Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Si può dare il pompelmo ai cani? Ecco cosa bisogna sapere

cucciolo-di-cane-e-pompelmo

Scopri se puoi dare il pompelmo ai cani.

© Sigma_S - Valentyn Volkov / Shutterstock

Il pompelmo ai cani si può dare? Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla somministrazione di questo agrume ai nostri amici a quattro zampe.

Di Ilenia Colombo

Pubblicato il 25/05/21, 19:43

I pompelmi sono noti per i loro benefici per la salute. Per gli esseri umani, questi agrumi aspri sono un'ottima fonte di antiossidanti, vitamine e fibre. Aiutano a perdere di peso e a ridurre i rischi di malattie cardiache.

Con tutti questi benefici per la salute, alcuni proprietari di cani si chiedono se introdurre o meno tale frutto nella dieta dei loro amici a quattro zampe. Ma il pompelmo ai cani è una buona idea oppure no? Scopriamolo qui di seguito.

Ecco i frutti che i cani possono mangiare per fare il pieno di vitamine!

Pompelmo ai cani: buona o cattiva idea?

Mentre i pompelmi possono essere ottimi per noi umani, non dovrebbero essere consumati dai cani, essendo tossici per loro. Alcuni componenti e sostanze nutritive all'interno del frutto possono danneggiare l'organismo del tuo cane.

Oltre all'estremo disagio per l'animale, le tossine contenute nel pompelmo possono essere anche fatali per i cani se ne consumano un'elevata quantità.

I cani, essendo biologicamente diversi dagli esseri umani, hanno di conseguenza esigenze nutrizionali differenti. Sebbene condividano organi simili ai nostri, i loro corpi funzionano in modi molto diversi. Pertanto, i cani non elaborano gli alimenti nello stesso modo in cui lo facciamo noi.

È per questo motivo che i cani non possono mangiare pompelmo, cioccolato e altri cibi che sono assolutamente da evitare per Fido.

Scopri qui quanto deve mangiare un cane per stare bene!

Cosa rende il pompelmo così tossico per i cani?

La tossicità del pompelmo è causata da:

  • psoraleni,
  • oli essenziali,
  • acido citrico.

Psoraleni

Gli psoraleni si trovano nella polpa del pompelmo. Nella buccia e nei semi, invece, sono in concentrazioni molto elevate.

Essenzialmente, gli psoraleni sono composti fotosensibili che possono assorbire la luce ultravioletta.

Quando vengono consumati da un cane, possono causare dermatiti fototossiche. Con questa condizione, l'animale svilupperà una grave fotosensibilità. L'esposizione al sole può causare gravi ustioni e lesioni cutanee, costringendolo a stare in casa.

Cane e scottature da sole: rimedi e consigli contro le ustioni

 Oli essenziali

La seconda componente pericolosa del pompelmo è costituita dagli oli essenziali. Possono essere trovati nella buccia dell'agrume che gli conferiscono il caratteristico odore.

Sfortunatamente, gli oli essenziali sono altamente tossici per i cani. I loro corpi non possono assimilare gli oli in modo efficiente, il che spesso si traduce in danni agli organi.

Acido citrico

L'acido citrico si trova in tutti gli agrumi. Tuttavia, è molto concentrato nei pompelmi. Pertanto, mangiare la polpa del frutto provoca gravi disturbi gastrointestinali.

L'intestino del tuo cane ospita batteri sani che scompongono il cibo e lo mantengono regolare. L'introduzione di un acido aggressivo nella miscela può uccidere i batteri, provocando diarrea, vomito e forte dolore.

Cosa succede se un cane mangia pompelmo?

Sfortunatamente, non ci vuole molto pompelmo ai cani per fare danni. Anche una piccola quantità che il tuo cane è riuscito a raccogliere dalla spazzatura può portare a sintomi gravi.

Tra i più comuni sintomi, troviamo:

  • vomito: il corpo di Fido sta tentando di purificarsi dalle tossine;
  • diarrea: se frequente porterà a disidratazione;
  • lesioni della pelle e mancanza di pelo a chiazze: questi disturbi cutanei, dovuti alla fotosensibilità, si manifestano spesso dopo la passeggiata quotidiana nelle ore diurne;
  • depressione e/o letargia: il consumo di tossine avrà un impatto sul corpo del tuo cane, facendolo sentire debole e stanco.

Cosa fare se il cane ha mangiato pompelmo?

Abbiamo visto che è meglio evitare dare il pompelmo ai cani. Se tuttavia il tuo cane ne ha mangiato anche solo un po', devi portarlo dal veterinario il prima possibile.

Più velocemente il tuo cane può ricevere cure mediche, meglio è. Ovviamente, il modo in cui il tuo veterinario tratterà il problema dipende dalla sequenza temporale degli eventi e dalla quantità di pompelmo che il tuo cane ha mangiato.

Di solito, i veterinari inducono il vomito se non è passato molto tempo dall'ingestione dell'alimento tossico. Questo per rimuovere le tossine prima che vengano assorbite dal corpo.

Nel caso in cui sia passato troppo tempo, il veterinario potrebbe anche introdurre carbone attivo nell'organismo del tuo cane, al fine di aiutare ad espellere le tossine dal corpo del cane.

Possono essere utilizzati anche metodi di trattamento aggiuntivi per trattare i sintomi dell'avvelenamento. Ad esempio, il veterinario potrebbe inserire una flebo dopo diarrea e vomito frequenti. Inoltre, in caso di lesioni della pelle, il medico potrebbe applicare creme e farmaci topici.

In generale, i cani torneranno alla normalità una volta che la tossina sarà uscita dal corpo. Nella maggior parte dei casi, non ci sono effetti collaterali duraturi di cui preoccuparsi.

Se non si può dare il pompelmo ai cani, i nostri fedeli amici possono tranquillamente mangiare altri agrumi, come arance e mandarini. Ma ricorda: il tutto sempre con moderazione!

Se hai qualsiasi dubbio o domanda contatta il tuo veterinario e soprattutto evita il fai da te!