Instagram

È Natale! Tanti buoni sconto per voi🎄

Pubblicità

Come capire se il gatto è annoiato e cosa fare?

gatto-annoiato-che-riposa advice

Il gatto si annoia in casa? Imparariamo a capirlo e a giocare con lui.

© Shutterstock

Il gatto è un animale curioso e intelligente, e come noi umani si annoia se non opportunamente stimolato. Ecco alcuni consigli anti-noia adatti ad un gatto annoiato e… al padrone!

Di Flavia Chianese

Pubblicato il 14/04/20, 21:15

Il coronavirus ha sconvolto le nostre abitudini quotidiane, mettendo alla prova anche gli spiriti più creativi; tanto che anche il gatto annoiato, lo sembra anche più del solito!

In realtà i nostri animali domestici sono ben felici della nostra “reclusione”. Averci sempre tra i piedi, piuttosto che passare intere giornate soli ad aspettarci, per loro significa un’unica cosa: più coccole e attenzioni!

Ma come possiamo sapere quando il gatto è annoiato? Come riuscire nell’arduo compito di trovare un gioco stimolante per lui?

Sfruttiamo dunque questo tempo extra per comprendere meglio i comportamenti e i bisogni del nostro gatto.

Perché i gatti si annoiano?

Ci sono diversi fattori in gioco quando si parla di noia dei gatti. Il gatto è un animale estremamente intelligente, e come tale ha bisogno di stimoli che siano alla sua altezza.

Se un gatto trascorre troppo tempo in questa condizione, la noia potrebbe diventare stress cronico, che incide negativamente sul suo stato di benessere e di salute generale.

La mancanza di attività è un’altra ragione per la quale i gatti si annoiano. Molti gatti domestici amano la loro vita tranquilla in appartamento, ma altri (vuoi per genetica, vuoi per carattere) sembrano preservare ancora un forte istinto selvatico: per loro correre, nascondersi e cacciare sono attività irrinunciabili, e quando questo non è possibile, ecco che la noia comincia ad incalzare.

Quando si annoia il gatto?

Prima di trovare delle soluzioni ai grigi pomeriggi dei nostri amati felini, vediamo quali sono le ragioni principali per le quali il gatto può annoiarsi:

  • Non ha abbastanza stimoli esterni;
  • Non c’è opportunità di movimento, di esercizio;
  • Non c’è opportunità di cacciare;
  • Scarse interazioni sociali, sia con persone che con altri animali.

Come capire se il gatto si annoia?

I gatti dunque si annoiano, proprio come noi: non possono comunicarcelo a parole, ma ciò non vuol dire che non lo manifestino. Ecco i segnali per capire se il nostro gatto è annoiato:

Apatia, riposo eccessivo

Il gatto sembra disinteressato a tutto ciò che lo circonda e non reagisce, neanche se gli si propongono le sua attività preferite. Passa molto più tempo a dormire

Ansia e aggressività

Nei gatti più sensibili la noia può evolvere in ansia e in stress. Ciò può tradursi in un miagolio eccessivo, in scatti di aggressività non propri del suo carattere e nel desiderio costante di isolamento.

Disturba gli altri animali domestici

Nelle case dove convivono più gatti, o varie specie animali, di solito c’è sempre il gatto più “bullo”, quello a cui piace dar fastidio agli altri.

Se però notate che questo comportamento comincia ad essere eccessivo, la noia potrebbe esserne la causa e dunque va trovata una soluzione immediata!

Mangia troppo o troppo poco

Mangiare è anche un modo per ingannare il tempo, e in questi giorni di quarantena lo sappiamo bene: anche un gatto che mangia troppo, o troppo poco, potrebbe essere semplicemente annoiato. 

Fa la pipì fuori dalla lettiera

I gatti sono animali che amano l’igiene. Se comincia ad urinare fuori dalla lettiera, in vari luoghi della casa, allora forse sta solo cercando di attirare l’attenzione e di sfogare il suo nervosismo. 

Si lecca di continuo o non si lecca affatto

In situazioni di stress anche i gatti possono assumere comportamenti compulsivi, come leccarsi continuamente il pelo o le zampe, o non leccarlo affatto.

Entrambi sono segnali che dovrebbero preoccuparci, perché indici di stress o depressione. 

Compie gesti pericolosi

Scappare, rompere oggetti, ed essere sprezzanti del pericolo può essere un altro modo per gestire la noia: un modo pericoloso che potrebbe portare il gatto a ferirsi o a scappare.

Attenzione a non confondere la noia con una malattia: a volte i gatti dormono molto o sembrano annoiati, ma talvolta la causa può essere un problema di salute.

Per escludere questa possibilità vi consigliamo di chiedere un consulto al vostro veterinario di fiducia. 

Come far divertire il gatto?

Ecco alcuni consigli per intrattenere il nostro gatto: non sarà il solo a trarne beneficio!

1. Diamo più attenzione al “re della casa”

Forse la noia del nostro gatto è solo desiderio di attenzione. Non dimentichiamoci di dedicare ogni giorno un po’ di tempo alle coccole, alle carezze e a cercare di capire quali sono le sue necessità: non avremo mai tanto tempo a disposizione come in questo periodo!

2. Investiamo in giocattoli

I gatti sono come i bambini, si stancano presto dei loro giochi. Ecco perché bisogna andare sempre alla ricerca di nuove idee, senza necessariamente spendere un patrimonio.

Esistono tanti modi fai da te per costruire giochi divertenti per il nostro gatto, ma anche i giochi interattivi possono essere particolarmente stimolanti. 

3. Nascondiamo dei biscottini in casa

Proviamo a stimolarlo con il suo premietto preferito, e nascondiamolo in casa.

Una volta ottenuta la sua attenzione, proviamo a ripetere il gioco, nascondendo il bocconcino in un posto diverso: per lui sarà come una caccia…indoor!

4. Coinquilino felino

I gatti amano essere al centro delle nostre attenzioni, e forse un nuovo Micio in casa potrebbe turbare l’equilibrio.

Il periodo iniziale è sempre un po’ tormentato, ma a lungo andare saranno felici di aver trovato un nuovo compagno di giochi. 

5. Coltivare l’erba gatta

L’erba gatta contiene una sostanza che simula i feromoni del gatto. Ai gatti piace annusarla, giocarci e mangiarla, e non è assolutamente pericolosa; mentre per noi potrebbe essere una buona occasione di esercitare il nostro pollice verde. 

La noia ucciderà il mio gatto? Di noia non si muore, ma se vogliamo che il nostro gatto sia sano e felice (e fuori dai guai), meglio prendere le misure necessarie per aiutarlo a combatterla!

Leggi anche