Scopri qui come nutrire i cuccioli!

Pubblicità

Naso che cola al cane: visita, diagnosi e terapia

cane con naso che cola

Il naso che cola al cane è una condizione non particolarmente grave.

© Pirunpon / Shutterstock

Il naso che cola al cane è un sintomo fastidioso che può essere facilmente risolto se si individuano prontamente le cause e si agisce con la giusta terapia!

Di Giuseppe Terlizzi

Pubblicato il 11/03/21, 21:05

Il naso che cola in un cane potrebbe essere motivo di preoccupazione nel proprietario che vedrà, in alcuni casi, le problematiche respiratorie associate all'ipersecrezione. Approcciando al problema con cognizione di causa, però, la risoluzione potrebbe mostrarsi semplice e rapida.

Visita clinica, diagnosi e trapia: queste le parole della formula magica per la guarigione del nostro amato amico a quattro zampe. In questo articolo sonderemo nel dettaglio il sintomo "naso che cola al cane" e ne definiremo tutte le possibili cause e, di conseguenza, le soluzioni.

I sintomi delle patologie respiratorie: scopri come riconoscerli e prevenirli!

Al cane cola il naso: che significa?

Un naso che cola al cane, come negli esseri umani, può avere varie cause e non sempre è indice di un raffreddore. Vale la pena ricordare che un naso che cola non è una malattia in sé, ma un sintomo che ci informa che è in corso una reazione da parte dell'organismo ad un dato problema.

Come individuare le allergie del cane? Te lo spieghiamo qui

Molto spesso questo sintomo deriva da un raffreddore e dalla rinite associata. Ma da cosa nasce un raffreddore? 

Il mio cane starnutisce e gli cola il naso: ha il raffreddore?

Il raffreddore potremmo definirlo il risultato di un'infezione molto spesso su base virale. A questa iniziale contaminazione virulenta segue spesso una complicazione batterica.

Spesso il naso che cola al cane è associato ad altri sintomi che ci danno importanti informazioni circa la condizione patologica di Fido:

  • tosse
  • febbre
  • spossatezza
  • inappetenza
  • linfoadenomegalia (ingrossamento dei linfonodi)

Non sempre la causa di questa ipersecrezione nasale è di natura infettiva, può derivare da altre cause come ad esempio una reazione allergica!

La rinite allergica e la febbre da fieno

Proprio come il suo proprietario, un cane può fare i conti con la famigerata febbre da fieno. Quest'ultima deriva da una reazione allergica a vari tipi di allergeni. Di solito è causato dal polline delle piante di cui l'aria è satura in 3 periodi dell'anno:

  • all'inizio della primavera (nocciolo, betulla, ontano);
  • all'inizio dell'estate (erba, segale, altopiano);
  • alla fine dell'estate (polline delle erbe infestanti);

La febbre da fieno del cane di solito colpisce in particolare le seguenti razze:

Cane allergico al polline? Sintomi, cure e rimedi naturali!

Il colore del muco: un dettaglio importante quando il cane ha il naso che cola

Il colore e la consistenza del muco derivante dalle secrezioni nasali possono dire molto sulla causa del problema. La consistenza del muco ci indica lo stato infettivo del soggetto:

  • sieroso;
  • catarrale;
  • fibrinoso;
  • purulento;
  • emorragico;
  • necrotizzante.

In elenco sono presenti le condizioni infiammatorie di un tessuto a partire da una condizione non grave (sieroso) fino alla condizione estremamente grave (necrotizzante).

Di pari passo all'evoluzione dell'infiammazione si evolverà il muco, la sua consistenza e il suo colore dandoci importanti informazioni circa l'agente eziologico. 

  • Se il liquido è pallido e acquoso è molto probabile che indichi un'infezione virale o un'allergia;
  • Se la secrezione è appiccicosa e filante è probabile che l'animale stia lottando con un'infezione batterica o fungina.

Questi dettagli sono utili per comprendere l'entità del problema ma è importante affidarsi ad un veterinario per la pianificazione del trattamento e del monitoraggio della patologia.

Come curare il naso che cola al cane?

Un cane che tira su col naso è sicuramente una condizione a cui porre rimedio. Il trattamento ovviamente dipende dalla sua causa: i rimedi saranno diversi a seconda del tipo di infezione o della sintomatologia allergica. 

Prima di tutto dobbiamo fornire al cane l'opportunità di riposare pacificamente: per alcuni giorni bisogna rinunciamo a lunghe passeggiate e uscire con lui solo per il tempo necessario ai bisogni. In caso di tempo umido, piovoso o nevoso, asciugare accuratamente il pelo al rientro a casa. Assicuriamoci anche che il cane alloggi in stanze calde e in una situazione di confort. 

Ecco alcuni suggerimenti su cosa fare a seconda della causa di scolo nasale.

Se Fido sta male, non obbligarlo a uscire sotto la pioggia. ©Anna Hoychuk / Shutterstuck

Terapia in corso di infezione virale

Se il naso che cola al cane è sintomo di un'infezione virale il processo di recupero dovrebbe essere simile a quello di un essere umano. Come accade a noi esseri umani con il raffreddore anche i cani dovrebbero bere più del solito in quanto l'idratazione (unitamente alla terapia) aiuta l'escrezione degli agenti virali.

Pertanto dobbiamo fornire all'animale l'accesso all'acqua fresca (se non vuole bere, possiamo immergere il cibo secco nell'acqua). Tenere il cane lontano da altri animali presenti in casa potrebbe essere una buona idea per evitare contaminazioni.

La terapia consiste nella somministrazione di antivirali unitamente ad integratori che stimolano il sistema immunitario (non usare farmaci ad uso umano senza aver consultato il veterinario).

Terapia in corso di infezione batterica

Se il naso che cola al cane produce secrezioni di consistenza tenace e di un colore non trasparente allora potrebbe trattarsi di un'infezione batterica che, solitamente, si cura con un trattamento antibiotico. Si consiglia quindi di eseguire un ulteriore test microbiologico: un tampone nasale, durante il quale vengono testate la sensibilità e la resistenza agli antibiotici.

Dai al tuo cane farmaci regolari, come raccomandato dal tuo veterinario, e non interrompere la terapia prima del dovuto anche se scompare il sintomo. Valgono sempre gli accorgimenti sopracitati: tenere il cane al caldo, isolato da altri animali e con acqua fresca sempre a disposizione. 

Terapia in corso di sindrome allergica

Se il naso che cola al cane è di natura allergica sarà probabilmente necessario eseguire alcuni test in modo che il medico possa determinare gli allergeni responsabili della reazione. Per alleviare i sintomi ai cani vengono somministrati vari tipi di farmaci antiallergici adattati al tipo di allergeni a cui il corpo del cane è particolarmente sensibile.

La morale di ognuna di queste situazioni patologiche è sempre la stessa: non c'è da preoccuparsi particolarmente ma è importante intervenire nell'immediatezza per evitare complicazioni.