Dermatite cane: rimedi naturali

dermatite cane
La dermatite del cane può essere molto fastidiosa. Ecco come alleviarla con rimedi naturali © Pixabay

La dermatite nel cane è un’infiammazione della pelle molto diffusa ma se non viene curata a dovere può creare diversi fastidi al tuo amico a quattro zampe. Ecco alcuni rimedi naturali da provare!

- Annuncio Pubblicitario -

La dermatite è un’infiammazione della cute, che si manifesta sui cani di ogni età. Essendo piuttosto fastidiosa e fatta di sintomi che è impossibile non notare, può essere curata tempestivamente.

La cosa importante è rivolgersi al veterinario, in modo che possa diagnosticare la tipologia di dermatite che affligge il cane e il grado di gravità. Se è localizzata e facilmente curabile, si può ricorrere a rimedi naturali, sempre su consiglio del medico.

Dermatite canina

La dermatite canina può essere atopica o allergica. In base alla tipologia ci sono diverse terapie per curarla. In particolare, la dermatite allergica può essere causata da intolleranze alimentari protratte nel tempo, che possono esplodere nella perdita di pelo a chiazze, prurito e crosticine sulla pelle.

La diagnosi può farla solo il veterinario, ma spesso quando si tratta di allergie alimentari, la dermatite è accompagnata da feci lente e non ben formate. In questo caso la terapia consiste nell’eliminare drasticamente il cibo di cui si nutre solitamente il cane e cominciare una dieta a base di crocchette monoproteiche o pietanze cucinate in casa secondo le indicazioni del medico.

Associata alla dieta viene somministrata una terapia volta a proteggere le mucose gastriche e l’intestino, in modo che il cane possa purificarsi e cominciare una nuova graduale dieta, che non gli faccia allergia.

Dermatite atopica

Per quanto riguarda la dermatite atopica, invece, si tratta di una patologia infiammatoria che provoca prurito e spesso e volentieri è genetica. In questo caso si presenta nei primi mesi di vita del cucciolo, creandogli fastidiosi pruriti e alopecie.

- Annuncio Pubblicitario -

Se non è genetica, la dermatite atopica può essere causata da funghi, parassiti, allergeni ambientali e stagionali. In base alle reali cause che provocano questo tipo di dermatite, il veterinario saprà indicare la terapia adatta, che nel peggiore dei casi potrebbe essere obbligatoriamente somministrata vita natural durante.

Ogni situazione, però, è a se stante quindi prima di prendere provvedimenti fai da te, è sempre meglio consultare il parere veterinario e non fare di testa propria.

Sintomi della dermatite del cane

La dermatite, di qualunque tipologia sia, presenta dei sintomi molto chiari e difficilmente fraintendibili. Questo perché, interessando la cute, si manifesta chiaramente, senza lasciare troppi dubbi.

Primo fra tutti i sintomi c’è il prurito, che porta il cane a grattarsi e leccarsi spesso e nei casi più dolorosi e fastidiosi anche a mordersi la zona colpita. Questo può lasciare chiazze prive di pelo e maleodoranti.

Altro sintomi molto evidente, che riguarda soprattutto la dermatite allergica, è la presenza di crosticine sulla cute e ciuffi di pelo che si staccano appena vengono toccati, cosa anomala soprattutto in alcune razze, che tendenzialmente non perdono pelo.

A volte si presenta anche il sanguinamento delle parti più infiammate e colpite, soprattutto se il cane non smette di grattarsi e prova molto dolore fisico. La pelle inoltre può mandare cattivo odore e seccarsi in maniera molto grave, ma solo in casi in cui la dermatite ha raggiunto uno stadio serio.

- Annuncio Pubblicitario -

Curare la dermatite del cane: rimedi naturali

Quando la dermatite è lieve e facilmente curabile può essere trattata con rimedi naturali, soprattutto se si tratta di dermatite allergica. La prima mossa da fare senza adottare medicinali è quella di cambiare dieta, eliminando pietanze complesse e ricche a favore di qualcosa di meno grasso e più “pulito” (come pesce e patate) per almeno una settimana e poi sotto parere del veterinario aggiungere gradualmente ingredienti nutrienti.

Altro rimedio naturale che davvero funziona è l’aloe vera, che sotto forma di crema ed unguento può essere applicata sulla pelle infetta. Il suo potere antibatterico è famoso ed è in grado di lenire e rigenerare anche le ferite più profonde e infettate. Ovviamente questo tipo di rimedio richiede del tempo e può essere utilizzata come coadiuvante ad una terapia medicinale, sempre prescritta dal medico.

L’ideale sarebbe rivolgersi ad un veterinario che si occupa anche di omeopatia, sempre tenendo presente che questo tipo di cure non possono risolvere patologie complesse e gravi.

Leggi anche: Come scegliere il miglior mangime per cani da caccia

Appassionata di animali fin da bambina, ha scoperto cos'è il vero amore quando ha adottato la sua dolcissima shit-zu.