Il cane iperattivo ed eccitabile

cane iperattivo
Un cane iperattivo e agitato? Ecco come calmarlo. © Pixabay

I cani – soprattutto quando sono molto giovani – sono molto vivaci e con tantissima voglia di vivere. Purtroppo, se portata allo stremo, questa vivacità può trasformarsi in un problema da risolvere. Ecco allora come calmare un cane iperattivo.

- Annuncio Pubblicitario -

Un cane iperattivo? Può sembrare divertente essere il padrone di un cane molto attivo e giocoso, ma la sua esuberanza, se esagerata, può ledere la convivenza creando difficoltà e problemi di tipo patologico. L’iperattività nel cane, infatti, non è affatto da sottovalutare e un veterinario o un educatore cinofilo possono essere di supporto a comprendere quali siano le cause che portano il cane a comportarsi così e quali i rimedi per poterlo far calmare.

Cosa fa un cane iperattivo?

Un cane iperattivo si comporta in modo eccessivo e non riesce a stare fermo o tranquillo. Questi è solito saltare addosso alle persone o sui mobili, prendere oggetti e/o distruggerli per gioco e precede il padrone tirando eccessivamente il guinzaglio quando è portato a spasso. Abbaia anche tanto e mangia e beve con una velocità incredibile, tanto da provocargli, purtroppo, anche disturbi di tipo digestivo. Un cane eccessivamente vivace non ama stare solo e quando, per forza di cosa è lasciato in casa, tende ad agitarsi e ad avere un battito cardiaco alterato.

Un cane iperattivo rispetto ad uno che non lo è, ha difficoltà di apprendimento e concentrazione e il suo atteggiamento agitato, la sua iperattività, non gli consente di concludere le attività motorie che gli vengono proposte o che ama fare.

Nulla di particolarmente preoccupante se tutto questo riguarda un cane giovane o un cucciolo, ma se adulto, invece, l’iperattività del cane può risultare problematica o essere un segnale sintomatologico di una patologia (ipercinesia).

Razze di cani iperattivi

Tralasciando la questione prettamente legata alla patologia o al comportamento del cane che genera la sua iperattività, il fatto che un cane sia iperattivo può dipende anche dalla razza a cui appartiene. Se si decide di adottare un cane per la gioia di vivere una convivenza piena d’amore, in particolar modo se in casa si hanno dei bambini, è bene sapere quali sono i tipi di razza che hanno maggiore energia.

- Annuncio Pubblicitario -

Tra le razze di cani più iperattivi si annoverano: il Dalmata, il Barboncino, il Beagle, il Chihuahua, il Labrador Retriever e il Golden Retriver, il Jack Russell, il Boxer e il Border Collie. Come è ovvio che sia tutto dipende dalla personalità singola di ogni animale, dalla sua storia e dall’ambiente in cui è nato e cresce.

Cane agitato: le cause

Vi sono due tipi di iperattività che possono svilupparsi nei cani: fisiologico e patologico. Il primo può essere causato da un apprendimento mal rinforzato del proprietario che dà al cane troppe attenzioni oppure può essere un comportamento generato da uno stato d’ansia del cane che soffre la separazione. L’iperattività del cane può presentarsi quando i cuccioli sono stati portati via troppo presto dalla loro mamma e quindi non hanno ricevuto la corretta educazione riguardo l’attività fisica e il morso. I sintomi tipici presentati a livello fisiologico da un cane iperattivo sono:

  • Stare sempre in allerta e sull’attenti
  • Richiedere attenzioni da parte del proprietario
  • Difficoltà di apprendimento
  • Gioco fuori controllo e tendenza a voler distruggere tutto
  • Esagerazione e mancanza di inibizione
  • Non controllo nel voler fare i bisogni (raro).

Il secondo tipo di iperattività patologica, ossia l’ipercinesia, si presenta quando vi è un’alterazione delle vie nervose dopaminergiche situate nel cervello del cane, per cui per poter curarlo, non basta modificare il suo comportamento, ma è bene sottoporre il cane a visita medica.

I sintomi che il cane presenta in questi casi sono prettamente di origine organica e riguardano: un aumento della respirazione e del battito del cuore, un’eccessiva attività, spesso capace di sfociare in comportamenti aggressivi, la presenza di movimenti ripetuti, mancanza di sonno, un’eccessiva salivazione, una riduzione degli stimoli correlati alla minzione, eccetera.

La diagnosi che determina se un cane è iperattivo o no viene effettuata attraverso un esame a base di un farmaco stimolante, il metilfenidato. A seconda del tipo di reazione del cane, se agitata o tranquilla, si riesce ad escludere la probabilità che si tratti di un’iperattività legata al comportamento e si può procedere alla somministrazione di trattamenti farmacologici (calmanti per cani iperattivi) oppure decidere di optare per dare al cane rimedi naturali e omeopatici o fiori di Bach.

- Annuncio Pubblicitario -

Come calmare un cane sovraeccitato?

Cosa fare se spesso ci si domanda il perché “il mio cane non si ferma mai” o come mai “il mio cane non riesce a rilassarsi”, calmare un cane iperattivo è possibile? Sarà l’esperienza e la competenza del medico veterinario o dell’educatore a poter ricercare il giusto rimedio per il cane iperattivo.

Nell’attesa di ricevere il giusto supporto specialistico e se le cause non sono di tipo patologico si cerca il più possibile di incanalare l’iperattività del cane. Le attività svolte sono prettamente di tipo ludico: giochi di attivazione mentale e intelligenza (come il Kong) che lo occupino ad usare l’olfatto o a risolvere problemi.

Al padrone è chiesto di evitare di dargli troppe attenzioni e di farlo calmare prima di iniziare un qualunque tipo di occupazione mentale, che sia questo un gioco o speciali esercizi per cani iperattivi o semplicemente addestrandolo a rispettare alcuni comandi come lo stare fermo o seduto.

Se il cane sprizza energia da tutti i pori e si annoia, avrà un’alta probabilità di avere problemi comportamentali. Aiutandolo ad incanalare la sua energia e facendosi aiutare dagli esperti in materia è l’unico modo per poter calmare un cane iperattivo.

Leggi anche: Quando iniziare ad educare un cucciolo di cane?

Essere una gattara per me è un onore. Non so ormai più quanti gatti ho cresciuto e quanti ancora ne crescerò! Al momento ho Mimì e GouGou che mi rallegrano le giornate tra fusa e miagolii! Non potrei immaginarmi una vita senza un gatto! Il mio motto è: "diffida da chi non ama i gatti"!