News :

TEST: Che razza di gatto fa per te?😻😻

Pubblicità

Perché il gatto si allontana da casa?

Gatto per strada advice

Oggi ti spieghiamo perché il gatto si allontana da casa.

© Pixabay

Perché il gatto si allontana da casa? Le ragioni di questo suo comportamento sono diverse. Ecco cosa fare quando un micio scappa di casa.

Di Claudia Scarciolla

Il perché il gatto si allontana da casa può essere spiegato solo per ipotesi, in quanto non vi è nulla di certo nel comprendere questo suo allontanamento.

Tuttavia, ciò che è certo è il fatto che il gatto sia esposto a pericoli in strada: incidenti, malattie, lotte con altri gatti, parassiti e furto.

Infatti, se il nostro amico peloso ha un buon carattere, è probabile che si fidi e segua qualcuno che gli dà del cibo oppure che venga preso e portato via, pensando che si tratti di un trovatello. Ma quali sono i motivi che portano un gatto a scappare? E cosa fare quando ciò accade? 

Quando il gatto si allontana da casa c’è un perché

I motivi principali per cui un gatto scappa sono la sua curiosità nell’esplorare il territorio e la perdita della strada di casa. In caso di gatti non sterilizzati è il richiamo dei loro istinti sessuali a portarli ad andare lontano da casa.

In molti casi i gatti sono vittima di coincidenze fortuite che li vedono restar intrappolati in garage o cantine altrui. E per questo ritardano, senza volerlo, a tornare a casa. In altri casi possono essersi anche nascosti volontariamente perché, ad esempio, stanno male.

E ancora, il micio può anche decidere di allontanarsi spontaneamente quando si sente a disagio a stare a casa sua, perché ad esempio si è portato un altro animale in casa o se, di suo, decide che preferisce stare nel giardino del vicino.

Se un gatto non torna, purtroppo, potrebbe anche esser vittima di un incidente (ma si spera di no!).

I gatti sanno tornare a casa?

Se abituato a vivere in semilibertà, già da piccoli, i gatti tornano sempre e, in realtà, non si allontanano neanche troppo da casa.

Per incentivare il loro ritorno, è sempre meglio prevenire sterilizzandoli. Mettere a disposizione sempre del cibo e dell’acqua e premiarli ad ogni loro ritorno a casa è un incentivo che può funzionare.

Il microchip, inoltre, permette di facilitare la loro identificazione, nel caso in cui qualcuno lo ritrovi. Solitamente il micio torna a casa dopo qualche ora. 

Il gatto è scappato!

Ed ecco perché il gatto si allontana da casa, ma una volta scappato, cosa si può fare per ritrovarlo? Il panico in questi casi non è altro che controproducente e di certo non aiuta.

Il fatto stesso che sia abituato a tornare non deve metter subito in allarme, soprattutto se è passato poco tempo. Le alternative, in questi casi, sono due: la prima è quella di munirsi di pazienza e scendere in strada a cercarlo.

La seconda è quella di mettere annunci sui social network o giornali, volantini, magari chiedendo aiuto ad associazioni di animali che godono di un bacino di utenza ampio o chiamando i veterinari e i gattili della zona, nell’eventualità che qualcuno l’abbia portato da loro.

Entro le proprie possibilità si può decidere o meno se offrire una ricompensa a chi troverà il proprio gatto. Con un po’ di fortuna e tanta, tantissima pazienza si potrà riportare a casa, sano e salvo, il micio.

Come evitare che il gatto scappi?

Il perché il gatto si allontana da casa così spesso è ormai chiaro. Se poco si può fare per inibire i suoi istinti predatori e naturali, a parte sterilizzarlo quanto prima, sicuramente può aiutare il fatto di rendere adatto e stimolante il suo ambiente domestico per evitare che si allontani troppo.

Giochi, tiragraffi, cibo sempre a disposizione e luoghi confortevoli dove possa riposare, costituiscono un incentivo a fare in modo che l’animale si senta appagato e non cerchi altro all’esterno.

Mettere in sicurezza balconi, giardini e finestre e distrarre l’animale con forti rumori, anche vocali, sono esercizi che se ripetuti con costanza, potrebbero aiutare a non far avvicinare troppo il micio a queste vie di fuga.

Ovviamente questo ha poco senso se, comunque, si permette al gatto di uscire all’esterno, ad esempio, se si ha un giardino o un balcone basso non protetto.

In quest’ultimi casi è possibile ricorrere a soluzioni tecnologiche, discrete, che possano aiutare a tener traccia dei movimenti del nostro amico a quattro zampe. Sul mercato, infatti, esistono dei GPS per gatti da mettere al collo.

Tuttavia, ciò non lo proteggerà da eventuali furti o da malattie e parassiti. Sta a voi sorvegliare il vostro gatto e la sua salute.

Leggi anche