Tutti gli annunci di adozione🐶

Pubblicità

Il mio cane si comporta in modo strano: è bipolare?

Border Collie-triste-a-terra advice

Un cane bipolare è molto imprevedibile.

© Shutterstock

La distimia del cane è un disturbo dell'umore. In questa rara malattia psichiatrica, l'animale alterna periodi di grande eccitabilità, aggressività, a periodi normali o depressivi. Trattare la distimia è difficile ma vediamo cosa fare grazie ai consigli della dottoressa veterinaria Isabelle Vixège.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 22/05/20, 22:08

Improvvisamente aggressivo, strano, come se fosse disconnesso dalla realtà... I sintomi della distimia del cane sono particolarmente confusi.

«Non riconosco più il mio cane»

È spesso questa la triste scoperta dei proprietari di un cane bipolare. Vediamo cosa comporta essere un cane affetto da distimia.

Origini della distimia del cane

Le cause della distimia non sono chiaramente comprese. Tuttavia, l'origine genetica sembra essere l’ipotesi più probabile poiché alcune famiglie di Cocker sono affette da questo disturbo bipolare.

Questo non vuol dire che tutti i cani di razza Cocker siano sensibili allo sviluppo della distimia, ma solo quelli con un certo antenato comune.

Il bipolarismo si trova anche in altre razze come:

E per quanto riguarda l’uomo?

Nell'uomo, per il quale la condizione è stata studiata meglio, si sospetta fortemente l'origine genetica della malattia.

Ciò è stato dimostrato da studi su gemelli separati alla nascita. Se uno dei gemelli sviluppa un disturbo bipolare, c'è un rischio del 65% che anche l'altro soffra della stessa malattia.

Inoltre, sempre nell'uomo, il meccanismo del disturbo sembra essere collegato a livelli anormali dei vari mediatori chimici nel cervello (dopamina e serotonina in particolare).

Quali sono i sintomi dei cani bipolari?

La distimia canina è caratterizzata dall'alternanza delle cosiddette fasi produttive (l'animale agisce) e delle fasi in cui il cane ha un comportamento normale o depressivo.

Parliamo di distimia unipolare nel primo caso e distimia bipolare nel secondo caso. I sintomi di solito compaiono intorno all'età da 1 a 3 anni.

cane-triste-a-terra
Non è sempre facile diagnosticare la distimia nei nostri amici cani...© Shutterstock

Nei cani, i sintomi più importanti della distimia si verificano anche durante la cosiddetta fase produttiva e sorgono all'improvviso e potrebbero essere:

  • Ipereccitabilità e ipervigilanza: il cane reagisce eccessivamente agli stimoli ordinari;
  • Bulimia;
  • Il cane ringhia senza motivo;
  • Aggressione improvvisa e violenta;
  • Custodia di oggetti;
  • Comportamenti bizzarri (cane che gira attorno alla sua coda, che divora mosche immaginarie);
  • Midriasi (dilatazione delle pupille)

Al contrario, durante gli episodi depressivi, l'animale dormirà molto e perderà interesse per l’ambiente circostante.

Questo improvviso e incomprensibile cambio di comportamento è particolarmente traumatico per i proprietari. Questi ultimi spesso riferiscono di non riconoscere più il proprio animale o di pensare che è “impazzito".

Non sempre si tratta di distimia

Attenzione, un cane che finisce di mangiare il contenuto della sua ciotola in 30 secondi non è necessariamente un cane bipolare, ma semplicemente molto più avido.

Allo stesso modo, se il quattrozampe morde in modo aggressivo, per quanto sorprendente possa sembrare, può avere molte altre cause oltre alla distimia.

Per quanto riguarda il cane che è sempre vigile e in allerta, molto probabilmente soffre di un disturbo d'ansia...

È l'alternanza delle fasi produttive con periodi in cui l'animale è normale o depresso che rende possibile la diagnosi di distimia canina.

Il trattamento del bipolarismo del cane

Il trattamento della distimia del cane si avvale di regolatori dell'umore come la selegilina e questa cura deve essere somministrata per tutta la vita dell'animale.

Sfortunatamente, alcuni cani non guariscono con i farmaci. Sarà quindi necessario essere molto vigili, in particolare in caso di attacchi e morsi incontrollati.

Va tenuto presente che queste aggressioni possono essere anche gravi e che non sono il risultato di un cane cattivo o mal educato, ma piuttosto quello di un animale che soffre di una malattia psichiatrica.

Come convivere con un cane bipolare?

È importante organizzare adeguatamente l'ambiente di un cane bipolare. L'ideale è che abbia una vita calma, senza cambiamenti improvvisi.

È anche preferibile avere uno spazio in cui lo si possa confinare in caso di crisi o, ad esempio, quando i bambini fanno rumore tornando a casa.

Un cane bipolare è un animale imprevedibile. La distimia è una condizione psichiatrica, proprio come il disturbo bipolare o la schizofrenia nell'uomo, e l'aiuto di un veterinario comportamentale sarà molto utile per gestire questa complicata patologia, fortunatamente molto rara nei nostri cagnolini.

---

Articolo scritto in collaborazione con:




Isabelle Vixège
Dottoressa veterinaria operante in Francia

Leggi anche