Scopri qui se il tuo cane è obeso!🐶

Pubblicità

Quali sono le cure per la piodermite del cane?

Pastore tedesco con piodermite advice

La piodermite del cane ha bisogno di cure specifiche.

© Pixabay

Il vostro cane presenta macchie rosse sulla cute? Si gratta e si lecca continuamente? Potrebbe essere piodermite. La cura della piodermite del cane è affidata all’utilizzo di antibiotici e a rimedi naturali.

Di Mauro Ravarino

Pubblicato il 05/10/20, 19:29

La piodermite del cane è una patologia frequente, si tratta di una forma di dermatite che richiede attenzione e cure specifiche.

La pelle, che ricopre tutto l’organismo vivente, è a contatto con l’ambiente esterno, con i batteri, i virus, l’inquinamento, la sporcizia, il caldo, il freddo e l’umidità. Uno di questi fattori può attaccarla e causare la piodermite, un’infezione cutanea più o meno grave.

Le aree più esposte sono:

  • le zampe (spazi interdigitali);
  • i gomiti;
  • il mento;
  • il ventre;
  • altre zone della cute.

Cos'è la piodermite?

La piodermite è una forma di dermatite. La malattia in quanto tale è dovuta a una proliferazione anomala di batteri, che normalmente si trovano sulla cute senza dare alcun problema.

Lo stimolo per questa moltiplicazione deriva dall'infiammazione dell'epidermide o delle strutture più interne; perciò, l’infezione batterica è l'effetto, e non la causa, della patologia.

I tipi di piodermite

La piodermite è di due tipi, superficiale e profonda.

Piodermite superficiale

 La piodermite è superficiale quando l’infezione interessa gli strati più esterni della pelle e causa l'impetigine o  la follicolite batterica.

Piodermite profonda

Si parla di piodermite profonda quando questa raggiunge il derma e l’ipoderma. Si manifesta prima con arrossamenti, eruzioni, forfora e pustole, se non curata con ascessi purulenti e croste.

La piodermite più profonda è responsabile di fistole, ulcere, bolle di sangue, zoppia e dolore diffuso.

Quando si nota qualcosa di strano sul corpo del cane è meglio rivolgersi al veterinario, perché non sono sufficienti cure blande o applicazioni locali, occorre subito indagare le cause che scatenano la reazione cutanea.

Qual è la causa della piodermite?

Lo stafilococco, un batterio che risiede in condizioni normali sulla cute del cane (ultimamente in aumento sottospecie pericolose e resistenti agli antibiotici) è responsabile della piodermite.

Ma sono le intolleranze e le allergie alimentari, gli antiparassitari per zecche e pulci, i vaccini e alcuni farmaci che possono essere somministrati, la vecchiaia, lo stress, l'alterazione della flora batterica o l'intolleranza al glutine che la favoriscono.

L'intolleranza a uno o più alimenti è in continuo aumento e provoca, quale risposta dell’organismo, proprio fenomeni infiammatori cutanei. Quindi, una valida soluzione per trattare la malattia e prevenirne le ricadute è il cambio dell’alimentazione, concordato con il veterinario. 

Quali sono le cure per la piodermite?

La piodermite non è semplice da curare, poiché alla sua origine, c’è un altro malessere; la sua risoluzione è affidata alla somministrazione di antibiotici che, se da una parte curano, dall’altra provocano disturbi collaterali.

Comunque, meglio sarebbe limitarne l’uso e ricercare con antibiogramma o altri esami specialistici la causa primaria.

Valido mezzo di cura e di prevenzione è l'utilizzo di shampoo antisettici; nelle fasi più acute, l'uso di creme al cortisone, una terapia antibiotica e l'uso antistaminici sempre sotto il consiglio del veterinario.

I rimedi naturali contro la piodermite

Ci sono rimedi naturali atti a rinforzare il sistema immunitario del cane, come l’assunzione di omega tre e sei, di antiossidanti e di integratori.

L'alimentazione di un cane con piodermite

Inoltre, la dieta a base di carne e verdure naturali è molto indicata perché il cibo è facilmente digeribile, non si trattiene troppo nello stomaco e previene la piodermite.

Un’alimentazione sbagliata può essere la causa del deposito delle tossine nei tessuti e dei vari disturbi che si presentano; perciò, meglio controllare e procedere non alterando la flora intestinale perché da essa dipende il buon funzionamento di altri organi.

Estratti di origine vegetale

L’olio di iperico, coniugato con olio di neem, ha capacità antibatterica e cicatrizzante.

L’estratto di foglie di ulivo ha proprietà antiossidante e di contrasto alla formazione di radicali liberi, migliora notevolmente la capacità cicatrizzante del tessuto e ne stimola la rigenerazione tessutale.

L’utilizzo di questo estratto per uso topico potrebbe essere un valido ausilio nel trattamento della piodermite, soprattutto se applicato dopo i medicamenti tradizionali.

Il suo effetto decongestionante, riduce la sensazione di prurito e quindi la possibilità di ulteriori traumatismi. Inoltre, lenisce e idrata la cute creando un film protettivo, che accelera la guarigione, consentendo quindi una minor necessità di farmaci.

Quali sono le razze di cani predisposte alla piodermite?

Alcune razze sono più predisposte ad avere questa patologia, perché sono state svezzate con mangimi poco sani e vaccinati piccoli, quando non avevano sviluppato il sistema immunitario.

Il Pastore tedesco a pelo corto tende a soffrire di piodermite profonda, così come:

Con queste razze occorre essere attenti, mantenerli puliti quotidianamente, prevenendo l'accumulo di batteri sulla pelle e la formazione di infiammazioni cutanee.

In caso di piodermiti di superficie o pseudo piodermiti, si può intervenire sulla parte sofferente con estratti di origine vegetale per  favorire la guarigione e migliorare lo stato di salute generale della pelle.

---

Articolo revisionato da

francesco-reina



Francesco Reina
Assistente veterinario