5 strane abitudini dei mici (per appassionati di gatti)

per appassionati di gatti
Dalle fusa all’estrema pulizia ecco 5 strane abitudini feline svelate dalla scienza e dedicate agli appassionati di gatti. © Pixabay

Dalle fusa alla tendenza ad arrampicarsi dappertutto, passando per la fastidiosa ma innata tendenza a farsi le unghie sul sofà, per appassionati di gatti ecco la spiegazione scientifica di 5 strane abitudini dei mici.

- Annuncio Pubblicitario -

Un piccolo vademecum per appassionati di gatti su cinque abitudini tanto (apparentemente) strane quanto scientificamente utili al benessere dei mici domestici. Perché, per capire le esigenze e i comportamenti più strani dei nostri amici felici, non serve (sempre) Frimousse, la app ad hoc che dà loro la parola, molto spesso il “mistero” è un semplice retaggio dell’istinto primordiale. Ecco qualche curiosità felina analizzata al microscopio!

Perché i gatti fanno le fusa?

I gatti, spiega la scienza e conferma l’osservazione degli appassionati di gatti, fanno le fusa per vari motivi che vanno dall’espressione di uno stato d’animo (che può essere il benessere ma anche un fastidio) al desiderio di richiamare l’attenzione per ricevere coccole e cure. I micetti iniziano a farle già dai primi giorni di vita e, in questo caso, il loro scopo è quello di farsi notare dalla mamma perché questa li accudisca.

Le fusa sono, in effetti, qualcosa di molto particolare perché si tratta della contrazione muscolare più veloce che la scienza abbia mai osservato in un mammifero e pare che portino, nel micio, ad un graduale rilascio di endorfine, vale a dire quei particolari ormoni che parrebbero essere utili anche come calmanti e antidolorofici per i pelosetti. C’è di più, però. Nel saggio intitolato Healing Power of Pets, il veterinario Marty Becker ha dimostrato che la particolare frequenza (tra i 20 e i 140 Hertz) con la quale sono emesse le fusa del gatto riesce a mantenere la pressione sanguigna dell’uomo entro i valori di riferimento trasformando così i mici in preziosi alleati per i soggetti ipertesi.

Perché i gatti fanno la pasta?

Un’altra abitudine tipicamente felina è quella di “fare la pasta”, cioé quando muove le zampe anteriori sulla pancia di un umano. Questo comportamento ha varie spiegazioni: da un lato, infatti, ripropone l’atto che i cuccioli compiono per stimolare la produzione di latte dalle mammelle della mamma mentre dall’altro, visto che tra i cuscinetti sotto le zampe i gatti hanno delle ghiandole che rilasciano una traccia odorosa, gli amici felini utilizzano questo “metodo” per marcare – dal punto di vista dell’olfatto – il loro territorio, compresi i propri padroni appassionati di gatti.

- Annuncio Pubblicitario -

Contemporaneamente, poi, questa abitudine provoca al gatto una sensazione di calma e benessere (sempre scatenando il rilascio di endorfine), ma non deve essere confusa con l’altrettanto comune abitudine di farsi le unghie, preferibilmente sul divano più bello di casa. Quest’ultima, infatti, ha origini ancestrali e rimanda a quando i gatti erano selvatici e avevano bisogno di tenere i loro artigli “in ordine” per essere più produttivi nelle battute di caccia.

Perché i gatti si leccano?

I gatti si leccano per pulirsi e anche questa inclinazione naturale alla pulizia (che li fa diffidare, tra l’altro, delle lettiere sporche) ha origini molto antiche. Trattandosi di predatori (ma anche di prede, in natura), i felini cercano di minimizzare i propri odori che potrebbero essere avvertiti dalle prede (o, in alternativa, dai predatori).

Quando i gatti si leccano a vicenda, come le mamme con i loro cuccioli, si tratta invece di un comportamento “sociale” atto a dimostrare l’intento di prendersi cura degli altri.

Perché i gatti hanno paura dell’acqua?

I gatti hanno paura dell’acqua perché il loro organismo ha bisogno di una temperatura esterna piuttosto alta e dunque, più che il liquido in sé e per sé, gli amici felini diffidano dagli sbalzi termici.

- Annuncio Pubblicitario -

Per lo stesso identico motivo i mici stanno benissimo nelle scatole di cartone: trattandosi di un isolante termico, infatti, quando i gatti sono “inscatolati” riescono a raggiungere più velocemente la temperatura dei loro desideri e questo può aiutarli anche in occasione di piccoli shock, come per esempio l’improvviso trasloco in un luogo sconosciuto.

Perché i gatti si arrampicano dappertutto?

La quinta abitudine felina studiata dalla scienza e destinata a stupire gli appassionati di gatti indaga, invece, sulla loro abitudine di arrampicarsi dappertutto. Spiegano infatti gli studi che, se il micio domestico non perde occasione di mostrare le sue doti da free climber, lo fa – sostanzialmente – per poter controllare, con un solo sguardo, tutto il suo “terreno di caccia”. L’esatta ubicazione della ciotola delle crocchette in primis!

Leggi anche: 5 motivi per cui il gatto non mangia

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.