Attenzione a non fargliela mordere e strappare, è opportuno che non la scambi per un giocattolo.
  • Lasciare che il cane veda i propri familiari indossare la mascherina anche in casa, al fine di fargli capire che si tratta di una cosa normale. A tal proposito può essere utile farsi vedere mentre la si prende, la si indossa, fino a che non copra il volto. È importante che Fido sappia che lì sotto ci sono sempre i suoi adorati umani del cuore.
  • Può essere utile a tale scopo, legare l’uso della mascherina ad un momento sereno e felice, come può essere quello del gioco: indossarla, e giocare a pallina, o a tira e molla con il cane è un ottimo esercizio.
  • Anche i congiunti possono fare la loro parte in questa missione: quando arrivano in visita a casa, lasciare che si avvicinino adagio al cane, sempre lateralmente e mai frontalmente. In questo modo, il cane, che conosce queste persone, si abituerà meglio ad avere a che fare con loro, sebbene indossino la curiosa mascherina.
  • In particolare, il congiunto o amico in visita, potrà (nel rispetto dei limiti di distanziamento sociale previsti dal DPCM), avvicinarsi al cane e quindi abbassare la mascherina, in modo da lasciarsi riconoscere, per poi rialzarla sul volto. Durante questa operazione, il padrone dovrà tenersi accanto al cane per rassicurarlo con parole e carezze, in modo da prevenire eventuali reazioni di diffidenza che egli potrà avere. Questo è importante per insegnare a Fido che sotto la mascherina ci sono le stesse persone che conosce e di cui si fida, anche quando hanno il volto coperto.
  • Durante la passeggiata, per gli incontri con sconosciuti, ma anche conosciuti, sarà opportuno tenersi accanto al cane al fine di supportarlo con tono di voce dolce e carezze, per prevenire eventuali reazioni di diffidenza.
  • Preferire per le prime uscite nei luoghi poco affollati, in modo che il cane abbia il tempo di abituarsi a vedere intorno a sé una certa quantità di persone col volto coperto, e solo successivamente, quando si sentirà a suo agio tra tante mascherine, lasciare che passeggi anche in luoghi maggiormente frequentati.
A proposito di passeggiate: Scopri i luoghi migliori!

Altri consigli per la fase 2 con il cane 

Ricostruire l’equilibrio della quotidianità per il cane è molto importante, perciò bisognerà gradualmente riabituarlo alle uscite ad orari fissi e all’assenza per tempi prolungati del padrone.

Anche il tempo a lui dedicato dovrà essere ricalibrato in base agli impegni lavorativi e sociali, ma ciò non significa abbandonare il cane alla solitudine.

Dobbiamo ai nostri cani moltissimo, per quanto loro hanno fatto per noi durante la quarantena: dimostriamoglielo con l’amore e le attenzioni che meritano, rispettando sempre i loro spazi e le loro necessità.