Il meglio per i tuoi pet? Lo trovi qui!

Pubblicità

Perché il mio gatto vomita sangue? I 7 motivi principali

gatto vomita sangue

Se il gatto vomita sangue ci sono varie spiegazioni.

© chie hidaka / Shutterstock

Il tuo gatto vomita sangue? Che si tratti di sangue chiaro o rosso scuro, bisogna andare in fondo alla causa se il felino rigurgita o sputa sangue.

Di Ilenia Colombo

aggiornato il

Se un gatto vomita sangue possono esserci alla base varie cause differenti, come una lesione alle mucose del tratto digerente, un'infestazione da parassiti o un avvelenamento.

Il vomito è un'azione riflessa nei gatti che non è sempre motivo di preoccupazione. Il vomito con sangue, invece, è un segnale di allarme: indica che c'è una lesione o un'infiammazione e il gatto ha bisogno di cure urgenti.

I sintomi di un gatto che vomita sangue

Il vomito con sanguinamento persistente spesso porta ad alcuni problemi di salute, quali anemia e sintomi associati come comportamento letargico, mucose pallide, diarrea con sangue (dissenteria) e debolezza generale.

È bene sapere che, ad esempio, il gatto mostra anche sintomi simili con tumori nel tratto gastrointestinale, per cui raccomandiamo una visita veterinaria per accertarsi della causa del vomito con sangue nel gatto.

Le cause del rigurgito con sangue nel gatto

I veterinari definiscono il vomito con sangue con il nome di ematemesi. Non c'è una causa comune per cui un gatto vomita sangue. Le cause del vomito possono essere casi isolati, come un pasto troppo abbondante, consumato in fretta o costituito da cibo andato a male, oppure la presenza di boli di pelo nello stomaco, oppure ancora di una grave malattia.

Ecco i motivi principali per cui un gatto vomita sangue:

  1. Corpi estranei ingeriti;
  2. Infestazioni da parassiti;
  3. Infezioni virali o batteriche;
  4. Grave malattia dentale o altri problemi di salute orale;
  5. Problemi con la coagulazione del sangue;
  6. Avvelenamento;
  7. Ulcera allo stomaco, tumori o gravi malattie.

1. Corpi estranei ingeriti

I gatti sono curiosi per natura ed esplorano il mondo non solo con le zampe, ma anche con il loro acuto senso dell'olfatto e del gusto.

Quando il gatto vomita, si tratta spesso di una situazione abbastanza comune, come il soffocamento da boli di pelo.

Come prevenire i boli di pelo nel gatto? La risposta

Inoltre, può capitare che il felino ingoi un oggetto che non può essere digerito. I gatti con sindrome di pica, in particolare, hanno la tendenza a mangiare volontariamente oggetti non commestibili.

I corpi estranei nel tubo digerente bloccano l'ulteriore trasporto del cibo e provocano il vomito. Soprattutto a causa di oggetti taglienti o duri, lo stomaco, il rivestimento intestinale o l'esofago possono essere danneggiati, il che a sua volta porta alla presenza di sangue nel vomito.

2. Infestazione da parassiti

I parassiti come i vermi si trovano principalmente negli animali che vivono all'aperto, ma possono anche infettare le nostre amate tigri domestiche.

In caso di una forte infestazione da vermi, si verifica, tra le altre cose, vomito con o senza sangue. Altri segni di vermi nei gatti includono perdita di appetito e perdita di peso.

3. Infezioni virali o batteriche

Infezioni virali o batteriche come il virus della panleucopenia felina possono indurre un gatto a vomitare sangue. I sintomi più comuni includono: inappetenza, vomito, febbre, disidratazione, secchezza delle mucose, dolore addominale.

4. Problemi di salute orale

Quando un gatto vomita sangue lo si deve anche a malattie del cavo orale come la gengivite o la periodontite, patologie che portano a sanguinamento.

5. Problemi con la coagulazione del sangue

Le disfunzioni piastriniche nel gatto causano problemi nella coagulazione del sangue. In questi casi, il felino potrebbe rigurgitare materiale ematico.

6. Avvelenamento

Si parla di un gatto avvelenato quando il felino ingerisce cibi, piante o sostanze chimiche velenose. Nel momento in cui le tossine attaccano il tratto gastrointestinale dell'animale, possono verificarsi reazioni infiammatorie e sanguinamento.

Se il gatto vomita sangue chiaro o scuro, questo potrebbe essere un segno di avvelenamento.

7. Ulcere e tumori allo stomaco

I gatti possono anche soffrire di malattie infiammatorie e gastrite. Batteri, intolleranze alimentari o altre influenze dannose possono causare ferite aperte nello stomaco o nell'esofago.

Queste ulcere sanguinano e fanno vomitare sangue al gatto.

Quando il gatto vomita sangue chiaro o scuro?

A seconda di dove ha origine l'ematemesi, gli episodi possono includere sangue rosa o rosso vivo o sangue parzialmente digerito di colore scuro.

In base alla colorazione del vomito è possibile risalire alla causa.

Gatto vomita sangue chiaro

Se il materiale vomitato è un liquido rosa o rosso, spesso si tratta della parte del corpo più vicina alla fuoriuscita del sangue, come stomaco ed esofago.

In questi casi, le cause riguarderebbero un’infestazione da parassiti, l’ingestione di sostanze chimiche irritanti, un tumore al tratto gastrointestinale superiore.

Gatto vomita sangue scuro

Se il gatto vomita sangue scuro o tendente al marrone, potrebbe trattarsi di disturbi nella parte bassa del tratto digestivo, dove la colorazione scura del sangue significa che è stato semiprocessato o digerito.

Possono essere presenti anche feci nere dall'aspetto catramoso che indicano un segno di sanguinamento intestinale.

Inoltre, questo tipo di fluido può provenire anche da ferite nella cavità orale o nell'esofago.

Porta il tuo animale domestico dal veterinario per ottenere una diagnosi e ricevere la cura più efficace.

Cosa fare quando il gatto vomita sangue?

Affinché tu possa aiutare rapidamente il tuo gatto, è necessario prima chiarire la causa del vomito con sangue, chiedendo aiuto al tuo veterinario.

Fai attenzione ad altre anomalie e sintomi come diarrea, rifiuto di nutrirsi o cambiamenti di peso. Il malessere generale, il cambiamento del gioco e del comportamento sociale e l'eccessiva stanchezza possono anche indicare che il gatto è gravemente malato. Discuti eventuali anomalie con il tuo veterinario di fiducia.

Quando andare dal veterinario?

Come abbiamo visto, di per sé il vomito con sangue è indice di problemi di salute che richiedono l'intervento di un veterinario.

Se il gatto vomita sangue frequentemente o per un periodo prolungato, dovresti agire in tempo e consultare immediatamente il professionista della salute animale.

Ti consigliamo di porre attenzione ai sintomi del tuo amico felino e lascia che venga esaminato una volta di troppo piuttosto che una volta troppo poco!

Se sono presenti una o più delle seguenti circostanze, si tratta di una situazione di emergenza.

  • Grande quantità di sangue nel vomito (oppure nelle feci e nella diarrea): una grave perdita ematica può essere fatale o richiedere una trasfusione di sangue.
  • Sistema immunitario debole: i gatti giovani che vomitano sangue, essendo più inclini alle infezioni, possono peggiorare subito o morire.
  • Altri sintomi: oltre a vomitare sangue, il tuo gatto è affetto da altri disturbi, come febbre, svogliatezza, diarrea, perdita di appetito o respirazione anormale.

Le cure veterinarie per un gatto che vomita sangue

Dopo un esame fisico e test diagnostici, il veterinario può iniziare un trattamento mirato a curare o gestire eventuali malattie sottostanti.

Ad esempio, un gatto con vermi intestinali riceverà un trattamento antiparassitario, mentre un esemplare con il cancro può iniziare la chemioterapia o essere indirizzato a uno specialista come un oncologo o un chirurgo.

A seconda della gravità delle condizioni del felino, l'animale può tornare a casa con farmaci per via orale o potrebbe dover essere ricoverato in ambulatorio per un po' di tempo.

---

Articolo revisionato da:

Francesco Reina
Assistente veterinario 

Lascia un commento
0 commenti
Conferma della rimozione

Sei sicuro di voler cancellare il commento?

Collegati per commentare