News :
wamiz-v3_1

TEST: Che razza di cane fa per te?🐶🐶

Pubblicità

Perché i cani leccano le mani? Ecco spiegato il motivo

cane lecca mano advice
© Shutterstock

In occasione della Giornata mondiale del bacio, oggi 6 luglio 2019, vi parliamo del perché i cani leccano le mani. Sono baci? Carezze? Voglia di attenzione o semplicemente fame? Scopriamolo insieme.

Di Anna Paola Bellini

Anche i padroni meno attenti si sono chiesti almeno una volta perché i cani leccano le mani? Quanti di noi, infatti, si sono trovati in più occasioni le mani spugnate dalla saliva del nostro fedele amico a quattro zampe?

Oggi, vogliamo esplorare tutte le possibili ragioni di questo gesto (e i diversi tipi di leccamento) e delle particolarità dell'organo attraverso cui il cane lecca.

Perché i cani ci leccano le mani?

I motivi per cui i cani leccano le mani sono diversi. Spesso si ha tendenza ad umanizzare i comportamenti di Fido e, quindi, si tende a credere che il cane ci lecchi perché ci stia dando i baci e, quindi, dimostrando affetto. Questo potrebbe essere vero, ma solo in parte. Per rispondere alla domanda perché i cani ci leccano le mani bisogna ritornar al gesto materno. Vediamo cosa vuol dire.

Mamma cane lecca i suoi cuccioli

Appena nati, i cuccioli di cane vengono leccati con vigore dalla loro mamma per stimolare la loro respirazione e l’attivazione appropriata di altri organi vitali (cuore, apparato urinario e intestino). Per i neonati il gesto di leccare è quindi in legame con l’affetto e l’attenzione materna.

Quando da adulto un cane lecca mima inconsciamente questo gesto materno. Quando torni a casa, ad esempio, il cane ti viene incontro per fare le feste e leccando: se cerca di raggiungere la  bocca può voler dire “sono molto felice che tu sia qui, però vorrei anche da mangiare” (poiché mima il gesto del rigurgito materno).

Perché il cane lecca le mani del padrone?

Il cane lecca le mani del padrone perché vuole dimostrargli attenzione, ma può anche farlo perché sta cercando di reperire maggiori informazioni tramite i ferormoni. In questo caso, ad un’analisi olfattiva se ne accompagnerà una “gustativa” poiché si passerà al leccare.

Per quanto riguarda il padrone, il cane di solito lecca la bocca, lecca il viso, oltre a leccare le mani, per le ragioni precedentemente citate o perché nella gerarchia il gregario lecca il dominante. Se Fido riconosce il proprio padrone è possibile che lo lecchi come forma di sottomissione: ne riconosce la superiorità all’interno del branco.

Come far smettere un cane che lecca le mani

Il leccare le mani, come abbiamo visto, è quindi un comportamento normale che non deve spaventare, a meno che non divenga continuativo e incessante. In questo caso potrebbe voler dire che il cane sta vivendo un momento di stress (soprattutto quando si lecca da solo in continuazione).

In questo caso, l’animale deve essere assolutamente visitato da un veterinario, poiché potrebbe essere affetto da una patologia comportamentale. 

La lingua del cane

La lingua del cane è un muscolo essenziale che questo usa per bere, mangiare, inghiottire e godere di un minimo di refrigerio quando le temperature sono molto alte. Esistono alcune particolarità della lingua del cane che non tutti conoscono:

  • Alcune razze hanno la lingua blu. Gli Shar Pei e i Chow-Chow hanno la lingua di questo colore, ma la cosa non ne influenza il funzionamento. Che sia rosa o blu, la lingua funziona sempre allo stesso modo. 
  • Fido usa la lingua per rinfrescarsi. A differenza di noi che sudiamo, i cani non lo fanno. Quando ansimano, può voler dire che si stanno rinfrescando perché hanno caldo: si tratta di un meccanismo di termoregolazione. Se Fido ansima, l'aria si muove rapidamente sopra la lingua, la bocca e il rivestimento delle vie aeree superiori, permettendo all'umidità di evaporare e raffreddarsi. 
  • I cani non bevono come i gatti. Gatti e cani usano la lingua per bere, ma con un meccanismo diverso. Un gatto usa la punta della lingua per sollevare l'acqua, quindi chiude rapidamente la mascella per prendere il liquido in bocca. Il cane, invece, piega leggermente all'indietro la lingua per formare una sorta di "cucchiaio" che raccoglie più acqua possibile.
  • La lingua di Fido non è curativa. Spesso si pensa che la saliva del cane abbia delle proprietà curative e miracolose in caso di ferite, ad esempio. Nulla di più falso, anzi. La lingua di Fido è molto più sporca della nostra e contiene più di 500 varietà di batteri diversi.
  • La lingua del cane influenza la sua voce. La forma, la lunghezza e la larghezza di questo muscolo influenzano il modo di abbaiare del cane e i suoni emessi.