Instagram

Shopping per i pet? Passa da qui!

Pubblicità

Si può dare il miele ai cani o fa male?

Cavalier King in attesa del miele advice

Dare il miele ai cani fa male? 

© Shutterstock

Dare il miele ai cani può avere numerosi effetti benefici sulla sua salute: ma occhio alle quantità e al tipo di miele!

Di Flavia Chianese

Pubblicato il 01/12/20, 21:03

Si può dare il miele ai cani o fa male? I nostri amici a quattro zampe sono dolcissimi, quasi quanto l'alimento naturale più zuccherino che esista...ma è possibile "addolcirli" ulteriormente?

L'alimentazione canina è un complesso meccanismo da bilanciare: il miele non rientra tra gli alimenti che il cane non può mangiare, ma bisogna capire come somministrarlo nel modo giusto: scopriamolo insieme! 

Il miele fa male ai cani?

Il miele ai cani non fa male, purchè ovviamente non si ecceda con le quantità. I già noti benefici che questo prodotto naturale apporta nell’uomo, fatta eccezione per qualche caso, sono validi anche per i nostri 4 zampe, sia cani che gatti. Scopriamoli insieme.

Proprietà del miele

Il miele è una sostanza zuccherina prodotta dalle api a partire dal nettare dei fiori o dalla melata, un derivato della linfa degli alberi.

Esso è composto da zuccheri semplici (66%-83%) di cui i cani sono ghiotti: fruttosio e glucosio. Questi monosaccaridi sono altamente digeribili. La restante parte è costituita da minerali (calcio, potassio, manganese ecc.) e da vitamine (A, gruppo B, C, D, E e K).

Il miele è però anche un prodotto piuttosto calorico: circa 300 Kcal ogni 100 g di prodotto, che va a fornire così energia prontamente disponibile, particolarmente utile per i cani da lavoro e da agility.

Proprio per questo però è meglio non eccedere nelle dosi, mantenendoci sempre entro un cucchiaino di miele, da modulare in base alla taglia del cane.

Il miele fa bene ai cani (anche per la tosse!)

Dare il miele al cane, in particolare quello grezzo, può influire positivamente sulla sua salute: è infatti un antinfiammatorio e un antiossidante naturale.

Ma non solo: è anche delizioso! Se il vostro cane ne avesse la possibilità, probabilmente lo trovereste a rovistare nella dispensa con il muso nel barattolo, in perfetto stile Winnie The Pooh. Ecco alcuni tra i principali effetti benefici del miele grezzo:

  • Migliora la digestione;
  • Previene la comparsa di allergie;
  • Può alleviare la tosse secca del cane;
  • Migliora la mobilità dei cani anziani con artrite;
  • Aiuta la guarigione di alcune lesioni della pelle (miele di Manuka).

Quale miele dare ai cani?

Non tutti i tipi di miele sono uguali, solo alcuni, come il miele grezzo o il miele specifico per cani, sono in grado di apportare un miglioramento tangibile al benessere dei nostri animali domestici: ecco perché è importante conoscere le diverse forme in cui si presenta. 

Miele grezzo e raffinato: cosa cambia per il cane?

Il miele grezzo è da considerarsi un po’ come un miele “fatto in casa”, proviene direttamente dall’alveare e non subisce particolari lavorazioni.

Il miele che comunemente acquistiamo al supermercato è, invece, un prodotto sottoposto a trattamenti di filtrazione e di pastorizzazione (perciò è detto raffinato), che ne allungano la conservabilità e lo rendono più gradito al consumo umano, a discapito però di alcune proprietà nutritive.  

Come riconoscere il miele grezzo da quello raffinato?

È facile riconoscere il miele grezzo da quello raffinato: il primo è più denso e viscoso e tende a cristallizzare in tempi brevi; mentre quello raffinato è più brillante, limpido, quasi trasparente.

In forma grezza, il miele può contenere anche tracce di polline e propoli, che esplicano buona parte degli effetti benefici.

Si può dare il miele di Manuka ai cani?

Secondo alcuni studi condotti in medicina veterinaria, il miele di Manuka ha proprietà eccellenti: esso contiene una sostanza chiamata metilgliossale, che svolge una potente attività antibatterica e antiossidante.

  • Applicato localmente su ferite o ustioni può aiutare a ridurre i tempi di guarigione. 
  • Per via orale invece può aiutare ad alleviare la “tosse da canile” o "tosse secca del cane"; risulta inoltre efficace nella prevenzione di alcune allergie e problemi digestivi.

Miele specifico per cani

Esiste un miele in commercio, prodotto ad hoc per i cani: esso è arricchito con pappa reale, propoli, e altre sostanze utili al mantenimento di un buono stato di salute.

Dare questo tipo di miele ai cani, favorisce la corretta proliferazione del microbioma, svolgendo un’azione benefica nel tratto intestinale. Inoltre, rafforza il sistema immunitario del nostro quadrupede! 

Come dare il miele al cane?

Come detto precedentemente, il miele ai cani non fa male, ma di certo non bisogna strafare con la quantità.

Nel campo alimentare la diluizione di un ingrediente è spesso utilizzata come espediente per insaporire mantenendo i dosaggi bassi: non conviene farlo col miele.

Per tenere sotto controllo al 100% il quantitativo somministrato, conviene proporlo al nostro cane, da solo e nella giusta quantità: Fido apprezzerà comunque!

Latte e miele ai cani?

Quante volte per alleviare le pene di un malanno abbiamo bevuto latte e miele? Probabilmente tante, ma lo stesso non vale per il nostro amico a quattro zampe.

Il latte (inteso come latte vaccino), non è totalmente digeribile dallo stomaco dei cani né in tenera età né tantomeno in età adulta. Possono esserci cani che tollerano maggiormente l'assunzione di latte rispetto ad altri, ma non è certo la regola.

Dare latte vaccino ai cani (associato con miele o altro) è da evitare a prescindere.

Yogurt e miele ai cani

Lo yogurt bianco magro può avere degli effetti benefici a livello della flora microbica simbionte dell'intestino, grazie alla presenza di fermenti lattici e probiotici in genere.

Se ad un po' di yogurt aggiungessimo un lieve quantitativo di miele, di certo il nostro cane apprezzerà la dolcezza e palatabilità di uno snack sano e nutriente. 

Quali sono i rischi nel dare il miele ai cani?

In alcune circostanze, meglio non dare il miele ai cani: ecco quando evitarlo.

Cani diabetici o in sovrappeso

Dare il miele ai cani diabetici o in sovrappeso può peggiorare le sue condizioni: come abbiamo detto si tratta di una sostanza zuccherina e calorica, ragion per cui andrebbe evitata assolutamente se il vostro cane soffre di questi disturbi. 

Tuttavia, è possibile dare miele ai cani che sono in procinto di una crisi diabetica

Si può dare il miele ai cuccioli di cane?

È sconsigliato dare miele al cane cucciolo, sotto un anno di età. Quando è ancora piccolo, il suo sistema immunitario non è completamente sviluppato e nel miele, specialmente in quello non raffinato, potrebbero esserci tracce di batteri in grado di scatenare infezioni di vario tipo. 

Prima di dare il miele al vostro cane, chiedete sempre il parere del veterinario. Conoscendo il vostro cane, saprà dirvi nello specifico se è il caso di integrarlo nei suoi spuntini e come farlo nel modo più corretto!

Leggi anche