Tutti gli annunci di adozionešŸ¶

PubblicitĆ 

Come cambiano le mammelle del cane durante la gravidanza?

due cani si riposano con mammelle in vista advice

Come cambiano i capezzoli e le mammelle del cane in gravidanza.

© Shutterstock

I cani allattano i loro cuccioli proprio come gli esseri umani, il ché significa che producono latte tramite le ghiandole mammarie. Oggi proponiamo un focus sul cambiamento dei capezzoli e delle mammelle del cane durante il periodo di gestazione.

Di Dr Jo de Klerk, BVetMed (Hons) MScTAH MRCVS

Pubblicato il 11/09/20, 19:39

Durante la gravidanza è possibile osservare diversi cambiamenti nella morfologia della nostra pelosetta. Un cambio dei capezzoli e delle mammelle del cane è tra quelli più evidenti.

In questo articolo proponiamo un focus sulle mammelle del cane e sui loro cambiamenti durante il periodo di gestazione, ma non solo. Rispondiamo a tutte le domande sul'anatomia di questa parte del corpo e la loro funzione.

Le mammelle del cane: quanti capezzoli hanno i cani?

I cani hanno 10 capezzoli, cinque per ogni lato del corpo, questo numero è probabilemente legato al fatto che le cucciolate sono di solito di 4-5 cagnolini, quindi ogni piccolo ha a disposizione un capezzolo da cui nutrirsi.

Nei cani maschi e nelle femmine sterilizzate, i capezzoli rimangono piccoli al punto che l'esemplare è particolarmente peloso potreste finanche non notarli.

Tutti i cani hanno i capezzoli?

La risposta è sì (basti pensare che anche gli uomini ne hanno), anche i cani maschi hanno i capezzoli.

Durante le prime settimane di sviluppo dell'embrione, sia i maschi che le femmine attraversano le stesse fasi. Tra queste è incluso lo sviluppo dei capezzoli e delle ghiandole mammarie, ma in entrambi i casi le funzioni sono diverse.

Nel caso delle femmine l'influenza degli ormoni riproduttivi stimola lo sviluppo delle ghiandole mammarie.

Gli esemplari non in fase di gestazione e che non sono stati sterilizzati hanno i capezzoli più piccoli, mentre i cani in dolce attesa o in allattamento possoggono un tessuto mammario più sviluppato per produrre il latte, per questo i loro capezzoli sono più grandi.

I capezzoli del cane in gravidanza

Se ti stai chiedendo se la tua cagnolina è incinta, uno dei segni più evidenti è la crescita delle mammelle.

Abbiamo già charito che di norma i capezzoli del cane sono piuttosto piccoli, ma quando un esemplare è in dolce attesa questi diventano più grandi. È inoltre possibile che diventino più scuri, proprio a causa dell'aumento del flusso sanguigno nella zona.

Generalmente è possibile cominciare a notare questi cambiamenti intorno dalle due o quattro settimane dopo la fecondazione. In alcuni casi i capezzoli cresceranno fino al parto.

Non preoccupatevi, questi cambiamenti sono del tutto normali - il corpo del vostro cane si sta solo preparando per la produzione di latte.

È possibile capire se la cagnolina è incinta solo dai capezzoli?

Non è possibile diagnosticare una gravidanza solo dai capezzoli poiché non crescono diverse settimane dopo la gravidanza e, durante questo tempo, è probabile che si manifestino altri sintomi.

Inoltre, se l'esemplare ha già avuto cuccioli in passato, probabilmente avrà sempre i capezzoli leggermente ingrossati e più pendenti. In questo caso, sarà ancora più difficile cogliere gli indizi della gravidanza solo osservando le mammelle.

Quali sono i sintomi della gravidanza nel cane?

Se avete notato un ingrossamento dei capezzoli, ma non siete ancora completamente sicuri che il vostro cane sia incinta, dovreste cercare i seguenti segni:

  • Cambio di appetito;
  • Stanchezza;
  • Cambio di comportamento.

Vediamo nel dettaglio questi ad altri segnali di possibile gravidanza nel cane.

Appetito

In caso di gravidanza potreste notare che il cane non mangia come al solito fa fatica a finire tutto il pasto. Questo è un comune segno precoce della gravidanza ed è dovuto ai cambiamenti ormonali che si verificano nel suo corpo.

Se è incinta e non mangia così tanto, non fatevi prendere dal panico - è normale e il suo appetito ritornerà ben presto.

Se l'inappetenza dovesse protrarsi per più giorni, contattare il veterinario.

Alcuni cani, invece, possono dimostrarsi particolarmente affamati durante la gravidanza, anche questo è assolutamente nomale.

Stanchezza

Un aumento della stanchezza o una generale letargia generale è un altro segno della gravidanza nei cani.

Nel corpo della nostra cagnolina stanno succedendo tante cose ed è quindi normale che cerchi il meritato riposo.

In questo caso, potrebbe essere necessario diminuire il numero o la lunghezza delle passeggiate quotidiane, ma è importante non smettete di fare esercizio fisico per far sì che la piccola resti in forma.

Cambio di comportamento

Le cagnoline spesso diventano appiccicose e bisognose di coccole e attenzioni quando sono incinte. Se questo è quello che vuole, dateglielo. L'aiuterà a mantenere la calma e la felicità prima che arrivino i cuccioli.

Potrebbe anche dimostrarsi particolamente materna con i suoi giocattoli.

Alcuni esemplari, invece, possono comportarsi in modo distante e riservato durante la tutta gravidanza. Anche questo è del tutto normale e dipende dai folli cambiamenti ormonali che avvengono nel suo corpo.

Ma non preoccupatevi, il vostro cane tornerà ad essere come prima molto presto.

Altri segnali di gravidanza

Man mano che la gravidanza della vostra cagnolina progredisce, noterete che l'addome è diventato più grande, proprio in funzione della crescita dei cuccioli.

Durante l'ultimo perido di gestazione, se toccate la sua pancia, potreste anche sentire il movimento dei piccoli.

Inoltre, i capezzoli potrebbero perdere latte con l'avvicinarsi del parto. Se notate qualche goccia sul pavimento o qualche perdita, non c'è nulla di cui preoccuparsi: il grande momento si avvicina.

Il travaglio sarà imminente quando la cagnolina comincerà a ricercare un luogo protetto. Questo normalmente avviene circa un giorno o due prima del parto.

A questo punto l'esemplare può mostrarsi irrequieto, agitato e iniziare a raccogliere cuscini e coperte in una zona della casa.

Il parto è imminente quando la temperatura corporea dell'animale scende a 37 gradi o meno.

Come posso aiutare la mia cagnolina che allatta?

Una volta nati i cuccioli la cagnolina ha molto da fare. Avere dei piccoli può essere stressante e l'allattamento può portare con sé alcuni problemi.

L'esemplare è naturalmente in grado di prendersi cura dei suoi cuccioli da solo, ma ci sono alcune cose che potete fare per rendergli le cose più facili. Ecco quali:

  • Un posto calmo;
  • Nutrire il cane;
  • Osservare i capezzoli.

Creare calma

Il luogo in cui il cane ha partorito dovrebbe essere come un santuario mentre allatta.

Mantenere la zona tranquilla e appartata è essenziale. Per far ciò è importante che il luogo sia accogliente e al riparo da presenze sconosciute fino a quando i cuccioli non saranno cresciuti.

Ridurre lo stress in questo modo renderà l'allattamento molto più facile.

Mantenere l'animale ben nutrito

Mentre il vostro cane allatta i suoi cuccioli e produce latte, avrà bisogno di tanta di energia per andare avanti.

È necessario, quindi dar da mangiare al cane molto più cibo del normale e assicurarsi che il cibo sia di alta qualità.

È meglio parlare con un veterinario delle esigenze dietetiche individuali della cagnetta in fase di gestazione e allattamento, in quanto variano molto da razza a razza.

In generale, darle da mangiare un alimento per cuccioli le fornirà più calorie e il calcio di cui ha bisogno per produrre latte.

Tenere d'occhio i suoi capezzoli

Con diversi cuccioli che si nutrono, non c'è da stupirsi che i capezzoli di cane possano diventare infiammati e doloranti durante l'allattamento.

Ci sono alcuni modi per rendere l'allattamento un po' più facile per mamma cagnetta, come metterle una vecchia maglietta tra una poppata e l'altra. Potrebbe sembrare sciocco, ma rendere i suoi capezzoli non disponibili per i cuccioli per qualche ora al giorno significa che l'esemplare avrà un po' di tempo per riprendersi.

L'allattamento del cucciolo di cane

Tutti i mammiferi allattano al seno - e questo è esattamente il motivo per cui i cani (e noi umani) posseggono i capezzoli e le ghiandole mammarie ad essi associate.

Il latte svolge un ruolo importante nello sviluppo delle difese immunitarie nei neonati, in modo che possano combattere eventuali infezioni.

Il latte è anche ricco di tutti i nutrienti di cui i cuccioli hanno bisogno per crescere sani e forti, oltre a contenere elementi che aiutano i piccoli a calmarsi e rilassarsi.

Quando andare dal veterinario?

Durante l'allattamento è bene controllare regolarmente i capezzoli del vostro cane per verificare se ci sono segni di:

  • screpolature;
  • arrossamenti;
  • emorragie;
  • calore;
  • durezza;
  • perdite.

Se questi sintomi sono presenti, il vostro cagnolino potrebbe aver sviluppato un'infezione chiamata mastite.

Si tratta di una condizione molto dolorosa che necessita di cure immediate. Il cane non vorrà allattare i suoi cuccioli se affetto da questa patologia, il ché significa che i piccoli potrebbero denutrirsi.

L'infezione, inoltre, se non trattata in tempo può espandersi per tutto il corpo. È necessario, quindi un tempestivo intervento veterinario.

Infine, anche se i cuccioli non riescono a nutrirsi è importante chiedere consiglio ad uno specialista. Se i piccoli hanno fame saranno agitati e sarà necessario indagare sulle cause di questo fenomeno.

---

Articolo tradotto da

anna-paola-bellini 



Anna Paola Bellini
Redattrice Wamiz.it