Tutti gli annunci di adozione🐶

Pubblicità

I cani possono mangiare i pomodori o è meglio evitare?

cane-cucina-con-pomodori advice

Sì, i cani possono mangiare i pomodori, ma solo ad alcune condizioni.

© Pixabay

In generale i cani possono mangiare i pomodori a patto che questi siano ben maturi e ben puliti dalle foglie e, in generale, dalle parti verdi. Ecco cosa c’è da sapere e cosa è meglio evitare.

Di Eleonora Chiais

Pubblicato il 03/06/20, 12:08

Trattandosi di una verdura molto amata dagli umani, spesso - nei padroni di amici a quattro zampe – si presenta il dubbio: i cani possono mangiare i pomodori?

In generale la risposta è sì perché questo ortaggio, tipico della dieta mediterranea (per i due zampe), ha molte caratteristiche che lo rendono prezioso anche nell’alimentazione corretta per cani.

Prima di dare il pomodoro ai cani, però, ci sono alcune cose che è bene sapere: ecco quali.

Il pomodoro fa bene ai cani?

Ottimi come antiossidanti, i pomodori sono ortaggi ricchi di licoprene che – quando viene utilizzato e proposto in combinazione con altre sostanze nutrienti (per esempio in combinazione con alimenti ricchi di vitamine E e D e di sali minerali) - può essere utile per combattere i normali, e purtroppo comuni, problemi di vista che si possono presentare specialmente nei cani anziani.

Questa sostanza, poi, è anche un anti-tumorale naturale e, quindi, può essere utile nella prevenzione dei cancri per i nostri amici a quattro zampe.

Quando i pomodori sono dannosi per i cani?

Il pomodoro fa bene ai cani, però, solo quando è ben maturo. I pomodori acerbi, infatti, possono essere addirittura dannosi per i pelosetti di casa.

Oltre a questo, poi, è bene sapere che se la polpa del pomodoro non presenta alcun rischio per il benessere di Fido, per lo stesso motivo per cui i pomodori verdi possono causare danni alla sua salute, lo sono anche alcune parti della pianta, come le foglie e gli steli, di questo ortaggio. E il perché è presto detto.
 
Il pomodoro, infatti, appartiene alla stessa famiglia del tabacco e della patata (che sono tutte piante Solanaceae) e contiene alcaloidi tossici ovvero sostanze organiche che “proteggono” le piante di pomodoro dal rischio di essere mangiate prima di arrivare a maturazione.

Cos'è l'alfa-Tomatina?

L’alcaloide tossico del pomodoro si chiama alfa-Tomatina e, molto concentrata nelle parti verdi dell’ortaggio, è pericoloso tanto per i quattro zampe quanto per l’uomo.

La dose tossica, comunque, è molto alta e si raggiunge solo consumando, appunto, i pomodori molto acerbi o le parti verdi della pianta.

I sintomi di un cane con intossicazione da pomodori

Se questa eventualità (per altro molto rara visto che i cani, in genere, sono ben poco attratti dalle parti verdi del pomodoro e dal pomodoro acerbo) dovesse verificarsi, il cane manifesterà:

  • vomito (utile all’organismo per espellere la molecola tossica);
  • in casi rarissimi, un’improvvisa lacrimazione;
  • un aumento della salivazione;
  • scariche di diarrea.

A questo punto sarà indispensabile contattare il veterinario che potrà curare i sintomi con interventi specifici e potrà indagare sulle cause dell’avvelenamento che, val la pena di sottolineare, potrebbero anche essere legate a ingestioni di sostanze diverse visto che l’avvelenamento da Tomatina è davvero molto, molto raro.

I cani possono mangiare la salsa di pomodoro?

Alla luce di tutto questo è chiaro che i cani possono mangiare i pomodori (ben maturi, puliti dalle foglie e – come tutto - senza eccedere nella quantità) in assoluta sicurezza. E la passata di pomodoro al cane?

Anche questo è un alimento che si può inserire senza difficoltà nella dieta di Fido anche se è bene, ancora una volta, usare delle accortezze.

Il pomodoro cotto, infatti, da un lato è ancora più sicuro di quello crudo perché, tramite la cottura, la Tomatina diminuisce ancora di quantità. L’unica cosa a cui è indispensabile fare attenzione quando si aggiunge la passata di pomodoro nel cibo dei cani è quella di scegliere un prodotto preferibilmente fatto in casa.

Nelle salse di pomodoro industriali, infatti, per insaporire l’intingolo sono usati spesso altri ingredienti (come l’aglio o la cipolla o, ancora, il sale) e sono proprio questi che, inadatti all’alimentazione del pelosetto di casa, hanno contribuito alla diffusione del luogo comune (falso) secondo il quale, in generale, il pomodoro cotto fa male ai cani.

Come preparare una passata di pomodoro adatta ai cani?

In realtà se il pomodoro ben maturo e pulito da foglie e steli viene trasformato in passata tramite una preparazione casalinga (bollendolo semplicemente in acqua non salata e poi riducendolo in passato anche con l’aiuto di un frullatore e senza aggiungere altri ingredienti) il quattro zampe di casa potrà consumarlo in tutta tranquillità.

Ovviamente, state sempre attenti alle (purtroppo sempre più comuni) allergie alimentari del cane: se il vostro amico comincia a grattarsi o avere diarrea e/o vomito sospendete
la fornitura di pomodori consultando contemporaneamente il veterinario.

Evitate anche che mangi i semini che, come per il resto di frutta e verdura possono essere tossici.

---

Articolo revisionato da

francesco-reina




Francesco Reina
Assistente Veterinario