Tutti gli annunci di adozione🐶

Pubblicità

La rogna rossa o rogna demodettica del gatto

gatto-che-si-gratta advice

La rogna rossa del gatto causa prurito nei nostri felini.

© Shutterstock

La rogna del gatto è causata da parassiti che attaccano la cute, portando ad una sintomatologia in grado di alterare in modo più o meno severo la salute del nostro animale.

Di Flavia Chianese

Pubblicato il 27/05/20, 20:53

Sapevi che la cute è un organo? La cute è il più grande organo esistente, e unitamente al pelo e agli annessi cutanei (unghia, cuscinetti plantari, baffi) costituisce l’apparato tegumentario, la cui salute può essere inficiata da numerosi fattori.

Nel caso della rogna del gatto, chiamata rogna rossa, i colpevoli in questione sono gli ectoparassiti, nello specifico gli acari del genere Demodex. 

Ectoparassiti ed acari della rogna rossa

I parassiti esterni o ectoparassiti comprendono un ampio numero di specie di artropodi, appartenenti alla classe degli Acari (zecche e acari) e alla classe degli Insetti (pulci, pidocchi, zanzare, mosche e flebotomi).

Gli ectoparassiti possono:

  • Causare lesioni cutanee a cui possono fare seguito infezioni secondarie provocate da funghi, lieviti o batteri e differenti tipologie di dermatiti;
  • Indurre una risposta immunopatologica stimolata in particolar modo dalla saliva degli ectoparassiti che può indurre reazioni allergiche;
  • Veicolare agenti patogeni di diversa natura; 
Parola chiave: prevenzione! La disinfezione periodica dei luoghi a cui i nostri animali hanno accesso, è alla base di una corretta lotta biologica nei confronti degli acari!

Come sono fatti gli acari della rogna rossa nel gatto?

Ne esistono due specie principali che attaccano il gatto, ma va ricordato che la demodicosi felina è considerata una malattia parassitaria rara.

Demodex cati

Comunemente denominato acaro del follicolo, è considerato il principale agente causale della demodicosi felina (rogna).

Le femmine di questa specie misurano sino a 0,3 mm di lunghezza e i maschi sino a 0,25 mm. Le uova si presentano fusiformi e sono impossibili da notare ad occhio nudo anche per i proprietari più attenti che, ahimè, sono sprovvisti di microscopio.

La demodicosi felina è sostenuta principalmente da questa specie, appunto Demodex catii

Demodex gatoi

Un’altra specie, Demodex gatoi, si presenta in misura apprezzabile, è più corta e allargata. Nel gatto è conosciuta una terza specie, alla quale sino ad ora non è stato dato un nome.

Le femmine degli acari del genere Demodex producono 20-24 uova che raggiungono lo stadio di adulto nel giro di circa 3-4 settimane dando vita a soggetti a 8 zampe, sottili, a forma di sigaro. 

La rogna del gatto si trasmette all'uomo e ad altri animali?

Attualmente gli acari appartenenti al genere Demodex sono considerati ospite specifici, infatti quelli che determinano rogna nel cane sono diversi e non pericolosi per il gatto, e viceversa.

Gli acari del gatto non sempre rappresentano un rischio

Gli acari rientrano nella normale fauna cutanea e vengono comunemente ritrovati in bassa quantità in un’ampia rappresentanza di soggetti sani.

Questi acari trascorrono la vita nel lume dei follicoli piliferi e, nelle infestazioni massive, possono spostarsi anche all’interno delle ghiandole sebacee arrecando danni maggiormente evidenti. 

Come infestano il gatto?

Gli acari del genere Demodex non sono in grado di sopravvivere nell’ambiente al di fuori del loro ospite se non per un irrilevante lasso di tempo.

Generalmente i mici neonati si infestano direttamente dalla madre mediante contatto diretto durante i primi giorni di vita, ma normalmente non manifestano alcun sintomo correlato all’infestazione.  

Esistono predisposizioni di razza per la rogna rossa?

In letteratura scientifica non è in alcun modo dimostrata una predisposizione di razza.

I soggetti che sviluppano la rogna rossa soffrono spesso di alcune condizioni predisponenti che compromettono l’efficienza del loro sistema immunitario, come ad esempio:

Sintomi di un gatto con la rogna

Come abbiamo detto la rogna rossa è una malattia rara nei gatti. Si presenta solitamente con una forma squamosa localizzata e con aree alopeciche (senza pelo) che interessano in misura limitata le palpebre e la regione perioculare.

I sintomi della rogna renderanno il gatto:

Se sono presenti patologie debilitanti come il diabete mellito associato a insufficienza renale l’infestazione progredisce verso una forma generalizzata

rogna-nel-gatto
Gatto colpito da una severa forma di rogna demodettica©Shutterstock

I gatti infestati da Demodex gatoi, dunque, presentano prurito e possono leccare in maniera eccessiva le aree interessate creando abrasioni.

Normalmente nelle dermatiti sostenute da Demodex gatoi, gli acari possono trasmettersi da un gatto all’altro in maniera rapida.

Forma localizzata e forma generalizzata 

Solitamente la forma localizzata di demodicosi (o rogna rossa) si risolve spontaneamente nei gatti, mentre le forme generalizzate richiedono un trattamento.

Al momento non esiste alcuna molecola registrata per il trattamento nei gatti, tuttavia ecco le possibili cure, da effettuare unicamente se prescritte dal veterinario. 

Come curare la rogna del gatto?

Come nella demodicosi canina, quella felina è spesso associata a malattie predisponenti che devono essere per prime adeguatamente trattate.

La prescrizione medico veterinaria, unitamente alla profilassi igienico sanitaria, faranno tornare il pelo del nostro gatto lucido e rigoglioso come sempre.

Le infestazioni da acari necessitano ovviamente di un trattamento terapeutico, ma molti dei moderni ectoparassiticidi permangono sulla cute degli animali consentendo anche un effetto profilattico che previene l’infestazione o la re-infestazione.

Le forme terapeutiche presenti in commercio sono:

  • Soluzioni spot on (fialette, spray, gocce);
  • Polveri;
  • Soluzioni iniettabili;
  • Shampoo.

Bagni con solfuro di lime

I bagni con solfuro di lime si sono rivelati efficaci; dovrebbero essere fatti con frequenza settimanale per un periodo di 4-6 settimane utilizzando una soluzione al 2%. 

L’Amitraz è registrato solo per la specie canina e non deve essere utilizzato nel gatto a causa della sua elevata tossicità!

Keep calm e…

Come abbiamo visto questa patologia della pelle si presenta con una bassissima incidenza nei gatti e se pensate che il vostro felino ne sia affetto, niente paura e consultate il veterinario:  la rogna rossa del gatto può essere facilmente curata!