Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Il mio gatto perde il pelo, cosa devo fare?

gatto si gratta con la zampa advice

Cosa fare se il gatto perde il pelo?

© Pixabay

Le cause di una perdita anomala di pelo possono essere molteplici: quando questo accade è importante attivarsi immediatamente e indagare i motivi per cui il gatto perde il pelo.

Di Clara Amodeo

aggiornato il 05/10/20, 16:16

Se il gatto perde il pelo non significa che ci sia qualcosa di strano nella vita del felino. Tuttavia, se il micio perde il mantello in modo anomalo o fuori dal periodo di muta allora significa che c’è qualcosa che non va.

Sono molti i motivi che possono portare alla caduta del pelo nel gatto e vanno dall’età alla predisposizione, passando tuttavia anche per malattie e patologie gravi che devono essere affrontate con estrema serietà assieme al veterinario.

Vediamo cosa accade quando vi è una perdita di pelo nel gatto e come diminuirla.

Il gatto perde il pelo? Controlla bene come

Partiamo da un presupposto: gatti che non perdono pelo non esistono, a meno che non si tratti del gatto Sphynx, da tutti considerato (erroneamente) un gatto anallergico per il fatto di essere un gatto pelato.

Infatti, l’allergene è contenuto nella saliva dei gatti che, leccandosi, la trasferiscono su pelo e cute: pertanto il problema, nelle allergie umane, è la saliva del felino.

Quando il gatto perde il pelo, infatti, si sta verificando qualcosa di assolutamente normale nella vita di un felino: esattamente come l’uomo perde i capelli per un ricambio naturale di questi ultimi, così anche il gatto perde il pelo perché fa parte delle sue funzioni vitali nel corso della sua vita, specie nel periodo di muta.

Ultimamente poi, con la diffusione sempre più elaborata delle fonti di illuminazione, anche i gatti hanno perso il loro “orientamento stagionale” e la muta si verifica per periodi sempre più prolungati. Peraltro, alcune razze sono particolarmente predisposte all’ingestione, durante l’igiene personale, di boli di pelo che vengono poi normalmente rigurgitati.

Tuttavia, quando i gatti perdono il pelo a chiazze allora significa che potrebbe esserci qualcosa di grave.

Quando i gatti perdono il pelo a chiazze...

Per capire se c’è qualcosa di anomalo basta osservare con attenzione come avviene la caduta di pelo: per esempio, se il gatto perde il pelo a chiazze potrebbe essere sotto stress o aver contratto la tigna, un fungo che causa perdita di peli sulle orecchie del gatto e sulla sua testa.

In questo caso esistono diverse medicine antifungine che possono curare il disturbo, ma è bene prestare attenzione: la tigna è una malattia contagiosa, dunque può colpire anche gli esseri umani.

Anche svariati parassiti, come pulci o pidocchi, possono provocare perdita di pelo localizzata dovuta al continuo grattamento.

Il gatto perde il pelo sulla pancia o sulla schiena

Se, invece, il gatto perde pelo sulla schiena o sulla pancia, potrebbe trattarsi di alopecia felina generale.

L’alopecia nei gatti è, invece, specifica quando le chiazze sono più piccole e concentrate e prevedono la perdita della chioma intorno gli occhi, sulla coda (o vicino) o sulle zampe.

In questi casi può trattarsi di allergia, al polline, ad alcune proteine o materiali o alimenti a anche alla saliva delle pulci: i trattamenti da fare sono tanti e, come per ogni disturbo cutaneo, vanno concordati con il veterinario prima di procedere.

Infatti, il veterinario è l’unico professionista che può accertare la causa esatta della perdita di pelo e prescrivere il trattamento più adeguato, prevenendo ulteriori complicanze come le sovrainfezioni batteriche.

Malattie del pelo del gatto

Esistono anche delle malattie cutanee del gatto che si manifestano con forfora e caduta di pelo, prurito e crosticine. In caso di patologie alla pelle del gatto è bene rivolgersi al veterinario, che troverà la soluzione adatta al vostro caso.

Infine, se il gatto è affetto da sindrome di cushing, grave malattia che va a colpire le ghiandole surrenali o l'ipofisi, si può assistere a un gatto che, oltre a perdere pelo, perde anche peso. Anche in questo caso il consulto di un veterinario è sempre l’unica e la migliore strada percorribile.

Esistono infatti molte altre malattie autoimmuni che hanno come sintomo principe proprio l’alopecia e richiedono trattamenti molto mirati.

Infine, bisogna segnalare che una perdita di pelo senza causa apparente può anche riflettere un problema comportamentale, motivo in più per affidarsi alle cure di un medico esperto anche in questo ramo.

Cosa può fare il proprietario prima di rivolgersi al veterinario?

Se vi accorgete che il vostro amico perde pelo potete raccogliere tutte le informazioni e gli indizi per aiutare il veterinario nella diagnosi:

  • Da quanto perde pelo?
  • In che zona del corpo?
  • Accade tutto l’anno o in alcune stagioni?
  • Ha cambiato dieta?
  • Ho utilizzato detergenti o prodotti nuovi?
  • Il gatto è molto stressato?

Si tratta di domande utilissime a cui potete già dare risposta prima della visita così da arrivare il prima possibile alla soluzione del problema.

---

Articolo revisionato da

francesco-reina



Francesco Reina
Assistente veterinario