Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Quali sono gli errori da evitare con un cucciolo?

cucciolo di cane e di gatto

Scopriamo insieme gli errori da evitare con un cucciolo di cane o gatto.

© Pixabay

L’arrivo di un quattro zampe in famiglia è sempre fonte di gioia, ma sono molti gli errori da evitare con un cucciolo: scopriamo insieme i più comuni.

Di Serena Esposito

aggiornato il 09/02/21, 14:01

Quando arriva in casa un animale domestico, soprattutto se cucciolo, è una esplosione di gioia. Che il pelosetto sia un cane o un gatto, ogni neo-padrone dovrebbe sapere quali sono gli errori da evitare con un cucciolo. 

In questo articolo abbiamo raccolto per tipologia gli errori più comuni, in modo da mettere in guardia le famiglie. Alcuni di essi possono sembrare banali, tuttavia è bene non dare nulla per scontato, perché l’amore degli umani possa essere a misura di pet e non una semplice proiezione dell’amore che si è soliti dare ai cuccioli d’uomo!

I principali errori da evitare con un cucciolo

La maggior parte degli errori commessi nell’allevare un cucciolo di cane o di gatto sono fatti in buona fede e nell’ottica di trattare l’animale come un bambino.

In questa sezione parleremo dei primi errori che si commettono quando si ha a che fare con un cucciolo:

  • svezzamento prematuro;
  • umanizzazione del cucciolo;
  • disturbo del sonno.

Andiamo a guardare più da vicino ciascuno di questi errori.

Lo svezzamento prematuro

Tutti i cuccioli hanno bisogno di trascorrere con la loro mamma e con i loro fratellini almeno due mesi d’età (60 giorni), periodo nel quale la mamma trasmette ai cuccioli anticorpi fondamentali per il loro sistema immunitario, mediante l’allattamento.

Nondimeno, grazie alla convivenza con i fratellini, e alla contemporanea supervisione della mamma, i cuccioli impareranno le basi della socializzazione, senza le quali potrebbero avere problemi da adulti.

Scopri tutto sullo svezzamento dei cani

È cosa frequente quindi, tra gli errori da evitare con un cucciolo, prendere il piccolo prima dello scadere dei due mesi trascorsi accanto alla mamma, sia per impazienza dei padroni, sia per fretta degli allevatori, e ciò è molto dannoso per l'animale.

Aspettare il momento giusto significa rispettare gli animali e le loro esigenze, cosa che in quanto padroni, è bene imparare quanto prima.

L'umanizzazione: tra gli errori da evitare con un cucciolo

Altro errore comunissimo, in quanto molto facile cadervi, è l’umanizzazione del cucciolo. Facile da commettere in quanto come esseri umani ci aspettiamo di poter trattare i cuccioli di cane/gatto come fossero bimbi appena nati, ma non è così.

In particolare, a differenza dei cuccioli d’uomo, i cuccioli a quattro zampe non necessitano del contatto costante con la mamma, specie essendo questa umana!

Perciò è bene imparare a lasciare al cucciolo i propri spazi, senza coccolarlo o prenderlo in braccio continuamente: sarà lui stesso a cercare il contatto quando lo vorrà.

Nondimeno sarà opportuno evitare di lasciar dormire il cucciolo nel letto, se non si è già scelto di permetterglielo anche quando sarà adulto: tale abitudine, infatti, potrà radicarsi a fondo nell’animale e risultare difficile da eliminare, una volta che è cresciuto.

Disturbare il sonno del cucciolo

I cuccioli, sia cani che gatti, hanno una necessità di ore di sonno particolarmente elevata: dormono infatti dalle 15 alle 18 ore al giorno.

È importante lasciare che il cucciolo dorma a sufficienza al fine di permettergli di disporre dell’energia necessaria e di compiere l’accrescimento tipico del cucciolo durante il sonno.

Pertanto, svegliarlo per coccolarlo o per farlo mangiare rientra tra gli errori da evitare con un cucciolo.

Errori da evitare nell’educazione del cucciolo

Una volta analizzati gli errori che si possono commettere più precocemente nella vita del cucciolo, passiamo a quelli legati alla sua educazione, cosa per la quale – ci teniamo a ricordarlo – occorrono una buona dose di pazienza ed amore.

Tra gli errori più frequenti nell’educazione del cucciolo troviamo:

  • mancata educazione del cucciolo o non sufficiente;
  • rimproveri eccessivi;
  • mancata/errata socializzazione.

Non dedicare abbastanza tempo all'educazione

Uno dei primi passi nell’educazione del cucciolo è quello di insegnargli dove fare i propri bisogni, ad usare la lettiera, e fargli capire cosa può mordere, dove può salire eccetera.

È importante iniziare fin da subito a dare al cucciolo degli input di questo genere, in quanto le abitudini che prenderà in questa fase della vita saranno destinate a restare in lui per molto tempo e potrebbe risultare difficile eliminarle.

Pertanto, impiegare il tempo e l’attenzione necessari a educare il cucciolo alle regole base della casa: dopotutto abbiamo adottato un essere vivente, mica un peluche e ci sono degli errori da evitare con un cucciolo!

Quale ricompensa per un cucciolo ben educato? Leggi qui

Rimproverare il cane eccessivamente

All’interno del discorso sull’educazione non possiamo fare a meno di raccomandare le modalità di approccio educativo al cucciolo.

La regola è premiare i suoi atteggiamenti positivi, ma non punire quelli negativi, secondo il metodo educativo basato sul rinforzo positivo, che ha dimostrato essere efficace e rispettoso del carattere dell’animale che sarà così al sicuro da timori ed insicurezze.

Errata socializzazione: come fare per non sbagliare?

È importante iniziare a socializzare il cucciolo sin da piccolo, ma attenzione: il troppo stroppia!

Sarà pertanto opportuno iniziare gradualmente la socializzazione del cane, che gli permetterà di imparare a relazionarsi con i suoi simili, evitando tuttavia situazioni troppo caotiche o troppo ricche di stimoli.

Tra gli errori da evitare con un cucciolo, gli stimoli eccessivi o discordanti potrebbero confondere il piccolo, spaventandolo e mettendolo in difficoltà, con il rischio di ripercussioni da trauma sulla sua vita adulta.

Errori da evitare nel trattamento della salute del cucciolo

Anche sulla salute possiamo commettere degli errori, che talvolta possono rivelarsi deleteri per il cucciolo, i più frequenti sono:

  • sottovalutare i richiami vaccinali;
  • cedere a richieste di cibo dalla tavola;
  • somministrare farmaci umani senza consultare il veterinario.

Guardiamo più da vicino ciascuno di questi errori da evitare con un cucciolo.

Sottovalutare le vaccinazioni e i relativi richiami

È bene prestare attenzione ai richiami annuali dei vaccini per gli animali: essi, infatti, scongiurano pericoli quotidiani per i nostri amici a quattro zampe, evitando anche l’insorgere di malattie per le quali occorrerebbero cure costose.

Non vaccinando il proprio cane o il proprio gatto li si mette a rischio di contrarre patologie facilmente evitabili ma che causano loro grandi sofferenze.

Dare cibo umano dalla tavola

Sebbene sia per l’uomo molto gratificante accontentare il cane o il gatto che chiedono cibo dalla tavola, dobbiamo imparare che non è l’atteggiamento giusto per il bene del nostro cucciolo.

Tale atteggiamento difatti porta ad una diseducazione dell’animale e ad un danneggiamento del suo sistema gastrointestinale, che non è fatto per processare ed assimilare cibo umano.

Dare farmaci umani senza ok dal veterinario

Stesso discorso vale per i farmaci ad uso prettamente umano: sebbene possano sembrarci adatti (soprattutto quelli per uso topico) è importante ricordare che non è opportuno somministrarli al nostro pet, senza averne prima concordato con il veterinario.

Errori da evitare nella cura e nell’igiene del cucciolo

Infine, anche nell’igiene può capitare di commettere errori da evitare con un cucciolo:

  • tagliare il pelo “fai da te”;
  • dimenticare di tagliare le unghie al cane periodicamente;
  • non pulire abbastanza la lettiera.

Evitare tagli di pelo “fai da te”

Talvolta, specie nei cani con sottopelo, la pelliccia si arruffa dietro le orecchie od in altri punti nevralgici. In questi casi è importante spazzolare il cane e poi rivolgersi ad un toelettatore.

Stessa cosa dicasi per i gatti a pelo lungo, in quanto è molto difficile determinare dove finisce la pelle e dove inizia il pelo.

Dimenticare la cura delle unghie nel cane

Le unghie del cane in genere si limano sul pavimento stradale mentre cammina. Tuttavia, i cuccioli che escono poco, o i cani che stanno molto in casa, possono non riuscire ad espletare questo tipo di processo.

È qui che entra in gioco il padrone che dovrà fare attenzione alla lunghezza delle unghie e, se necessario, tagliarle: quando crescono troppo, infatti, possono causare disagi e dolore all’animale.

Non ricordarsi di tenere la lettiera del gatto sempre pulita

Tra gli errori da evitare con un cucciolo è importante fornire al gattino una lettiera che soddisfi le sue esigenze, al fine di ottenere che impari ad usarla per i propri bisogni.

È risaputo infatti, che i gatti non amano la scarsa igiene della lettiera, e questo può addirittura spingerli a non utilizzarla, preferendo il pavimento o altri luoghi per i bisogni.

Ricordiamo quindi di tenerla sempre pulita!