Cane stacca braccio: 23enne azzannata dal cane a Palermo

Cane stacca braccio
Cane stacca braccio: a Palermo una 23enne azzannata dal pitbull del compagno. Ma restano molte domande senza risposta. ©Pixabay

Cane stacca braccio: una vicenda nella quale restano ancora molti punti oscuri quella della 23enne azzannata da un cane a Palermo. 

- Annuncio Pubblicitario -

Cane stacca braccio: pitbull – secondo le prime ricostruzioni – si avventa sulla compagna del suo padrone a morsi recidendole quasi l’arto. Questi i fatti nudi e crudi ma, sui dettagli della vicenda, che vede come protagonista una 23enne azzannata da un cane a Palermo, restano ancora molti aspetti non chiari.

Cosa è successo nell’alloggio di via Agnetta a Villagrazia (Palermo)? Che cosa mai è avvenuto per spingere il cane del convivente a scagliarsi contro la sua “vice” padrona? Per il momento queste domande non hanno ancora una risposta e lasciano spazio al crudo resoconto degli avvenimenti.

L’operazione al braccio: prognosi riservata

Mentre il cane e la giovane erano in casa (apparentemente in compagnia della madre della donna), spiegano le ricostruzioni, i vicini hanno improvvisamente sentito delle urla provenire dall’appartamento della donna e hanno avvisato il 118 che è prontamente intervenuto scortato dalla polizia. All’arrivo i sanitari hanno dovuto agire in fretta trasportando la ragazza in ospedale perché fosse sottoposta tempestivamente ad un intervento nel reparto di chirurgia plastica all’ospedale Civico.

- Annuncio Pubblicitario -

La polemica

E adesso? Mentre la prognosi è ancora riservata e le indagini sono in corso restano molte, moltissime domande. Domande che, nei prossimi giorni dovranno ad ogni costo trovare una risposta. La polemica sulle razze di cani ritenute pericolose o sulle responsabilità dei padroni che non educano i loro animali come dovrebbero, però, è già tornata dolorosamente attuale tra chi – a tutti i costi – deve puntare il dito su un colpevole. Le colpe, però, sono sempre tutte dalla stessa parte? Le responsabilità, in questo momento, dovranno essere individuate attraverso le indagini ma gli attacchi sterili e ingiustificati lasciano, ancora una volta, il tempo che trovano.

Leggi anche: Ciclista salva cane ferito trasportandolo in bici

Cresciuta tra i San Bernardo mi sono convertita - da ormai un lustro abbondante - alla (piacevolissima) compagnia di Clicquot, una Beagle dal carattere frizzante come lo champagne del quale porta il nome. Faccio la giornalista da sempre, occupandomi di tutto un po', ma il mio habitat naturale è il fashion e ho un PhD in Semiotica della Moda.